Demon Slayer: la top 5 dei personaggi più forti del manga

Demoni dalle abilità mostruose, cacciatori dalle tecniche di spada sopraffine, chi è il più forte? Ecco i cinque personaggi più potenti di Demon Slayer.

speciale Demon Slayer: la top 5 dei personaggi più forti del manga
Articolo a cura di

Alzi la mano chi non ha mai provato a fare una classifica dei personaggi più forti di un manga. Quando i videogiochi non lo permettono, è sempre divertente pensare a chi sarebbe il più potente in un determinato gruppo di personaggi, immaginandoli ad affrontarsi con i loro attacchi migliori. E questo pensiero colpisce in particolare i fan di manga di combattimento.

Tra i più noti del genere in questo periodo c'è sicuramente Demon Slayer: Kimetsu no Yaiba, il manga dei record che a colpi di volumi venduti sta raggiungendo in media numeri simili o superiori a quelli di One Piece. Nella storia creata da Koyoharu Gotouge sono tanti i personaggi introdotti e principalmente schierati in due fazioni: cacciatori e demoni. I primi sono degli spadaccini che fanno uso del respiro, i secondi creature che vivono nella notte e dotati di poteri sovrumani. Con il manga terminato, è ora di decretare quali sono i cinque personaggi più potenti di Demon Slayer: Kimetsu no Yaiba.

Gyomei Himejima

Appare come un monaco buddista cieco, ma rispetto agli altri ha un fisico statuario ed enorme che lo rende il più minaccioso per stazza nel gruppo dei Pilastri. Nonostante la cecità, Tanjiro e gli altri capiscono subito che Gyomei è il più potente tra i cacciatori di demoni in circolazione e hanno un assaggio della sua forza nell'allenamento precedente all'attacco di Muzan.

Combattendo con un'arma particolare, formata da un'ascia e una palla di ferro collegate da una catena, riesce a competere con ogni genere di demone. Durante i due scontri a cui prende parte nella storia di Demon Slayer riesce a sviluppare sia il marchio sia la nichirin rossa che la visione del mondo trasparente. Questi potenziamenti gli consentiranno di restare al passo con le mosse di Kokushibo e Muzan fino a che le forze non lo abbandonano. La sua esperienza, la sua forza e la grande capacità di giudizio rendono il suo respiro davvero letale per ogni nemico.

Doma

Un cuore di ghiaccio spietato e calcolatore il cui unico scopo è divorare umani. Doma ha posseduto una certa aura malvagia sin dal momento in cui è nato che è stata solo alimentata dal sangue demoniaco di Muzan. Essendo il secondo demone della Luna Crescente, è il terzo nemico più forte dopo Kokushibo e il procreatore Muzan.

Fa uso di un'arte basata sul ghiaccio che riesce a modellare sia a livello atomico, sfruttandola per attaccare i polmoni degli avversari, che a livello macroscopico creando sventagliate glaciali oppure statue che possono combattere al suo posto. La dimostrazione della sua forza è data dal fatto che per sconfiggerlo ci sono voluti un pilastro, due cacciatori di demoni e tantissima preparazione.

Kokushibo

È il demone più potente mai creato da Kibutsuji Muzan. Essendo la sua base umana un cacciatore di demoni, rimane già di suo un elemento unico. Inoltre è stato educato alle tecniche di spada fin dalla più tenera età ed è stato uno dei più antichi cacciatori di demoni. La sua voglia di superare il fratello Yoriichi l'hanno però fatto cadere nella disperazione, accettando l'offerta di Muzan.

Il suo Respiro della Luna è bello quanto letale, le sue tecniche di combattimento rapide e precise. Tutto questa forza l'ha ottenuta tra l'altro senza diventare un vero demone come altri e soltanto alla fine sfodererà tutta la sua forza, anche se solo per un breve istante prima di morire. Per abbatterlo ci sono voluti i tre cacciatori di demoni più forti più Genya, dimostrando quanto sia imbattibile.

Kibutsuji Muzan

Il progenitore dei demoni, il mostro ancestrale. Colui che vive in eterno e che ha dato la morte a tanti cacciatori di demoni fortissimi. Kibutsuji Muzan è il personaggio più letale del manga, una calamità che ha richiesto notevoli sacrifici per essere fermata. Oltre al potere di creare schiere di demoni, possiede la capacità di rigenerare istantaneamente il proprio corpo oltre alla capacità di mutarlo in modi imprevedibili.

Come dimostrato dal combattimento finale, Muzan non può essere sconfitto in altro modo se non portandolo alla luce del sole o indebolendolo con un grandissimo numero di droghe sconosciute. Il malvagio essere è caduto infatti solo per queste coincidenze dato che neanche cinque pilastri e quattro cacciatori di demoni tutti insieme sono riusciti a sconfiggerlo a colpi di spada.

Yoriichi Tsugikuni

Non esiste personaggio più forte nel mondo di Demon Slayer di Yoriichi Tsugikuni. Nato come figlio non voluto, già dalla nascita possiede delle caratteristiche uniche che lo porranno in cima alla classifica. Riesce a vedere il mondo con occhi unici, padroneggia le arti del respiro in modo tale da permettergli di muovere il corpo con rapidità e potenza senza pari, possiede il marchio dei cacciatori di demoni che ne potenzia il fisico.

Non c'è nessuno in grado di competere con lui e lo dimostra da ragazzino prima e da cacciatore di demoni poi, unendosi al gruppo e insegnando agli altri l'utilizzo dei respiri, da cui poi deriveranno quelli che abbiamo conosciuto durante la serie. Le dodici mosse del Respiro del Sole sono versatili e utilizzate in sequenza creano una tredicesima posizione capace di ferire gravemente anche Kibutsuji Muzan.

Durante il loro brevissimo incontro, anche il capo dei demoni non potrà fare altro che assaporare la paura e tentare la fuga per salvarsi la vita. Il suo attacco però è stato talmente micidiale che gli effetti sul mostro si sono manifestati anche centinaia di anni dopo. Yoriichi è un essere unico nel mondo di Demon Slayer: Kimetsu no Yaiba e assoluto numero uno di questa classifica.