Netflix

Netflix: il film di My Hero Academia e gli altri anime in arrivo a dicembre

Scopriamo quali sono i nuovi anime che si aggiungono alla vasta libreria di Netflix nell'ultimo mese dell'anno.

Netflix: il film di My Hero Academia e gli altri anime in arrivo a dicembre
Articolo a cura di

Gli ultimi due mesi sono stati scarni per quanto riguarda gli anime arrivati su Netflix: infatti abbiamo potuto vedere solo Blood of Zeus. Ma possiamo dire che non ci hanno deluso in fatto di novità, perché nel corso di ottobre, durante il Netflix Anime Festival, il colosso americano ha annunciato di aver formato una partnership con ben quattro studi d'animazione, tra cui MAPPA (lo stesso che al momento è al lavoro sull'ultima stagione de L'attacco dei giganti) e ha presentato gli anime in arrivo il prossimo anno, come la trasposizione di Sky Violation (noto anche con il titolo di High-Rise Invasion) e gli ultimi OVA di JoJo.

Ci separa, però, ancora un mese all'inizio del nuovo anno, con la speranza di avere qualche notizia in più sugli anime che ci faranno compagnia nel corso del 2021, ma dicembre non sarà privo di sorprese: arrivano nuove opere che riusciranno a fare contenti gli appassionati dell'animazione giapponese. Dunque, dopo aver visto i titoli di dicembre nel Catalogo Serie TV di Netflix, diamo un'occhiata alle produzioni anime che approdano a dicembre su Netflix.

City Hunter: Private Eyes (1 dicembre)

Ryo Saeba è sia un abile combattente, che un infallibile tiratore scelto, che ha deciso di sfruttare le sue abilità per aiutare chi è in difficoltà, aprendo un ufficio nel quartiere di Shinjuku, a Tokyo, dove i clienti possono chiedere i suoi servigi per qualunque lavoro: dalla protezione personale, alle indagini private. La capacità di Ryo di risolvere ogni tipo di problema gli è valso il soprannome di Sweeper, cioè spazzino.

Sebbene il protagonista possa sembrare infallibile, ha in realtà un punto debole: fa il cascamorto con le belle donne. Per questo motivo, Kaori Makimura, la sua partner, lo riporta con i piedi per terra, utilizzando la forza bruta colpendolo con martelli da 100 o 250 tonnellate.

City Hunter è nato dalla penna di Tsukasa Hojo ed è stato pubblicato dal 1985 al 1991; nel 1987 lo studio Sunrise ha realizzato una serie animata che è andata in onda fino al 1991. L'anime ha ottenuto un enorme successo, tanto da diventare un piccolo cult degli anni ‘80 e ‘90, e per questo motivo lo studio d'animazione nel corso degli anni ha realizzato anche film, OVA, e Special TV.

Nel 2019, dopo 20 anni dalla loro ultima apparizione in uno special TV, Ryo e Kaori ritornano per un'avventura tutta nuova, ambientata ai giorni nostri, per riavvicinarsi ai fan di lunga data e per attirarne di nuovi: City Hunter: Private Eyes (per maggiori informazioni leggete la nostra recensione di City Hunter: Private Eyes).

Questa volta, Ryo e Kaori devono proteggere la modella Ai Shindo, la cui vita è in pericolo a causa di alcuni uomini che vogliono ottenere una chiave in suo possesso, che sembra essere legata all'arrivo di un gruppo di mercenari nel quartiere e ad una misteriosa arma. Nel corso del loro incarico, i due entrano in contatto con Shinji Mikumi, presidente dell'azienda che ha ingaggiato Ai. Nella pellicola, sono presenti in un piccolo cameo anche Rui Kisugi, Hitomi Kisugi, e Ai Kisugi, protagoniste di Occhi di Gatto, altro manga di Tsukasa Hojo.

Dopo essere stato proiettato nei cinema italiani nel 2019 grazie a Dynit, e dopo essere arrivato lo scorso settembre su Amazon Prime Video, a partire da dicembre City Hunter: Private Eyes si aggiunge al catalogo anime di Netflix.

Penguin Highway (1 dicembre)

Aoyama è un bambino gioioso, curioso, e determinato, ed è affascinato dai misteri che avvolgono il mondo, tanto che vorrebbe riuscire a trovare le numerose risposte. Nonostante il suo carattere, il protagonista deve pensare alla sua vita da studente delle elementari, tra alti e bassi, come gli atti di bullismo che gli riserva il compagno Suzuki.

Al sopraggiungere dell'estate, quando le scuole si sono ormai chiuse, Aoyama fa la conoscenza di una segretaria di uno studio dentistico, di cui si invaghisce, che gli insegna il gioco degli scacchi.

Da quel momento il bambino è testimone di alcuni inspiegabili eventi, come l'apparizione in città di numerosi pinguini o vedere una lattina trasformarsi in pinguino. Aoyama, affascinato da quanto sta accadendo, dovrà sfruttare tutte le sue conoscenze per venire a capo dell'inspiegabile arrivo dei pinguini.

Penguin Highway (per approfondire, potete leggere la nostra recensione di Penguin Highway) è un film realizzato da Studio Colorido ed è la trasposizione del romanzo di Tomihiko Morimi. Dopo la proiezione nei cinema italiani a novembre 2018, Penguin Highway arriva a dicembre per tutti gli abbonati a Netflix.

Voglio mangiare il tuo pancreas (1 dicembre)

Il film Voglio mangiare il tuo pancreas (ecco la nostra recensione di Voglio mangiare il tuo pancreas), adattamento del romanzo di Yoru Sumino per opera del semisconosciuto Studio VOLN, si focalizza su un ragazzo cinico e distaccato, che è distante dal mondo che lo circonda ed è convinto che le persone non abbiano alcun interesse per lui: di conseguenza anche lui è poco interessato a chi gli è vicino. Un giorno il protagonista trova un diario che scopre appartenere alla solare ed ottimista compagna di classe Sakura Yamauchi.

Lei gli rivela di essere affetta da una malattia terminale al pancreas che lentamente la sta uccidendo, ma nessun altro lo sa al di fuori della sua famiglia: non vuole vivere gli ultimi giorni di vita tra la commiserazione degli amici. Per questo motivo Sakura ha scelto il compagno di classe per il suo carattere disinteressato, per affrontare i giorni rimanenti prima di morire il più normalmente possibile, in modo da godersi ogni secondo di vita che le resta.

Voglio mangiare il tuo pancreas è arrivato in Italia a gennaio 2019 grazie a Dynit e Nexo Digital. Finalmente, coloro che non sono riusciti a recuperarlo o chi vuole rivederlo potrà farlo perché a partire da dicembre Voglio mangiare il tuo pancreas si aggiunge alla libreria Netflix.

Promare (1 dicembre)

Da 30 anni, i mutanti Burnish lasciano dietro di sé una scia di morte e distruzione, utilizzando la capacità di generare e controllare il fuoco. Per far fronte a questa minaccia sempre più incombente, è stato istituito il Burning Rescue, un manipolo di vigili del fuoco che affronta i Burnish utilizzando particolari mecha con cui spegnere gli incendi.

Galo Thymos ha deciso di intraprendere la carriera nei Burning Rescue, dopo che uno di loro gli ha salvato la vita. Nel corso delle sue azioni di salvataggio, si scontra con il gruppo di terroristi Mad Burnish, che sta provocando caos in tutta la nazione. Il Nostro, dunque, decide di dare la caccia a Lio Fotia, il capo dei terroristi. Inizia un'avventura che lo porterà a scoprire la verità sulle origini dei Burnish.

Promare è il primo lungometraggio dello studio Trigger, diretto da Hiroyuki Imaishi, fondatore dello studio, che ha debuttato lo scorso febbraio in Italia. Promare non è il primo titolo della Trigger ad approdare su Netflix, essendo già disponibili Kill la Kill, e gli esclusivi Little Witch Academia e BNA: Brand New Animal.

Inoltre, nel corso del Night City Wire di giugno, Hiroyuki Imaishi, il CEO Masahiko Otsuka ed il character designer Yoh Yoshinari hanno annunciato di essere al lavoro su Cyberpunk: Edgerunners, serie spin-off del videogioco di CD Projekt RED (recuperate la nostra anteprima di Cyberpunk: Edgerunners), che dovrebbe debuttare nel corso del 2022 su Netflix: questo consolida ancora di più la collaborazione tra il colosso statunitense dello streaming ed uno degli studi di animazione più apprezzati degli ultimi tempi.

My Hero Academia Heroes: Rising (24 dicembre)

Con grande sorpresa, Dynit ha annunciato che My Hero Academia Heroes: Rising, secondo film tratto dal celebre battle shonen di Kohei Horikoshi, arriverà alla Vigilia di Natale in esclusiva su Netflix, con doppiaggio italiano, dopo che la distribuzione nei cinema italiani è stata posticipata due volte.

Izuku "Deku" Midoriya ed i suoi compagni di classe della 1-A del liceo U.A vengono invitati a partecipare ad un programma di sicurezza sulla tranquilla isola di Nabu, dove dovranno aiutare i gentili abitanti a compiere piccole faccende giornaliere, così da aumentare le loro abilità e la loro esperienza in quanto eroi ordinari. Durante il soggiorno, Izuku e gli altri fanno la conoscenza di Katsuma Shimano, un ragazzo molto timido.

La tranquillità è destinata a terminare quando arriva sull'isola il temibile Nine, che costringe gli aspiranti eroi a combattere, mettendo alla prova la loro forza ed il loro coraggio. Il piano di Nine è quello di creare una società dominata solo dai possessori dei Quirk più forti. Deku ed i suoi compagni dovranno dunque preparare un piano per salvare i cittadini e allo stesso tempo per eliminare Nine ed i suoi scagnozzi. La situazione, già di per sé precaria, peggiora quando la vita di Katsuma è in pericolo: i giovani eroi ora devono cambiare i loro piani.

Transformers: War for Cybertron Trilogy: Earthrise (30 dicembre)

Lo scorso luglio su Netflix sono approdati i 6 episodi di Transformers: War for Cybertron Trilogy: Siege (leggete la nostra recensione di Transformers: War for Cybertron Trilogy: Siege), il primo capitolo della trilogia dedicata alle celebri auto-robot creati dalla Hasbro e da Takara Tomy. Dietro la trilogia vi è una produzione statunitense e giapponese, tanto che tra gli studi d'animazione che vi hanno lavorato figura anche Polygon Pictures.

A dicembre arriva Earthrise, la seconda parte dell'avventura dei Transformers. La saga si focalizza sulle ultime battute della guerra su Cybertron, pianeta natale degli Autobot e dei Decepticon: i comandanti delle due fazioni, rispettivamente Optimus Prime e Megatron, sono spinti dallo stesso ideale di salvare il loro mondo ed unificare gli abitanti, ma con scopi diversi.

Gli scontri che sono scoppiati hanno lentamente distrutto il pianeta. Megatron, però, è pronto a ribaltare l'esito della guerra, utilizzando l'Allspark, la fonte di energia che ha dato la vita ed il potere su Cybertron. Con l'artefatto, Megatron può riprogrammare gli Autobot, per riunire sotto un'unica bandiera i Decepticon. Esausto per le battaglie ed essendo in inferiorità numerica, Optimus Prime è disposto a tutto pur di impedire al suo nemico di portare a termine il piano, persino distruggere Cybertron.

Al momento sono questi gli anime in arrivo su Netflix a dicembre; in caso di ulteriori aggiunte vi terremo aggiornati. Voi quale titolo attendete maggiormente?