Netflix

Netflix: i film e le serie anime in arrivo a dicembre 2021

Da Le bizzarre avventure di JoJo a Shaman King: diamo un'occhiata a quali sono gli anime in arrivo nel mese di dicembre.

Netflix: i film e le serie anime in arrivo a dicembre 2021
Articolo a cura di

A Novembre si sono aggiunti su Netflix alcuni titoli allettanti, come Earwig e la Strega, il nuovo film dello studio Ghibli, la seconda parte di EDENS ZERO, e SuperLadri, la nuova serie targata Netflix (recuperate la nostra recensione di SuperLadri). Eppure, dicembre è sicuramente uno dei mesi più "caldi" per la piattaforma streaming, perché arriva l'attesissimo Le bizzarre avventure di JoJo: Stone Ocean, ma non sarà il solo: scopriamo, dunque, quali sono gli anime (tra serie e film) in arrivo nel mese natalizio.

Le bizzarre avventure di JoJo: Stone Ocean (1 dicembre)

Le bizzarre avventure di JoJo è senza ombra di dubbio il manga più celebre di Hirohiko Araki, che dal 1987 continua a conquistare milioni di lettori; al momento è in fase di serializzazione l'ottava serie JoJolion. Dopo una serie OVA realizzata dallo studio APPP che trasponeva le prime avventure, David Production ha preso l'impegno di adattare l'intera saga.

Con un annuncio a sorpresa, lo scorso agosto Netflix ha dichiarato che avrebbe portato sulla piattaforma streaming Le bizzarre avventure di JoJo: Stone Ocean, la stagione 6, in esclusiva mondiale. Finalmente l'attesa è finita, perché a partire dall'1 dicembre i primi 12 episodi di Stone Ocean arriveranno on demand, anche con doppiaggio italiano, aggiungendosi così alle prime due stagioni de Le bizzarre avventure di JoJo e allo spin-off Così parlò Rohan Kishibe (ecco la nostra recensione di Così parlò Rohan Kishibe).

Florida, 2011, Jolyne Cujoh viene arrestata e condannata ingiustamente a 15 anni di carcere da scontare nel penitenziario di massima sicurezza Green Dolphin Street. Qui, la vita per lei non è affatto facile, ma quando sembra aver perso ogni speranza, riceve un regalo da suo padre Jotaro Kujo: Jolyne sblocca in questo modo il suo Stand, Stone Free.

Con un nuovo potere, la protagonista dovrà trovare un modo per fuggire dal carcere, ma ben presto scoprirà di essere stata vittima di un complotto molto più grande di quanto sembri. La persona dietro tutto si muove nell'ombra all'interno del carcere, protetta da altri utilizzatori di Stand. Con un gruppo di fedeli ed improbabili alleati, Jolyne dovrà smascherare il complotto, ripulire il suo nome, e riprendersi la vita.

Nomad: Megalo Box 2 (1 dicembre)

Megalo Box è ambientato in un futuro in cui il pugilato non è più come un tempo: ora i pugili utilizzano i Gear, esoscheletri che incrementano l'agilità e la forza; questo nuovo tipo di pugilato viene chiamato Megalo Box. Il protagonista è un ragazzo dei bassifondi, che ha la passione per la boxe, noto sul ring come Jnk Dog, e che partecipa a competizioni clandestine.

Anche se ha un talento innato, il giovane il più delle volte è costretto dal suo allenatore Gansaku Nanbu a perdere gli incontri, pur di guadagnare qualche soldo in più. La svolta per Jnk Dog arriva quando Yuri, il campione in carica di Megalo Box, lo sfida sul ring: l'incontro lo sprona a dare il massimo e a sfidarlo nuovamente su un quadrato ufficiale.

Per questo motivo, il giovane pugile decide di partecipare al Megalonia, il torneo ufficiale di Megalo Box, ma non avendo un nome con cui iscriversi, decide di farsi chiamare Joe. Tuttavia, il protagonista non ha i mezzi per acquistare un Gear adatto per il torneo, per questo partecipa solo con i guantoni. Molto presto, il pubblico inizia ad acclamarlo come Gearless Joe.

Nomad: Megalo Box 2 è ambientato 7 anni dopo la fine del Megalonia: Joe è tornato a combattere sulle arene clandestine, ora noto come Nomad, ed è tormentato da allucinazioni, che cerca di tenere a bada con antidolorifici.

Un giorno affronta Chief, un immigrato che vive nella comunità chiamata Casa, il quale perde di proposito l'incontro, con la speranza di ottenere qualche soldo in più per riuscire a comprare il terreno dove vive. Joe, colpito dalla sua storia, decide di aiutarlo.

Kemono Jihen (1 dicembre)

Tratto dal manga di Sho Aimoto (edito in Italia da J-Pop), Kemono Jihen segue le vicende del detective dell'occulto Kohachi Inugami, che viene ingaggiato per investigare su una serie di cadaveri mutilati e in decomposizione di animali, rinvenuti in un remoto villaggio sperduto tra le montagne del Giappone.

Nel corso delle sue indagini, Kohachi incontra un ragazzo che sta lavorando i campi, che viene chiamato Dorotabo, a causa della puzza che emana, motivo per cui viene allontanato da tutti.

Incuriosito dal ragazzo, Kohachi lo invita ad aiutarlo a risolvere il caso, noncurante degli sguardi di disprezzo degli altri abitanti del villaggio. Al fianco dell'investigatore, Dorotabo scoprirà un mondo nuovo e strano, popolato dai Kemono, entità invisibili dalle fattezze animali, che vivono al fianco degli esseri umani.

Kemono Jihen ha debuttato lo scorso gennaio, ed è arrivato in simulcast su VVVVID, ma dall'1 dicembre arricchirà anche il catalogo anime di Netflix.

Il serpente verde (1 dicembre)

Il film cinese White Snake (attualmente inedito in Italia) è liberamente ispirato ad un racconto popolare cinese. Xiao-Bai è un demone dalle fattezze di un serpente bianco, che viene incaricata di assassinare il consigliere dell'Imperatore, per punirlo per aver ucciso numerosi serpenti con l'intento di raggiungere l'immortalità e di entrare nelle grazie del suo signore.

Xiao-Bai non riesce a portare a termine l'incarico, perché viene fermata e sconfitta dagli uomini del consigliere, ma per sua fortuna usa la forcina per capelli datale dalla Madre Serpente, che le permette di salvarsi, ma perde la memoria. Quando riprende i sensi, la protagonista non ricorda di essere un demone serpente e si ritrova in un villaggio di cacciatori di serpenti, i suoi più acerrimi nemici.

Qui incontra Xu Xuan, l'uomo che l'ha salvata. I due intraprenderanno un viaggio per ritrovare la vera identità di Xiao-Bai, mentre saranno inseguiti da Xiao-Qing, che ha tre giorni di tempo per riportare a casa la sorella Xiao-Bai, oppure morirà nel provarci.

Dall'1 dicembre sarà disponibile su Netflix il sequel Il serpente verde, ma al momento non sappiamo se sarà presente il doppiaggio italiano: questa volta gli eventi si focalizzano su Xiao-Qing, la quale, nel tentativo di salvare la sorella dalle grinfie di Fahai, si ritrova in un modo contemporaneo post apocalittico, dove incontra un uomo che non ha ricordi del suo passato.

Shaman King - Parte 2 (9 dicembre)

Una sera, dopo essersi attardato più del previsto a scuola, lo studente delle medie Manta Oyamada decide di passare per il cimitero per rientrare prima a casa: convinto di essere solo in un posto così lugubre, il giovane incontra Yoh Asakura, che lo invita ad unirsi a lui. Manta si rende conto che il nuovo compagno non è affatto solo, in quanto è in compagnia di alcuni fantasmi: Yoh in realtà è uno sciamano ancora inesperto.

Gli sciamani sono individui in grado di vedere e comunicare con fantasmi, spiriti, e divinità che normalmente sono invisibili agli occhi umani. Ogni 500 anni, gli sciamani di tutto il mondo si riuniscono per partecipare allo Shaman Fight, un torneo in cui si affrontano tra di loro per decretare chi sarà lo Shaman King: colui che può invocare il Grande Spirito e plasmare un nuovo modo a proprio piacimento.

Yoh Asakura vuole diventare il prossimo Shaman King e per riuscirci ha bisogno dell'aiuto del fantasma di Amidamaru, un samurai di 600 anni, e di altri compagni che incontrerà nel corso del suo cammino. Non sarà una strada affatto facile, perché Yoh dovrà affrontare pericolosi sciamani, come Hao, che vuole diventare Shaman King per creare un mondo popolato unicamente da sciamani.

Shaman King è un manga del 1998 di Hiroyuki Takei, da cui nel 2001 è stata tratta una serie per opera dello studio Xebec. Invece, lo scorso anno ha debuttato sulle emittenti televisive giapponesi il remake realizzato da Bridge, che è attualmente in corso. A livello internazionale, il remake di Shaman King è distribuito da Netflix: ad agosto, infatti, sono stati pubblicati i primi 13 episodi, anche doppiati in italiano. Il 9 dicembre sarà aggiunta una nuova tornata di puntate di Shaman King.

Per maggiori informazioni, vi consigliamo di leggere le nostre impressioni sui 13 episodi al momento disponibili su Netflix.

Tokyo Godfathers (15 dicembre)

La notte della Vigilia di Natale, tre senzatetto, Hana, Gin e Miyuki, stanno rovistando nella spazzatura alla ricerca di regali di Natale, quando sentono i vagiti di un neonato. L'istinto materno di Hana la spinge a prendersi cura del bambino e a cercare i suoi genitori biologici.

Dopo aver trovato un nome al neonato, Kiyoko, i tre intraprendono un'avventura tra le strade di Tokyo alla ricerca della madre che ha abbandonato il figlio, seguendo gli unici indizi che hanno trovato: una chiave ed una lettera. Hana, Gin e Miyuki incontreranno varie persone e dovranno fare i conti con il proprio passato.

Tokyo Godfathers è un film del compianto Satoshi Kon, arrivato in Italia in home video nel 2005. A partire dal 15 dicembre Tokyo Godfathers sarà disponibile per lo streaming su Netflix.

Aggretsuko - stagione 4 (16 dicembre)

Nata dalla collaborazione tra Netflix e Sanrio (l'azienda che ha ideato Hello Kitty), Aggretsuko vede come protagonista la pandina rossa di 25 anni Retsuko, che dopo essersi laureata è riuscita a trovare lavoro nel dipartimento di contabilità di un'azienda.

Il lavoro non l'appaga affatto, a causa di un dirigente che ogni giorno la carica di lavoro, anche non suo, e di colleghi a dir poco insopportabili.

Ogni sera, Retsuko si attarda più del dovuto rispetto gli altri, ma quando finisce, prima di tornare a casa, si ferma in un karaoke club, dove dà libero sfogo a tutti i sentimenti che ha represso nell'arco della giornata, in una maniera catartica alquanto fantasiosa: cantando a squarciagola canzoni death metal.

Per scoprire dove si sono fermate le disavventure di Retsuko, vi consigliamo di (ri)leggere la nostra recensione della stagione 3 di Aggretsuko.