Netflix

Netflix: gli anime in arrivo in streaming a giugno 2021

Da Sailor Moon a Record of Ragnarok: vediamo quali sono gli anime che si aggiungono alla libreria Netflix a giugno.

Netflix: gli anime in arrivo in streaming a giugno 2021
Articolo a cura di

Castlevania e Eden (che potete approfondire, rispettivamente, nella recensione di Castlevania 4 e nella recensione di Eden) sono le due esclusive targate Netflix che che ci hanno fatto compagnia nel mese di maggio; inoltre, sono stati aggiunti al catalogo anche altri titoli, come la trilogia di film di Lupin III - La donna chiamata Fujiko Mine e più recentemente Dragon Ball Super: Broly (in arrivo il 28 maggio), l'ultima pellicola di Dragon Ball Super, quasi in concomitanza con l'annuncio del nuovo film previsto per il 2022 (qui potete recuperare le nostre idee su quale villain potremmo vedere nel nuovo film di Dragon Ball Super).

Nonostante i numerosi ed interessanti titoli di maggio, a giugno ne arrivano altri che sicuramente non sono da meno: dall'ultimo lungometraggio di Pretty Guardian Sailor Moon, alle nuove produzioni targate Netflix Trese, Record of Ragnarok, e Godzilla: Punto di Singolarità. Dopo aver dato uno sguardo alle novità del Catalogo Serie TV di Netflix di giugno 2021, scopriamo quali sono gli anime che ci faranno compagnia nel primo mese estivo.

Akudama Drive (1 giugno)

In un futuro non ben definito, il Giappone è spaccato a seguito della guerra tra la regione del Kanto e quella del Kansai; lo scontro si è concluso con la vittoria della prima, che ha annesso la seconda. A seguito di ciò, la criminalità ha iniziato a dilagare sempre di più nel Kansai e le forze dell'ordine sono diminuite drasticamente: questo ha portato alla nascita degli Akudama, un gruppo di supercriminali suddivisi in classi e in pericolosità.

La serie ruota attorno ad alcuni dei membri più pericolosi tra gli Akudama, che ricevono un messaggio in cui viene chiesto loro di liberare uno spietato assassino condannato a morte per aver ucciso 999 vittime, in cambio di una montagna di soldi.

Il gruppo è molto assortito, tra un picchiatore, un hacker, un dottore, un corriere, un criminale di basso rango, ed una civile che si è ritrovata nel posto sbagliato, nel momento sbagliato e che finge di essere una truffatrice. La situazione degenera quando i criminali devono liberare il serial killer: tutti si ritrovano misteriosamente con un collare esplosivo attorno al collo. Gli Akudama scelti dovranno seguire gli ordini di un gatto nero, che li ha ingaggiati per portare a termine una missione specifica.

Akudama Drive è un anime originale dello studio Pierrot, scritto da Norimitsu Kaioh, già sceneggiatore di Danganronpa 3. Inoltre, Kazutaka Kodaka e Rui Komatsuzaki, rispettivamente autore e character designer della visual novel Danganronpa, hanno collaborato alla produzione: il primo ha scritto la bozza della storia originale; il secondo, invece, figura come creatore originale del character design.

Akudama Drive è stato uno dei titoli più apprezzati dello scorso anno, tanto da vincere il premio come miglior sceneggiatura agli Anime of the Year Awards. Dopo aver debuttato in simulcast su VVVVID lo scorso ottobre, Akudama Drive arriva su Netflix, con un inedito doppiaggio italiano.

Ecco la nostra recensione di Akudama Drive.

Ride your Wave (1 giugno)

Il film si focalizza sulla vivace Hinako Mukaimizu, che si è da poco iscritta in un'università in una città costiera, ma preferisce cogliere questa occasione per coltivare la sua passione per il surf, senza pensare al suo futuro. La vita di Hinako cambia quando a causa di un fuoco d'artificio il suo appartamento va in fiamme: la giovane viene salvata dal pompiere Minato Hinageshi.

Da quel momento in poi, i due iniziano a frequentarsi e a conoscersi: Hinako rimane affascinata dalla personalità e dall'istinto di salvare gli altri di Minato; lui, invece, è incuriosito dal surf, tanto che vuole imparare. Quest'occasione permette a Minato e Hinako di avvicinarsi sempre di più, fino ad innamorarsi l'uno dell'altro. Tuttavia, una tragedia inaspettata sconvolge per sempre la vita di Hinako, ma lei non si abbatterà ed intraprenderà un viaggio alla ricerca di se stessa e del suo futuro.

La pellicola Ride your Wave è diretta da Masaaki Yuasa, già regista della serie Devilman: Crybaby, e dopo essere arrivata direttamente in streaming su Amazon Prime Video lo scorso luglio, si aggiunge al catalogo anime di Netflix.

Qui potete recuperare la nostra recensione di Ride your Wave.

Seven Days War (1 giugno)

Mamoru Suzuhara è uno studente introverso e poco popolare a scuola, tanto da non avere molti amici, con un'inconsueta passione per le guerre del passato. L'unica persona che può considerare veramente amica è Aya Chiyono, vicina di casa, nonché compagna di classe, che conosce sin da quando era all'asilo: in realtà, con il tempo i sentimenti di Mamoru per Aya sono maturati, ma non è mai riuscito a fare il grande passo.

Quando scopre che la compagna a breve deve trasferirsi a Tokyo per seguire il severo padre, che sta per ottenere una promozione, il protagonista le propone di fingere un campeggio estivo di sette giorni e di scappare insieme da casa: Mamoru vorrebbe cogliere questa occasione per dichiararle il suo amore.

D'altro canto, il Nostro non aveva pensato che non sarebbero stati soli: si uniscono a loro Kaori, Saki, Soma ed Hiro; ma nonostante la presenza degli altri ospiti, il giovane non vuole abbandonare il suo piano originale. Il luogo scelto per la fuga è una fabbrica di carbone abbandonata da anni e dopo aver trascorso una giornata per esplorarla e organizzarsi, i ragazzi sono pronti a dare inizio al finto campeggio.

Ben presto, il gruppo scopre che l'impianto non è del tutto abbandonato, perché trovano Mallet, un bambino immigrato dalla Thailandia che si è rifugiato lì per potersi riunire ai genitori da cui è stato separato e per scappare dagli agenti dell'immigrazione. Mamoru e gli altri decidono di difendere Mallet e di lottare contro gli adulti.

Il lungometraggio Seven Days War è il primo adattamento animato in chiave moderna della light novel del 1985 di Soda Osamu (pubblicata da Dynit a febbraio), dopo un live action del 1988. Lo scorso dicembre, Dynit ha distribuito Seven Days War direttamente su Amazon Prime Video con doppiaggio italiano o in versione sottotitolata; a partire da giugno, invece, sarà disponibile anche su Netflix.

Per maggiori informazioni, vi rimandiamo alla nostra recensione di Seven Days War.

Pretty Guardian Sailor Moon Eternal - Il Film (3 giugno)

Con un annuncio inaspettato, lo scorso aprile Netflix ha presentato il trailer di Pretty Guardian Sailor Moon Eternal - Il Film, pellicola divisa in due parti che debutterà in esclusiva sulla piattaforma streaming il 3 giugno a livello mondiale, anche doppiata in italiano. Pretty Guardian Sailor Moon Eternal è il primo film della serie del 2014 Sailor Moon Crystal, ovvero un remake più fedele al manga di Naoko Takeuchi, realizzato sempre da Toei Animation; la nuova serie è arrivata in Italia nel 2016 con un adattamento che rispetta la versione giapponese.

Usagi Tsukino è una ragazza di 14 anni al secondo anno delle medie, piagnucolona e impacciata, la cui vita è destinata a cambiare quando incontra il gatto nero parlante Luna, con il simbolo di una falce di luna sulla fronte. Luna le dona una spilla magica con la quale può trasformarsi in Sailor Moon, protettrice della pace e dell'amore, con poteri magici per combattere il male con l'iconico completo marinaio.

Ora Usagi ha il compito di ritrovare il leggendario Cristallo d'Argento, un antico artefatto dall'incommensurabile potere magico, e riunirsi alle altre guerriere Sailor, per trovare e proteggere la principessa del regno della Luna. Usagi dovrà dunque districarsi tra vita quotidiana, fatta di tutti gli imprevisti, e la difesa della Terra.

Il film Pretty Guardian Sailor Moon Eternal adatta l'arco dei Sogni. Nel mese di aprile, si verifica una misteriosa eclissi totale di sole; a seguito di ciò, Usagi e Chibiusa incontrano un cavallo alato che risponde al nome di Helios, il quale sta cercando le ragazze prescelte che lo possano aiutare a spezzare i sigilli che imprigionano il Cristallo d'Oro.

Nel frattempo, il gruppo Dead Moon Circus è arrivato sulla Terra ed ha iniziato a diffondere i Lemures, incubi in forma fisica, per rubare il Cristallo d'Argento, con il solo obiettivo di dominare incontrastato sulla Terra e sulla Luna. Usagi e le altre guerriere Sailor dovranno lottare contro nuovi nemici.

Trese - Detective delle tenebre (10 giugno)

Tratto dalla serie di komik (nome con cui si indicano i fumetti filippini), Trese - Detective delle tenebre è ambientato nella città di Manila, capitale delle Filippine, dove le creature della tradizione filippina vivono nascondendosi tra gli esseri umani e a volte sono la causa di misteriosi fenomeni sovrannaturali.

Ad indagare su quanto sta accadendo c'è Alexandra Trese, una detective dell'occulto, la quale non sarà da sola perché può contare sull'aiuto del capitano della polizia Guerrero e di due misteriose guardie del corpo note semplicemente come Kambal (termine filippino traducibile come Gemelli), che indossano le tipiche maschere teatrali, una felice ed una triste.

La serie Trese - Detective delle tenebre è prodotta da BASE Entertainment, con la collaborazione di Netflix; lo stile dei disegni è fortemente ispirato a quello degli anime, similmente a Castlevania. Tra il cast di doppiatori, spicca il nome dell'attrice Shay Mitchell (Emily Fields in Pretty Little Liars), che presta la voce ad Alexandra Trese, nella versione inglese.

Record of Ragnarok (17 giugno)

L'universo di Record of Ragnarok è diviso nel regno delle divinità e in quello degli umani. Gli dèi dell'antica Grecia, dell'Induismo, della mitologia Norrena e di molte altre culture si sono riuniti per decidere le sorti del genere umano: dopo secoli non sono affatto cambiati ed hanno lentamente distrutto il pianeta che li ospitava. Unanimemente, le divinità concordano di estinguere definitivamente l'umanità.

Tuttavia, la Valchiria Brunhilde, una semidea che non potrebbe prendere la parola durante il congresso, propone agli dèi di organizzare il Ragnarok, così da poter dare un'occasione di riscatto agli esseri umani: una competizione in cui 13 umani devono affrontare 13 divinità, e qualora dovessero vincere il genere umano sarà risparmiato per i prossimi 1000 anni. Gli dèi accettano questa condizione ed incaricano Brunhilde di riunire i più grandi nomi della storia, che dovranno affrontare le divinità.

Lo scorso dicembre, lo studio d'animazione Graphinica ha annunciato l'adattamento di Record of Ragnarok, manga di Takumi Fukui, Shinya Umemura, e Chika Aji, arrivato in Italia ad ottobre grazie ad Edizioni Star Comics (qui potete recuperare la nostra anteprima del manga di Record of Ragnarok). L'anime di Record of Ragnarok arriva su Netflix a partire da giugno.

Godzilla - Punto di Singolarità (24 giugno)

Godzilla è il kaiju per eccellenza, e dopo essere ritornato sul grande schermo con il film Godzilla vs Kong (leggete qui la nostra recensione di Godzilla vs Kong), il mastodontico lucertolone è pronto ad approdare anche sul piccolo schermo, con Godzilla - Punto di Singolarità.

Gli eventi si svolgono nel 2030, nella città di Nigashi, nella prefettura di Chiba. I protagonisti sono Yun Arikawa e Mei Kamino: il primo è un ingegnere che lavora nella fabbrica Otaki Factory e sta investigando su dei misteriosi avvenimenti in una casa in stile occidentale, da tempo abbandonata.

Mei, invece, è un'universitaria che studia le creature fantastiche, la quale sta indagando su alcuni segnali provenienti da Misakioku, l'edificio amministrativo del vecchio distretto di Tsuguno. Benché Yun e Mei si trovino in due posti completamente diversi, entrambi sentono la stessa canzone: questo è solo l'inizio di una catena di eventi che li porterà ad incontrarsi e ad affrontare terribili creature che sono apparse in tutto il mondo, segnale che sulla Terra sta arrivando Godzilla.

Godzilla - Punto di Singolarità è realizzato dalla collaborazione tra lo studio Bones (My Hero Academia) ed Orange (Beastars). Dopo aver debuttato il 25 marzo su Netflix Japan e l'1 aprile sulle emittenti televisive giapponesi, Godzilla - Punto di Singolarità arriva anche qui da noi, in streaming su Netflix.