Crunchyroll: 5 anime shonen da recuperare, da Jojo a Mob Psycho 100

Abbiamo selezionato 5 serie shonen da (ri)vedere o recuperare sulla piattaforma on demand Crunchyroll, comodamente a casa.

speciale Crunchyroll: 5 anime shonen da recuperare, da Jojo a Mob Psycho 100
Articolo a cura di

Il catalogo del sito americano on demand Crunchyroll è forse uno dei più ricchi attualmente disponibili in Italia, almeno per quanto riguarda il mondo dell'animazione; di stagione in stagione si rinfoltisce sempre di più, tra titoli in esclusiva e nuove produzioni. Recentemente è stato aggiunto per lo streaming ONE PIECE, ma al momento sono disponibili solo i nuovi episodi della saga di Wano, in simulcast.

Allo stesso modo, è disponibile la quarta stagione di My Hero Academia, ma solo per gli abbonati. La libreria di Crunchyroll si adatta ad ogni esigenza del pubblico, spaziando vari generi. Dopo aver dato uno sguardo ai 10 anime da non perdere su Netflix, i migliori su Amazon Prime Video, gli shonen su VVVVID, ed i migliori anime su VVVVID, abbiamo selezionato 5 shonen disponibili su Crunchyroll: nella nostra selezione abbiamo omesso opere come Naruto, ONE PIECE, e My Hero Academia perché non sono presenti tutte le stagioni.

Dr. Stone

Taiju e Senku sono amici sin da bambini: il primo, dal carattere irruento, ha sempre difeso il secondo, uno scienziato ed un genio senza eguali, dai bulli. I due crescono insieme e frequentano le stesse scuole. Al liceo, Taiju decide di dichiarare il suo amore a Yuzuriha, amica di lunga data, e per farsi coraggio, cerca il supporto del migliore amico.

Quando sta per aprire il suo cuore, accade qualcosa di inaspettato, che cambierà per sempre le loro vite e quelle dell'intero genere umano: una luce verde avvolge la Terra e trasforma gli esseri umani in statue di pietra. Gli anni trascorrono, la natura prende il sopravvento e riconquista il pianeta.

Dopo 3700 anni, nel 5738, Taiju si risveglia in un mondo ormai in rovina, dalla fitta vegetazione, e quando pensa di essere l'unico sopravvissuto, scopre di non esserlo effettivamente: Senku si è "liberato" 5 mesi prima di lui, e nel frattempo ha cercato di sopravvivere procacciandosi il cibo, costruendo una dimora, e cercando una cura alla pietrificazione. Fortunatamente, il ritorno di Taiju gli permette di lavorare più velocemente.

Il mondo sembra essere regredito all'era della pietra, chiamato per questo motivo Stone World, ma la brillante mente di Senku e la resistenza fisica di Taiju sembrano essere l'unico rimedio per liberare gli esseri umani pietrificati e per riuscire a riportare il mondo all'era moderna.

Dr. Stone è il manga di maggior successo di Riichiro Inagaki e di Boichi, pubblicato in Italia da Edizioni Star Comics; lo studio d'animazione TMS Entertainment, con il supporto di Crunchyroll, ne ha realizzato un adattamento animato che ha debuttato la scorsa estate. Dopo il successo della prima stagione, è stata annunciata una seconda tornata di episodi, Dr. Stone: Stone Wars, di cui, purtroppo, non conosciamo ancora la data di debutto.

Qui la nostra recensione di Dr.Stone

Kabaneri of the Iron Fortress

Wit Studio ha raggiunto la notorietà tra gli appassionati di anime con l'adattamento di Attack on Titan, con cui è riuscito a sfoggiare un impressionante comparto artistico. Forte del successo della prima trasposizione del manga di Hajime Isayama, lo stesso pool creativo ha voluto concentrarsi su un'opera del tutto originale: Kabaneri of the Iron Fortress. Dopo essere approdato su Amazon Prime Video, in lingua originale, con i sottotitoli, recentemente ha debuttato anche su Crunchyroll.

Anni prima dell'inizio degli eventi, il mondo ha visto la nascita dei kabane, creature simili a zombie, che si nutrono di sangue umano; il loro unico punto debole è il cuore, ma è protetto da un solida gabbia toracica.

L'umanità, per contrastare la minaccia, ha fortificato le stazioni ferroviarie, per renderle delle vere e proprie città dove vivere; l'unico modo per viaggiare è a bordo di treni corazzati. Il protagonista è Ikoma, un giovane saldatore della stazione di Aragane, il quale ha perso la sorella a causa dei kabane: motivo che lo ha spinto a studiare le creature, per trovare un modo per eliminarle. Ikoma è riuscito a mettere a punto una sparachiodi modificata, in grado di perforare la cassa toracica.

Un giorno, all'interno della stazione deraglia un treno colmo di non morti: il Nostro coglie l'occasione per testare l'arma, ma viene morso, ed indossa un particolare corsetto di ferro e cuoio per fermare l'infezione, che lo trasformerebbe in un mostro assetato di sangue.

I cittadini riescono a fuggire a bordo del Kotetsujyo, un treno corazzato, per raggiungere la capitale Kongogaku. Ikoma, con l'aiuto di Mumei, un'assassina esperta di kabane, riesce a salire sul treno. I due, però, non sono ben visti in quanto kabaneri: metà kabane e metà esseri umani, che si nutrono di sangue umano.Tra i kabane ed altri tipi di minacce lungo il percorso, il viaggio per raggiungere una città sicura non sarà affatto facile.

Dopo il successo di Kabaneri of the Iron Fortress, Wit Studios ha realizzato una trilogia cinematografica: i primi due film sono un semplice riassunto degli eventi principali; il terzo, The Battle of Unato, invece, è un sequel. Gathering Light e Burning Life, le prime due pellicole, sono disponibili su Crunchyroll; la terza si è aggiunta recentemente al catalogo Netflix, dove è disponibile anche con doppiaggio italiano.

Mob Psycho 100

Nel mondo ci sono eventi paranormali che la scienza non riesce ancora a spiegare, e che il più delle volte spaventano, ma ci sono anche persone che danno la caccia ed eliminano queste forze: gli psichici. Tra gli psichici più talentuosi vi è Arakata Riegen, direttore dell'Ufficio Consultazioni Materie Spirituali e Affini, che esorcizza gli spiriti maligni, dietro lauto compenso.

Arakata, però, è un imbroglione: è uno psichico autoproclamatosi, che non percepisce gli spiriti, ed approfitta della paura delle persone per guadagnare denaro. Shigeo Kageyama, uno studente delle medie apatico, invece, è un vero psichico: lui è il vero protagonista della storia.

Il ragazzo viene chiamato dai conoscenti Mob, traducibile con "Folla", proprio perché il suo aspetto ed il suo atteggiamento lo fanno confondere nella folla; ma a discapito del suo modo di apparire, i suoi poteri telecinetici sono formidabili. Nel corso degli anni, Shigeo ha capito che i suoi doni sono pericolosi ed ha cercato di reprimerli, ma così facendo ha soppresso anche le sue emozioni; quando raggiunge il limite di sopportazione il suo potere diventa incontrollabile ed esplode.

Mob è allievo di Arakata, o sarebbe giusto definirlo come il suo asso nella manica: il ciarlatano è riuscito a convincere l'ingenuo studente di essere uno psichico estremamente forte e di volerlo come apprendista per insegnargli a controllare il suo potere ed evitare che possa esplodere, con il rischio di uccidere qualcuno.

In realtà, Arakata lo sfrutta per eliminare gli spiriti, anche quelli più deboli, pagandolo appena 300 yen.
Il mangaka ONE è noto ai più per aver creato One-Punch Man, nel 2009, ma nel 2012 ha ideato un'altra serie che è entrata in breve tempo nel cuore dei lettori per essere surreale, folle, e divertente: Mob Psycho 100. Nel 2016, lo studio Bones ha realizzato un anime, disponibile su Crunchyroll. Sulla piattaforma on demand americana sono presenti anche la seconda stagione e due OVA: Mob Psycho 100 REIGEN - Lo Sconosciuto Psichico dei Miracoli e La Prima Gita Aziendale dell'Ufficio Consultazioni Materie Spirituali.

Qui la recensione di Mob Psycho 100

Darling in the FranXX

In un futuro non ben specificato, la Terra è ridotta ad una landa desolata: gli esseri umani vivono in città di vetro semoventi, chiamate Plantation. Il pianeta è minacciato da misteriose creature, gli Stridosauri, e gli unici in grado di fermarli sono i FranXX, mecha. Ogni robot ha due piloti, un ragazzo (stamen) ed una ragazza (pistil): la perfetta connessione dei due sessi permette di attivare i FranXX e scendere sul campo di battaglia.

Hiro, il protagonista, è un Parasite (pilota) mancato: non riesce ad essere in armonia con la sua partner, costringedola così ad abbandonare la città; questo lo ha portato ad essere insicuro sulle sue capacità e a pensare di non essere in grado di pilotare un FranXX.

Il giovane incontra Zero Two, una pistil, nota come Ammazza Partner, perché tutti i piloti con cui ha collaborato non sono riusciti a resistere per più di tre missioni. I due, sebbene abbiano caratteri differenti, sembrano essere in perfetta sintonia: infatti, quando la città subisce un attacco, si uniscono per eliminare la creatura. Zero Two non viene ben accolta dagli altri piloti, a causa della sua fama, ma sembra essere l'unica a poter collaborare con Hiro per pilotare lo Strelizia.

Lo studio d'animazione Trigger, dopo il successo di Kill la Kill, si è dedicato alla realizzazione dell'anime Darling in the FranXX, con il supporto di A-1 Pictures. A discapito di un continuo citazionismo di altri titoli simili, solo la prima parte della serie riesce ad essere interessante sul versante narrativo, perché, a seguito di un colpo di scena introdotto nell'episodio 20, la scrittura cala drasticamente. Nonostante i difetti, Darling in the FranXX è stato uno degli anime più apprezzati del 2018.

Qui la nostra recensione di Darling in the FranXX

Le Bizzarre Avventure di JoJo

Quale migliore occasione se non quella di restare chiusi a casa per recuperare un anime tratto da uno dei manga cult più noti di tutti i tempi: Le Bizzarre Avventure di JoJo, di Hirohiko Araki. Sebbene la serie sia presente su VVVVID, e recentemente anche su Netflix, sono solo frammentate: mentre sulla piattaforma italiana ci sono solo tre stagioni e su Netflix solo le prime due, su Crunchyroll sono disponibili tutte.

Dio Brando, dopo la morte del padre, decide di fare visita alla famiglia Joestar, per riscuotere un debito che la sua famiglia aveva con George Joestar. La convivenza tra Dio ed il figlio di George, Jonathan Joestar, noto semplicemente come JoJo, non è tra le migliori: l'intruso cerca in tutti i modi di apparire migliore del fratello, cercando di entrare nelle grazie del capofamiglia, per ambire all'eredità.

Dopo un primo periodo di tensioni i due fratelli sembrano andare d'accordo, al punto da seppellire l'ascia di guerra. Tuttavia, quando JoJo scopre che Dio vuole avvelenare il padre per ottenere l'eredità, riesce a fermare i suoi loschi piani e a fermarlo. Dio, non sentendosi ancora sconfitto, usa una maschera di pietra azteca che lo trasforma in un vampiro, e lotta all'ultimo sangue contro JoJo.

Durante la battaglia, Jonathan perde tutto ciò che aveva: la famiglia e la casa. Questo è solo l'inizio della storica rivalità tra JoJo e Dio Brando: un antagonismo che si svilupperà nel corso degli anni e di generazione in generazione.

Dopo 13 OVA realizzati dallo studio APPP risalenti ai primi anni del ‘90 e ai primi anni del ‘00, David Production nel 2012 ha annunciato che avrebbe adattato l'intera opera di Araki, ed ha mantenuto la parola: ha prodotto fino ad ora le prime 5 saghe, da Phantom Blood a Vento Aureo. Sebbene lo staff creativo si stia concentrando sulla seconda stagione di Fire Force (prevista per quest'estate), ha stuzzicato i fan con alcuni sketch di Jolyne Kujo, lasciando intendere che potrebbe essere al lavoro anche sull'adattamento di Stone Ocean.

Qui le nostre recensioni di Le Bizzarre Avventure di JoJo, Stardust Crusaders, e Vento Aureo.