Le Bizzarre Avventure di JoJo, i migliori Stand dell'opera di Araki

Il marchio di fabbrica de Le Bizzarre Avventure di JoJo sono i combattimenti tra Stand, ma quali sono i migliori?

speciale Le Bizzarre Avventure di JoJo, i migliori Stand dell'opera di Araki
Articolo a cura di

Con il recente arrivo de Le Bizzarre Avventure di JoJo su Netflix ci siamo posti una domanda: quali sono i migliori stand partoriti dall'eclettica mente di Hirohiko Araki? Difficile rispondere su due piedi, data l'estrema longevità della saga e, soprattutto, dei variopinti e particolari personaggi presenti in ciascuna serie di quest'opera che, sarebbe fin troppo riduttivo non sottolinearlo, ha fatto (e continua a farlo) la Storia dei manga in Giappone e in tutto il resto del mondo.

Doveroso infine evidenziare come questo articolo vado a porre la lente d'ingrandimento dalla terza serie (Stardust Crusaders) in poi visto che, fino a quel momento, il concetto di Stand non era stato minimamente introdotto dal mangaka, inoltre ci teniamo a sottolineare che la seguente rassegna è frutto della sensibilità di chi scrive e che potrebbe non incontrare il favore di tutti i fan. A tal proposito, vi invitiamo a dirvi la vostra nello spazio dei commenti per confrontarci insieme sul complesso universo di Jojo. Partiamo dunque dalle basi, parlando direttamente ai possibili neofiti di: cos'è uno Stand? Esso è semplicemente la concretizzazione (esterna al corpo) dell'energia psichica e spirituale di un individuo e, come intuibile, le caratteristiche variano in maniera soggettiva.

King Crimson - Diavolo

Presente all'interno di Vento Aureo, King Crimson è senza ombra di dubbio uno degli Stand più impressionanti mai visti in JoJo. Manifestazione della violenta e folle indole di Diavolo, King Crimson riesce a sferrare dei colpi tanto veloci quanto potenti che lo avvicinano alla potenza dei vari e ben noti Star Platinum e The World.

Proprio come quest'ultimi, e ancor più marcata, la debolezza dello Stand risiede nel breve raggio d'azione che gli permette di muoversi esclusivamente a un massimo di tre metri di distanza dal proprio contenitore. L'abilità distintiva che eleva King Crimson è quella di poter manipolare il tempo, dalla durata massimo di dieci secondi, cancellandolo e modificandolo a proprio piacimento senza che nessun'altra persona possa rendersi conto di quanto accaduto.

D4C - Funny Valentine

Grazie alla parentesi di Steel Ball Run il buon Araki riuscì a dare la giusta e ricerca ventata d'aria fresca per tirare su JoJo da un periodo di flessione e, grazie a un giusto connubio tra sceneggiatura e caratterizzazione dei personaggi, il risultato finale fu premiato dalla critica e dai lettori. In questa saga non si può non menzionare D4C (Dirty Deeds Done Dirt Cheap), il gelido Stand in forze a Funny Valentine che sino alle ultime battute ha creato non pochi problemi a Johnny Joestar.

D4C è uno Stand unico vista la peculiare abilità che permette di manipolare lo spazio: un'abilità che lo rende, a conti fatti, il primo e unico antagonista principale a sfruttare lo spazio anziché il tempo. Essendo di base dotato di una forza e velocità ben al di sopra la media, D4C permette a Funny Valentine di coesistere su mondi e dimensioni parallele (una sorta di multiverso di Marveliana natura per intenderci). Una tecnica letale visto che, data la sua completa immunità agli effetti collaterali di questo stratagemma, consente di rispettare una ferrea regola: non possono coesistere due versioni dello stesso oggetto/persone in due realtà contemporaneamente. Pena per l'effrazione? Semplice, la morte.

Star Platinum - Jotaro Kujo

Poteva mancare lo Stand più famoso de Le Bizzarre Avventure di JoJo? Ovviamente no. Star Platinum è il primo Stand presentato da Araki in Stardust Crusaders e, assieme a Jotaro Kujo, appare in altre due serie tanto da essere definitiva come la più iconica manifestazione spirituale dell'intera opera. Al grido possente di "HORA", Star Platinium riesce a unire potenza e velocità in una serie di potenti pugni tali da far a pezzi anche il più coriaceo degli avversari.

L'abilità peculiare di Star Platinum è quella di poter fermare il tempo in un massimo di cinque secondi, proprio come il The World di Dio Brando, e poi poter scatenare la propria furia verso il malcapitato di turno. Una tecnica con dei limiti visto che, per parola diretta dell'utilizzare, fiacca non poco lo spirito e il corpo dopo una breve serie di utilizzi. Piccola curiosità: solamente in Stardust Crusaders Jotaro Kujo riesce a padroneggiare al meglio il proprio Stand. Nelle successive comparse, a causa di uno scarso allenamento personale, Star Platinum riesce a fermare il tempo solamente per due secondi.

The World - Dio Brando

Non potevamo non affiancarli in questo elenco dato che, per responso popolare, l'antagonista principale di Stardust Crusaders è uno dei personaggi più amati ed emulati dai cosplayers dell'intera saga di JoJo. Dio Brando e il suo The World sono ben noti per il loro "ZA WARUDO", ossia la crudele abilità di fermare il tempo (alla massima forma e salute, può arrivare a farlo per nove secondi): una tecnica che, abbinata a una forza e velocità di primo livello, lo rendono un clone "negativo" di Star Platinum.

Il brutale e sanguinolento scontro finale con Jotaro Kujo ha fatto storia e, per ovvie ragioni, risulta il più apprezzato dal grande pubblico soprattutto dopo la messa in onda dell'anime che tanto risalto ha dato a questo preciso capitolo di JoJo. Doveroso infine sottolineare che The World di Jojo - Parte 3 non è stato lo Stand esclusivo di Dio Brando: torna infatti in una forma e abilità diversa sia in Stell Ball Run al servizio di Diego Brando che in Stone Ocean con un'altra versione di Dio.

Killer Queen - Yoshigake Kira

Antagonista principale in Diamond is Unbrekable, Killer Queen è uno Stand a dir poco esplosivo. Sotto il comando di un uomo senza pietà come Yoshigake Kira, lo Stand ha la singolare abilità di creare una bomba a tempo (una alla volta, è bene precisare) su ogni cosa che tocca.

Successivamente, a causa di sviluppi nella trama che di certo non vi sveleremo in questo articolo, lo Stand muta e accresce la propria abilità imparando una letale tecnica assassina ancor più spettacolare in termini di esplosioni. Piccola curiosità su questa accoppiata: la citazione musicale ad opera di Hirohiko Araki. Killer Queen è un chiaro omaggio ai Queen e l'aspetto di Kira, a più riprese, ricorda quello di David Bowie. Anche per questo, nel corso degli anni, JoJo è riuscito a divenire una vera opera cult.

Gold Experience Requiem - Giorno Giovanna

Chiudiamo questa carrellata con lo Stand attualmente più forte e, a tratti, invincibile mai visto nelle Bizzarre Avventure di JoJo. Gold Experience Requiem è la forma definitiva dello Stand di Giorno Giovanna (protagonista di Vento Aureo) che, durante il cruento scontro finale con Diavolo, sblocca definitivamente il suo massimo potenziale.

Una manifestazione di pura potenza che rende Gold Experience Requiem uno Stand adatto a ogni possibile combattimento grazie alla possibilità di lanciare un potente raggio a distanza e, a mali estremi, sfruttare la propria forza e velocità per martellare il nemico con colpi fisici.

Uno Stand che culmina in tutto il suo aureo splendore grazie alla peculiare abilità di manipolazione temporale che, a differenza dello Star Platinum di turno, permette di tornare indietro nel tempo annullando completamente ogni possibile attacco nemico. Infine, come ciliegina sulla torta, Gold Experience Requiem può tramutare un oggetto in un essere vivente utile alla battaglia. Si, Hirohiko Araki è proprio riuscito a superarsi con quest'idea.