My Hero Academia, quali saghe vedremo adattate nella Stagione 5?

A distanza di pochi giorni dalla conclusione della quarta stagione di My Hero Academia, è tempo di parlare del futuro della serie animata.

speciale My Hero Academia, quali saghe vedremo adattate nella Stagione 5?
Articolo a cura di

A pochissime ore dalla conclusione di My Hero Academia 4, e la conseguente conferma di un seguito in piena lavorazione, è giusto proiettarsi senza remore su quanto ipoteticamente sarà mostrato nella quinta stagione dell'anime tratto dall'opera di Kohei Horikoshi. Il prodotto è ormai in piena maturazione e il tono dell'anime sta lentamente mutando in un qualcosa di più serioso tanto da far pensare che, nell'imminente futuro, lo stile d'animazione possa evolvere ancor più per adattare al meglio i prossimi archi narrativi che, come già accaduto nella controparte cartacea, promettono di far impazzire gli spettatori.

Per l'appunto sottolineiamo di non proseguire la lettura di questo articolo dato che, formulando una serie di ipotesi, andremo inevitabilmente a parlare di contenuti con alto tasso spoiler. Sia nella pubblicazione editoriale originale che italiana, infatti, si è andati molto più spediti rispetto a quanto fatto nell'anime che, è bene sottolinearlo, sta seguendo alla lettera ogni evento tra le pagine di My Hero Academia.

Un momento distensivo, o forse no?

La rivalsa pubblica di Endeavor, culminata nell'ultimo episodio della quarta stagione, può essere paragonato in maniera intelligente al memorabile scontro tra All for One e All Might. Come mai? Perché il mangaka è ben ancorato a dei dogmi narrativi tali da far arrivare, dopo aver raggiunto un climax di epica natura, un momento più che distensivo per le varie figure presenti nella sua opera.

Se dopo la resa di All Might ci fu una classica sessione d'allenamento liceale per temprare il proprio quirk in vista di nemici sempre più temibili, la quinta stagione di My Hero Academia potrebbe senza alcun dubbio investire buona parte dei suoi episodi in una lunga serie di scontri (noti per chi ha letto il manga) tra le varie sezioni del liceo Youei.

Questo porterebbe non solo ad approfondire ancor più dei personaggi fino ad ora messi in disparte e, soprattutto, altri con delle abilità di spicco: parliamo ovviamente di Shinso Hitomi, che sarà quasi certamente uno dei protagonisti più apprezzati della prossima stagione. Se gli autori rimarranno fedeli al manga, ci troveremo di fronte a un singolare scontro tra Shinso e Midoriya con delle sorprese più che rilevanti. Insomma, per essere un "intermezzo" tra una saga e l'altra, difficilmente ci si potrà lamentare.

Per la prima volta vedremo una panoramica completa della crescita degli alunni della Sezione A che, grazie a intensi tirocini guidati da alcuni dei più carismatici Hero conosciuti, potranno finalmente scrollarsi quello scomodo ruolo da comprimari. La bellezza di questo prodotto risiede anche in questa inopinabile sfaccettatura: la certosina caratterizzazione di tanti, tantissimi personaggi primari e non.

Il potere multiforme dell'One for All

Andando a braccio con quanto detto nel precedente paragrafo, la quinta stagione di My Hero Academia potrà valorizzare uno dei colpi di scena più importanti dell'opera: Midoriya infatti, rispetto ai suoi predecessori (tra cui All Might stesso), ha l'abilità di utilizzare non uno, bensì ciascuno (sebbene su alcuni sia ancora steso un velo di mistero) dei quirk appartenuti ai precedenti possessori dell'One for All.

Tra incubi che lo perseguitano e un potere divenuto ormai incontrollabile, il protagonista di My Hero Academia si troverà ad affrontare una battaglia interiore con dei risvolti, al momento, difficilmente pronosticabili. Data la meticolosa gestione della controparte animata, è facilmente ipotizzabile che questo preciso aspetto della trama avrà il giusto risalto e, se avete visto il teaser trailer di My Hero Academia 4, questa teoria assume ancora più rilevanza.

Un Destro ben assestato

Osservando la struttura delle precedenti stagioni di My Hero Academia, è scontato affermare come anche la quinta stagione avrà in dote una fase finale di primo livello. Stavolta però non avremo l'Hero di turno a salvare quante più vite possibili bensì, e proprio questo potrebbe segnare un punto di svolto a livello qualitativo, una lotta efferata tra la rinomata Unione dei Villain e l'ignota Armata di liberazione dei superpoteri di Re-Destro.

Uno scontro feroce tra due entità malvagie che, simbolicamente, potrebbero passarsi il testimone di minaccia più elevata da combattere in quel del liceo Youei. Tanti i nuovi personaggi introdotti, alcuni di elevato potenziale quale il Gigantomachia di turno, e altrettanti i risvolti narrativi tali da far chiudere la quinta stagione con i fuochi d'artificio.

My Hero Academia Stagione 5 Insomma, come avete potuto leggere di carne al fuoco ce n'è tanta. Starà a Bones (casa di produzione nipponica impegnata a lavorare sull’anime di My Hero Academia) tentare di esaltare queste battaglie con animazioni rifinite al punto giusto. La sfida non sarà facile, data l’introduzione di tanti nuovi personaggi che andranno ad arricchire ancor più uno dei prodotti d’animazione più seguiti del momento. Un fenomeno mondiale che, obbligatoriamente, merita un supporto qualitativo costante e non barcollante. Le basi per una incredibile quinta stagione ci sono, staremo a vedere.