Dragon Ball Super 115: Goku e Kefla superano i propri limiti!

La battaglia fra i Saiyan del Sesto e del Settimo Universo ha imboccato una svolta assai pericolosa per i nostri beniamini! Goku verrà sconfitto di nuovo?

speciale Dragon Ball Super 115: Goku e Kefla superano i propri limiti!
Articolo a cura di
Antonello "Kirito" Bello è un Monster Hunter di professione, nonché accumulatore seriale di videogiochi di produzione rigorosamente giapponese. Pare si sia autoesiliato in una dimensione alternativa in cui le personificazioni di SQUARE ENIX, BANDAI NAMCO Entertainment e CyberConnect2 sono sue compagne d’arme nella sanguinosa lotta contro l'odiato dio degli FPS e gli infedeli al suo seguito. Per qualche strana ragione, ha un’evidente ossessione per le spade e sogna di governare Gamindustri. Purché non sia completamente infognato con qualche JRPG, potete contattarlo via Facebook.

Iniziata quasi per gioco, la sfida tra Goku e Caulifla ha preso una piega inaspettato quando la Saiyan del Sesto Universo si è unita all'amica Kale per dar vita alla super-guerriera Kefla: un'agilissima lottatrice nata dalla fusione attraverso l'utilizzo dei potara di Fuwa, gli strumenti divini indossati da tutti i Kaioshin, che permettono appunto di creare un unico essere dotato di un potere ben al di sopra della somma delle parti. A ventuno minuti dal termine del Torneo del Potere, e dopo aver eliminato più delle metà dei partecipanti, Dragon Ball Super rimescola le carte in tavola - e soprattutto i livelli di potere di ciascun universo - aprendo le porte a fusioni e a sviluppi a dir poco imprevedibili! Scopriamo insieme cos'è accaduto nel ricco episodio trasmesso ieri su FujITV.

Kefla e lo straordinario potere della fusione!

Sin dai primi minuti, l'episodio 115 di Dragon Ball Super, intitolato "Goku VS Kefla! Il Super Saiyan Blue viene sconfitto?!", ha visto il nostro eroe in netto svantaggio contro la snella e leggiadra avversaria, anch'ella sorpresa dallo smisurato livello di potere ottenuto con la fusione. Proprio la velocità (e l'arroganza) è forse l'aspetto più sconvolgente della guerriera, le cui mosse riescono più volte a superare le difese di un Super Saiyan God come Goku. Ma se le capacità di di Kefla sembrano soddisfare sia lei che il rivale, sugli spalti assistiamo a Lord Beerus accusare il fratello Champa di aver violato il regolamento del Torneo dei Potere, che vieta severamente l'utilizzo di qualsiasi strumento. È però lo stesso Grande Sacerdote a legittimare l'uso dei Potara, in quanto i due Zeno si dimostrano alquanto euforici dinanzi alla vista della Saiyan e della sua incommensurabile abilità. A queste parole, le divinità dei vari universi reagiscono in maniera molto diversa dal previsto: mentre gli esponenti del Terzo e del Quarto universo affermano di non avere bisogno di alcuna fusione, Lord Beerus, prestandosi ad un buffo siparietto, strappa al giovane Shin i propri orecchini, al fine di lanciarli ai guerrieri ancora rimasti in campo; è però lo stesso Whis a scoraggiarne l'utilizzo, ricordando ai presenti che l'utilizzo delle fusioni comporta il rischio che ben due concorrenti vengano eliminati in caso di sconfitta, e non uno solo! Di un avviso assai diverso sono invece Heles e Pell, i quali intimano a Zarbuto e Rabanra di unirsi: peccato che, proprio nel momento cruciale, l'indelicato intervento della stessa Kefla distrugga i potara lanciati ai guerrieri, prevenendone l'unione!

Il Settimo Universo alle strette

Il mostruoso potere della Saiyan sembra preoccupare persino Vegeta: durante il duello che lo vede affrontare Toppo dell'Undiceso Universo, il principe commette un errore potenzialmente fatale e consente al Pride Trooper di giungergli alle spalle per stritolarlo! Gohan e Piccolo, nel frattempo, sono alle prese con Saonel e Pilina, due Namecciani del Sesto Universo che, durante il combattimento, rivelano una certa sinergia... La sempre stupenda C-18, invece, nonostante l'infortunio alla gamba destra, lancia una sfida al poliziotto Katopesla, che dopo aver assunto la modalità Turbine ha goduto di un'incredibile incremento in termini di velocità: proprio questa gli permette di portarsi senza alcuna fatica alle spalle del cyborg, ma il provvidenziale intervento del fratello C-17 lo scaraventa in lontananza, rinviando lo scontro. Freezer, dall'alto, sembra infine godersi lo scontro fra Saiyan, quasi come se dovesse studiarne le mosse in previsione degli eventi futuri... e del terribile piano che certamente sta escogitando.

L'ultima risorsa di Goku

Apparentemente sopraffatto dal una terrificante sfera di energia scagliatagli scontro da Kefla, Goku è dunque costretto a giocare la propria carta vincente, il Super Saiyan Blue, lasciando intendere di aver infine recuperato tutte le proprie forze. La spavalda avversaria, d'altro canto, rivela di non aver atteso altro e si trasforma anch'ella in un non meglio specificato Super Saiyan dai capelli verdi. Prima ancora che il duello riprenda, le auree dei due Saiyan si scontrano, seminando distruzione per tutta l'arena del torneo e anticipando il sensazionale secondo round cui siamo testimoni nei minuti successivi!

Tecnica dopo tecnica, schivata dopo schivata, i colpi dei contendenti si fanno sempre più rapidi, distruttivi e precisi, e infatti i due sembrano in realtà divertirsi ed eguagliarsi, tenendo fede al tipico spirito combattivo della razza Saiyan e arrivando addirittura a disturbare una seconda volta il profondo stato di meditazione raggiunto dal mastodontico Jiren. Così come Vegeta si libera finalmente dalla schiacciante morsa di Toppo, il Super Kaioken Blue di Goku sembra aver momentaneamente la meglio su Kefla. Dimostrando una persistenza senza pari, sotto le urla di un Champa sempre più irritante, la lottatrice si rialza quasi subito e si spinge ancora una volta oltre i propri limiti: distraendo il rivale con due sfere di energia, la fanciulla giunge improvvisamente alle sue spalle e con un solo, poderoso calcio lo mette al tappeto, disorientando Crilin e i nostri beniamini sugli spalti. Lo scontro fra i Saiyan sembra dunque giunto al termine, ma prima che la donna possa sferrargli il colpo di grazia ed eliminarlo dal torneo, Goku è avvolto dalla stessa aura ardente sfoggiata nello scontro con Jiren, qualche episodio fa: con uno scatto istintivo, il Saiyan evita non una, ma per ben due volte tutte le potenti sfere di energia lanciate contro di lui da Kefla, rivelando di essere nuovamente entrato nella modalità Ultra Istinto. Accentuato dai profondi occhi argentati, il minaccio sguardo dell'eroe non lascia alcun dubbio: la partita è ancora aperta.