Dragon Ball Super: ipotesi e previsioni sul nuovo arco narrativo del manga

A pochi giorni dal debutto del nuovo arco narrativo, proviamo a ipotizzare cosa ci riserveranno Toyotaro e Akira Toriyama.

speciale Dragon Ball Super: ipotesi e previsioni sul nuovo arco narrativo del manga
Articolo a cura di

Mentre le sale cinematografiche giapponesi si preparano ad accogliere Dragon Ball Super: Broly, l'opera cartacea firmata da Toyotaro si appresta a portare a termine l'arco narrativo della Sopravvivenza degli Universi. Il capitolo 42 del manga di Dragon Ball Super, stando alle anticipazioni provenienti dalle riviste targate Shueisha, non soltanto concluderà il Torneo della Potenza, ma ci mostrerà i primi scampoli di una nuova saga del tutto originale: "Il Prigioniero della Pattuglia Galattica". Cosa aspettarci da questa nuova storia? Cerchiamo, insieme, di mettere in ordine ogni pensiero e congettura in vista delle novità imminenti.

Tra manga e Broly

Partiamo da una premessa fondamentale: la serie manga principale di Toyotaro, stando a quelle che sono le prime anticipazioni sul prossimo capitolo di Dragon Ball Super, NON adatterà in formato cartaceo gli eventi di Dragon Ball Super: Broly. La battaglia contro il Super Saiyan Leggendario verrà adattata in un manga promozionale e in una light novel, che saranno distribuiti probabilmente a ridosso dell'uscita nei cinema nipponici: un'operazione simile a quanto avvenuto con La Resurrezione di F e, francamente, la soluzione più giusta. Tenendo conto dei tempi che occupano la macchina produttiva dell'opera di Toyotaro, sarebbe forse inutile impiegare troppo tempo nel trasporre la trama del film, soprattutto se il risultato sfornerebbe un lavoro della stessa qualità dei primi quattro capitoli di Dragon Ball Super: un riassunto raffazzonato e frettoloso dei primi 12 episodi dell'anime, niente a che vedere con la piacevole visione alternativa che il giovane discepolo di Toriyama ha fornito degli eventi successivi, rispetto alla serie animata, già dagli archi successi, dal Torneo tra gli Universi 6 e 7 fino al Torneo della Potenza, passando ovviamente per la saga di Future Trunks.
L'arco narrativo del Prigioniero della Pattuglia Galattica, dunque, sarà ambientato dopo gli eventi di Dragon Ball Super: Broly. Quale sarà, quindi, lo status quo dei protagonisti, e del villain stesso (per un approfondimento più esaustivo vi rimandiamo al nostro articolo contenente gli eclatanti spoiler sulla pellicola), per ora non ci è dato saperlo. Se in qualche modo il manga verrà influenzato dalle vicende che vedranno Son Goku e Vegeta contro il furioso figlio di Paragas, è probabile che lo sapremo entro la fine del mese di novembre.

Considerata la cadenza di pubblicazione mensile, tuttavia, è molto più probabile che l'arco in questione svolga il ruolo di "filler" in attesa che anche l'opera cartacea - una volta che il 20° film del franchise, tre settimane dopo, sarà uscito in Giappone - possa permettersi di riservare qualche spoiler sul destino di Broly, Freezer e degli altri protagonisti che stanno per sbarcare sul grande schermo. Insomma, il prossimo 21 novembre - quando uscirà su V-Jump il 42° capitolo del manga - di sicuro non vedremo di già Broly in versione cartacea: piuttosto, assisteremo al duello finale tra i guerrieri dell'Universo 7 e Jiren per decretare il vincitore del Torneo della Potenza e avremo qualche piccola anticipazione sulla saga successiva.

Super o Heroes?

Insomma, l'arco temporale del Prigioniero della Pattuglia Galattica sembra piuttosto chiaro. Ciò che appare nebuloso è invece il plot del racconto: emergono dubbi sull'effettiva "canonicità" di questa storia, ovvero se si tratterà di qualcosa che influenzerà notevolmente la continuity dell'opera o se piuttosto rappresenta un riempitivo in attesa di novità ben più sconvolgenti.

Ricordiamo, infatti, che il 23 dicembre è previsto un panel di Dragon Ball Super al Jump Festa 2018, un'occasione che permetterà alla Dragon Room, a Shueisha e alla Toei Animation di rivelare in maniera esaustiva i piani per il futuro del franchise, sia per quanto riguarda la serie animata che il manga. Gli indizi (e i rumor) sull'identità del fantomatico "prigioniero" porterebbero a Watagash, il parassita criminale che abbiamo visto in alcuni episodi della serie animata di Dragon Ball Super. Un personaggio chiaramente evocativo nei confronti degli Tsufuru di Dragon Ball GT, e quindi di Baby, dal momento che il villain si impossessò del corpo di Vegeta, lasciando a Son Goku il non facile compito di contrastare il suo rivale. È in ogni caso possibile che i nuovi risvolti narrativi portino Jaco, il Pattugliatore Galattico, nuovamente sotto i riflettori: lui che è tra le new entry del franchise, ma è anche un personaggio che negli ultimi tempi è stato piuttosto caro agli autori. Il suo coinvolgimento nella serie TV e, ancora prima, la realizzazione di un manga spinoff a lui interamente dedicato - e contenente, peraltro, il one shot Dragon Ball Minus, le cui vicende le ritroveremo proprio in Dragon Ball Super: Broly - lo hanno reso un personaggio piuttosto amato anche dalla fanbase.
Ma c'è un'altra prospettiva, per alcuni più stimolante e per altri aberrante, che potrebbe farsi largo nel franchise: Super Dragon Ball Heroes. Una produzione che ultimamente si è fatta conoscere ampiamente grazie all'estero, grazie all'anime promozionale e alla trama di Dragon Ball Xenoverse, così come ai rumor che vorrebbero la localizzazione del videogioco di carte virtuali anche al di fuori del territorio nipponico.

Una lore, quella di Heroes, che di pattugliatori ne ha da vendere, anche se si tratta della Time Patrol e non della Galactic Patrol. L'idea, però, di giocare col multiverso - ricordiamo che Toyotaro è tra gli autori, peraltro, di alcuni manga legati a DB Heroes - potrebbe convincere gli autori a legare in qualche modo i due immaginari, dal momento che Heroes (con il suo spropositato e irragionevole fanservice) si è fatto largamente apprezzare dai fan della saga di Toriyama.

Dragon Ball Super (Manga) Una volta che sarà archiviata la vicenda che vedrà Goku e Vegeta contro Broly sapremo effettivamente che direzione prenderà il franchise. Il prossimo arco narrativo del manga di Toyotaro odora leggermente di filler e la sensazione è che la trama non sarà influenzata più di tanto dal Prigioniero della Pattuglia Galattica. Se così fosse, però, giocare con l'immaginario per stuzzicare i fan non sarà difficile, visto il grande successo che Super Dragon Ball Heroes sta iniziando a riscuotere anche al di fuori del Giappone.