Dragon Ball Super 113: il devastante scontro tra Super Saiyan ha inizio!

Dopo l'eroico sacrificio di Cabba, Caulifla del Sesto Universo è finalmente pronta per affrontare Son Goku in un distruttivo duello fra Super Saiyan!

speciale Dragon Ball Super 113: il devastante scontro tra Super Saiyan ha inizio!
Articolo a cura di
Antonello "Kirito" Bello è un Monster Hunter di professione, nonché accumulatore seriale di videogiochi di produzione rigorosamente giapponese. Pare si sia autoesiliato in una dimensione alternativa in cui le personificazioni di SQUARE ENIX, BANDAI NAMCO Entertainment e CyberConnect2 sono sue compagne d’arme nella sanguinosa lotta contro l'odiato dio degli FPS e gli infedeli al suo seguito. Per qualche strana ragione, ha un’evidente ossessione per le spade e sogna di governare Gamindustri. Purché non sia completamente infognato con qualche JRPG, potete contattarlo via Facebook.

Dopo le recenti sconfitte di Hit e Cabba, avvenute rispettivamente per mano di Jiren e Freezer, il precedente episodio di Dragon Ball Super si era chiuso con la promessa di un nuovo ed entusiasmante incontro fra i guerrieri del Settimo e del Sesto Universo: Goku e Caulifla. Ancora fiaccato per via della schiacciate batosta riportata nel duello col Pride Trooper, il Saiyan cresciuto sulla Terra si era infatti visto in grave difficoltà contro i mecha di Lord Mosco, e solo l'intervento di Caulifla l'aveva probabilmente salvato dall'eliminazione dal Torneo del Potere. Dapprima salvatrice del guerriero, la giovane donna l'hai poi sfidato a duello, decisa a carpirne i segreti e sbloccare la trasformazione in Super Saiyan 3.

Scontro fra Super Saiyan di universi differenti

Intitolato "Divertirsi! I Saiyan, amanti del combattimento, si danno nuovamente battaglia!", il nuovo episodio della serie si è aperto con un convincente monologo di Caulifla: la ragazza, dopo gli ultimi avvenimenti, ha compreso di dover diventare ancora più forte non solo per sé stessa, ma anche per i compagni eliminati nelle puntate precedenti; la chiave per riuscirci, almeno secondo la guerriera, è ottenere il potere di un Super Saiyan 3 lottando contro lo stesso Son Goku! La determinazione della minuta Saiyan, come prevedibile, ha trovato la simpatia di un Goku che, a dispetto delle circostanze non proprio favorevoli, si è dimostrato più che disposto a "insegnarle" l'ambita trasformazione: il nostro eroe non solo ha accettato di buon grado il duello, ma si è lanciato contro la sua avversaria di secondo livello senza nemmeno trasformarsi, affermando che avrebbe ritrovato le forze necessarie durante il corso della sfida. Inteso da Lord Champa come un'opportunità per eliminare un altro dei partecipanti rimasti alla squadra del fratello Beerus, e vincere il torneo grazie alla superiorità numerica, il gesto del Saiyan è stato da molti interpretato come un errore dettato dalla presunzione - una caratteristica che, come ben sappiamo, non è nuova ai Saiyan e che durante la serie Dragon Ball Z è spesso stata la principale causa di molti disastri accaduti sulla Terra. Tuttavia, la preminenza mostrata sul campo di battaglia ha invece sottolineato quanto il rischio corso da Goku fosse stato ben ponderato: dando ancora una volta prova della propria maestria nell'uso delle arti marziali, i riflessi dell'eroe gli hanno permesso di evitare qualsiasi attacco dell'avversaria e addirittura di mettere a segno un paio di colpi ben assestati, al fine di urtare l'orgoglio di Caulifla e spronarla a superare i propri limiti. È stato lo stesso Whis, in quel momento, a spiegare la differenza fra i due guerrieri: mentre la ragazza, potenziata dalla trasformazione in Super Saiyan 2, è solita scagliarsi alla cieca contro il nemico, l'esperienza dell'avversario gli permette di calcolarne istintivamente la distanza e i movimenti, e soprattutto di individuare la giusta occasione da sfruttare a proprio vantaggio.

Il nuovo sfidante

L'andazzo del duello, fino a quel momento a senso unico e difatti piuttosto noioso, si è quasi capovolto quando Caulifla, sfoggiando una sorprendente capacità di adattamento forse paragonabile a quella di Hit, è infine riuscita a rispondere a tutti gli attacchi di Goku, dimostrando di aver sempre avuto un talento naturale e un potere nascosto in attesa del giusto incitamento. La pericolosa scommessa del Saiyan, ora palesemente soddisfatto, ha insomma dato i suoi frutti, garantendogli un'avversaria di certo all'altezza della situazione. Deciso a impegnarsi, il guerriero ha subito assunto la medesima trasformazione della rivale, ingaggiando un secondo scontro capace di seminare un elevato grado di distruzione per tutta l'arena del Torneo del Potere, lasciando a bocca aperta non solo i partecipanti ancora in gara, ma anche le divinità e i combattenti ormai sugli spalti. I due formidabili concorrenti hanno dunque dato prova di incredibile tenacia, superandosi a vicenda più e più volte, tecnica dopo tecnica. Il tutto finché Goku, colto di sorpresa, ha dovuto constatare come la contendente potrebbe addirittura superare il terzo livello del Super Saiyan. Guadagnandosi i rimproveri di Lord Beerus, il nostro eroe ha voluto coinvolgere nella sfida persino Kale, la quale, spronata a gran voce da Lord Champa ed emozionata all'idea di combattere con l'amica adorata, si è trasformata in un non meglio specificato stadio di Super Saiyan: i suoi capelli sono diventati di nuovo verdi, come nel caso del Super Saiyan Berserker, ma la muscolatura della fanciulla non ha subito mutazioni e soprattutto non ha perso la ragione come la volta scorsa; una forma che ci è parsa invero molto simile a quella del Super Saiyan "controllato" utilizzato da Broly nell'ottavo lungometraggio di DBZ, prima che questi perdesse il controllo e assumesse le nerborute sembianze del guerriero leggendario.

Gli sforzi combinati delle due guerriere hanno dato il risultato sperato e infatti Goku, dopo esser stato messo alle corde, si è persino visto costretto a diventare per pochi attimi un Super Saiyan 3: un quantitativo di tempo sufficiente a bloccare i colpi speciali delle avversarie e al contempo a motivarle a impegnarsi di più. Inaspettatamente, la Saiyan più colpita dall'esibizione del nostro eroe è stata proprio Kale che, decisa a diventare più forte per non deludere l'amica, ha nuovamente superato i propri limiti: sotto gli occhi inorriditi di Krilin, Cabba e gli altri esplonenti dei rispettivi universi, la ragazza si è infatti trasformata per la terza volta nell'inquietante e "massiccio" Super Saiyan Berserker! Goku, dal canto suo, ha invece assunto la tipica espressione divertita e soddisfatta che abbiamo visto dipinta sul suo volto subito prima di ciascuno dei suoi incontri più memorabili: che il violento scontro fra i tre Super Saiyan sia appunto il prossimo di questa già lunga lista?