My Hero Academia Volume 20: il mondo degli Hero dopo Allmight

Abbiamo sfogliato il ventesimo tankobon di My Hero Academia, edito Star Comics: approfondiamone il contenuto insieme.

speciale My Hero Academia Volume 20: il mondo degli Hero dopo Allmight
Articolo a cura di

Sono capitoli ancora una volta di transizione, quelli inclusi nel 20° volume del manga di My Hero Academia. Non fraintendeteci: nonostante l'attuale svolgersi degli eventi non rientri in un arco narrativo chissà quanto longevo, gli eventi successivi alla battaglia contro Overhaul sono comunque fondamentali per la costruzione di un nuovo assetto narrativo per l'opera di Kohei Horikoshi. Il tankobon numero 20 è distribuito da Edizioni Star Comics e ci porta nel vivo del Festival della Cultura del liceo Yuei, ma al tempo stesso pone le basi per importanti sviluppi futuri. Esploriamo i contenuti del manga e, come sempre... Plus Ultra!!

Il Festival della Cultura e il tormento di Endeavor

Il Festival della Cultura è ormai imminente: mancano poche ore all'inizio delle danze di un evento attesissimo soprattutto dagli studenti. Un'occasione, per i membri della classe 1-A, per staccare la spina dagli eventi traumatici che hanno vissuto nei mesi precedenti, ma anche per far assaporare alla piccola Eri un po' di sana e genuina felicità: è questo il principale desiderio di Deku, che vuole scacciare via dai pensieri della piccola i dolorosi ricordi vissuti quando era tenuta prigioniera dai membri dell'Hassaikai, il gruppo yakuza che svolgeva pericolosi esperimenti sul suo prezioso Quirk.

Izuku, tuttavia, al momento è indaffarato su altri fronti: mentre tornava all'istituto dopo aver fatto compere, si è imbattuto in un duo criminale che gli sta dando filo da torcere. L'adulto Gentle e La Brava, una ragazza che sin dalle medie è innamorata perdutamente del suo complice: in realtà avremo modo di scoprire come la giovane abbia avuto un passato a dir poco doloroso, trovando nel gentiluomo criminale un'ancora di salvezza e, soprattutto, un suo simile, in quanto anche il villain ha trascorso una gioventù difficile e fallimentare.

Ancora una volta il sensei Horikoshi, dopo aver esplorato temi attuali come la yakuza e lo sfruttamento minorile, riesce a toccare corde estremamente sensibili e moderne: tanto nel bene, con citazioni ed easter egg alla cultura pop come la recita in salsa nerd della classe 1-B, quanto "nel male", approfondendo la narrazione con argomenti piuttosto maturi e delicati.

Il fulcro dell'attuale mini-arco è l'amore, quello cieco e ossessivo, quasi malato, dovuto all'influenza che le menti più forti possono esercitare su quelle più deboli. Ma anche il peccato e la redenzione, come dimostrano i sentimenti di Gentle al termine dello scontro, incluso il suo tentativo di risparmiare a La Brava una crudele prigionia come un volgare villain.

Nel mezzo, il duello tra l'antagonista e Midoriya ha messo in campo tutti i più comuni canoni delle battaglie shonen: uno scontro senza esclusione di colpi, in cui il protagonista ha potuto saggiare ulteriormente la sua recente crescita nell'utilizzo del One for All; non di meno, un'ulteriore dimostrazione della caparbietà dell'erede di Allmight, deciso più che mai a impedire che Gentle e La Brava seminassero il panico nello Yuei, costringendone i vertici ad annullare un importante, atteso e necessario momento di festa.

Dopo questo evento, culminato con un bellissimo showdown musicale e canoro che non vediamo l'ora di ammirare in versione animata, lo status quo inizia leggermente a cambiare per il mondo degli Heroes: alla Yuei gli studenti della classe A accolgono Eri come nuova inquilina, dal momento che la bimba è rimasta orfana e necessità del monitoraggio di Hero professionisti in caso il suo Quirk generi ulteriori problemi. Ma, soprattutto, il mondo sembra finalmente pronto ad affrontare il ritiro di Allmight: viene indetta una speciale conferenza pubblica, in cui il governo e le forze dell'ordine annunciano la nuova classifica dei Pro Hero che, per la prima volta dopo tanti anni, non annovera più il Simbolo della Pace in prima posizione - ricordiamo che la battaglia contro All for One ha lasciato Toshinori privo di poteri, gracile e incapace di sfruttare la Muscle Form.

Le principali novità riguardano i vertici della classifica: al secondo posto figura Hawk, uno sfrontato eroe 22enne che sfrutta i suoi poteri alati, mentre il primo posto del podio è occupato da... Endeavor. L'eroe fiammeggiante, eterno secondo e padre degenere di Todoroki, ha finalmente raggiunto il suo obiettivo, ma non nel modo in cui voleva. Inizia un percorso difficile per Todoroki senior, che vuole dimostrare al mondo il suo valore in qualità di nuovo Pro Hero numero uno.

Non sarà facile: Endeavor dovrà scrollarsi di dosso il fantasma di Allmight, combattendo la diffidenza altrui, e dovrà anche dimostrare alla famiglia che non ha mai accudito di essere cambiato. Il momento sembra essere arrivato: un misterioso e potentissimo Nomu sembra aggirarsi tra le strade e il padre di Shoto intende subito far vedere al mondo di poter essere il nuovo Simbolo della Pace.

Storie di transizione

Proprio come nella nostra Recensione di Dragon Ball Super 8, alcune considerazioni a margine sul nuovo volume di My Hero Academia: nonostante il festival culturale non costituisca un racconto esplosivo come le precedenti saghe, riteniamo che la messinscena dell'opera diventi sempre più convincente col passare dei volumi. Il confronto tra Deku e Gentle è davvero ben coreografato, impreziosito da disegni sontuosi e dettagliati: Horikoshi, d'altronde, sembra dare il meglio di sé quando a combattere sono i possessori del One for All, piuttosto che gli altri personaggi dotati di Quirk più complessi.

Eppure, nella parte finale del tankobon, il tratto relativo alle sequenze con protagonista Endeavor è comunque molto soddisfacente e il principio di duello tra l'eroe fiammeggiante e il Nomu promette di regalare tanto spettacolo. L'acquisto del volume 20 di My Hero Academia, in ogni caso, è consigliato a tutti i cultori dell'opera, in quanto gli spunti narrativi presenti nell'albo risultano fondamentali ai fini delle prossime trame.