Dragon Ball Super: Super Hero, un trailer che promette il riscatto di Gohan

È finalmente apparso, durante il Jump Festa 2022, il nuovo trailer di Dragon Ball Super: Super Hero, l'ultimo lungometraggio dedicato a Goku e compagni.

Dragon Ball Super: Super Hero, un trailer che promette il riscatto di Gohan
Articolo a cura di

In occasione della Jump Festa, evento tenutosi a Tokyo, Toei Animation ha pubblicato un trailer dalla durata di circa 50 secondi, svelando succosi dettagli su Dragon Ball Super: Super Hero: il prossimo film della saga, apparentemente ambientato dopo le vicende di Dragon Ball Super Broly (qui la nostra recensione di Dragon Ball Super Broly), è in uscita nelle sale giapponesi il 22 aprile 2022, ed è già ovviamente molto discusso per le novità tecniche che apporterà al brand.

Una CGI di ottima fattura

E proprio in questi termini il nuovo assaggio della pellicola ci rassicura con decisione sulla qualità dell'animazione. Seppure si tratti indubbiamente di uno stravolgimento estetico non di poco conto per la storica saga animata, lo stile grafico adottato, esclusivamente in CGI, sorprende per dinamicità, naturalezza, credibilità visiva, e mostra i muscoli in questa manciata di secondi che sembrano fugare ogni dubbio sull'ottima fattura dell'animazione e sulla bontà dell'"esperimento" voluto da Toei Animation.

Il primo teaser trailer di Super Hero, diffuso durante il New York Comic-Con 2021, aveva suscitato non poche perplessità riguardo al comparto tecnico, che pareva essere obsoleto e non adeguato a sostenere la frenesia di un anime così ricco di azione come Dragon Ball, con animazioni che non spiccavano per fluidità e "vivacità". Fortunatamente le cose non sembrano stare così e pare che la nuova veste grafica non solo possa risultare all'altezza delle aspettative ma possa anche giovare alla messinscena della nuova storia originale supervisionata (e scritta) dal maestro Akira Toriyama. La CGI, di fatto, non sembra in nessun modo inficiare l'identità del prodotto, e si dimostra ricca di particolari e decisamente "solida", coerente con il mondo descritto e, comunque, in qualche modo vicina all'animazione classica, per cui dopo un primo impatto sicuramente destabilizzante, non è difficoltoso il primo approccio a questa inedita modalità di raccontare Dragon Ball.

Il ritorno del Red Ribbon e la furia di Gohan

Ciò che adesso è certo è che i nostri protagonisti dovranno vedersela con l'Armata del Red Ribbon e sventare i piani dell'organizzazione criminale legata agli androidi. Si tratta dei chiacchierati Gamma 1 e Gamma 2, nemici presumibilmente importanti all'interno della pellicola ma legati ad un character design fin troppo "blando", da nemico secondario: il trailer mostra i due scontrarsi prima con Piccolo (si tratta di Gamma 2), poi con Gohan (entrambi gli androidi combattono contro il figlio di Goku nel filmato), per cui, conoscendo già la loro identità e la loro "origine", il trailer rivelerebbe fin troppo in merito ai villain principali e alle loro abilità. È molto probabile che le sorprese non finiscano qui e che magari vedremo i nostri fronteggiare un avversario più temibile e dall'aspetto più ispirato (chissà che non si tratti di una fusione tra i due "gemelli").

Il trailer sembra invece dare indicazioni precise sul peso che gli eroi avranno all'interno della narrazione, dandoci una chiara idea di chi sarà protagonista della pellicola in uscita. Sembra, infatti, che toccherà a Gohan prendere le redini della situazione (ancora una volta contro gli androidi, sarà un caso?), magari coadiuvato dal prezioso aiuto del mentore Piccolo, che però non sembra avere la meglio contro Gamma 2.

Ancora poco possiamo prevedere sul ruolo riservato a Pan all'interno della pellicola (qui la vediamo intenta a sferrare un calcio), mentre non è da escludere, data la mancanza di scene che lo smentiscano, che Goku e Vegeta possano passare molto del tempo del film nel pianete di Bills (come si era già visto nel primo trailer, che mostrava i due allenarsi insieme a Broly), il che non sorprenderebbe dato che, almeno per il momento, la minaccia che si prospetta non sembra essere ad un livello tale da richiedere l'intervento dei due potentissimi Saiyan.

Insomma, che sia la volta buona per un ritorno in grande stile per Gohan? Il figlio di Goku non gode di un suo personalissimo momento di gloria dai tempi di Cell e potrebbe essere arrivato infine il suo turno. Curioso, poi, che il Saiyan indossi la famosa tenuta dello scontro contro il cattivo storico (che il villain finale sia proprio una sua nuova versione?), eredità del maestro piccolo, e soprattutto che il trailer si chiuda con la sua trasformazione in Super Saiyan 2 (e oltre?), che pone numerose questioni sulle sorti dell'Ultimate Shinka, il quale presuppone un superamento del potere del Super Saiyan e che rende dunque controversa e misteriosa la trasformazione mostrata nel trailer.

Insomma, il trailer presentato durante il Jump Festa 2022 ha fornito importanti delucidazioni e ha lasciato grande curiosità sulla trama di cui si sa ancora ben poco, rincuorando i fan in apprensione per la scelta, in un primo momento inspiegabile (ma adesso comprensibile e credibile), di utilizzare la CGI per la totalità delle animazioni di Dragon Ball Super: Super Hero.