Netflix

Netflix: le uscite anime che ci aspettano a Settembre 2018

Tra esclusive e non solo, andiamo a scoprire quali sono i nuovi anime Netflix che ci faranno compagnia per tutto il mese di settembre...

Articolo a cura di

Agosto ci sta ormai salutando, lasciandoci solo i caldi ricordi di questa estate appena conclusa: per molti le ferie sono finite, per altri sono ancora in corso, tra poco le scuole si riapriranno e tutti riprenderemo la nostra routine. In quest'ultimo mese di riposo su Netflix abbiamo avuto modo di ammirare la pellicola d'animazione Flavors of Youth, della casa di produzione CoMix Wave Films, la stessa che ha portato alla luce Your Name di Makoto Shinkai. Settembre è alle porte eil colosso americano è pronto ad arricchire la vasta libreria con interessanti e succulente novità: abbiamo già dato un'occhiata a cosa sarà presente nel Catalogo Netflix Serie TV di Settembre 2018 e nel Catalogo Netflix Film di Settembre 2018; ora è giunto il momento di vedere cosa si aggiunge alla sezione Anime: da come si aprono le danze, si prospetta essere una stagione ancora calda.

Kill la Kill (1 settembre)

Il mese inizia veramente alla grande: al catalogo anime si unisce Kill la Kill, disponibile anche con doppiaggio italiano.

La serie del 2013 è il primo lavoro ad essere realizzato dal giovane società Trigger ed è diretta da Hiroyuki Imaishi e scritta da Kazuki Nakashima, che hanno raggiunto la notorietà lavorando a Sfondamento dei cieli Gurren Lagann. L'anime conta 24 episodi e un OVA, che sono approdati in un primo momento su VVVVID sottotitolati, e solo in questi ultimi mesi la Dynit ha reso disponibile un cofanetto limitato in Blu-Ray e DVD con la versione doppiata.
L'acclamata serie delIa Trigger è ambientata nel liceo Honnoji, situato a Tokyo, in cui regna un regime dittatoriale del consiglio studentesco, guidato dalla despota presidentessa Kiryuin Satsuki, la quale può donare agli studenti che considera più idonei una divisa in grado di fornire al possessore delle particolari abilità: l'Ultra Uniforme. Tra i nuovi studenti vi è Ryuko Matoi, iscrittasi all'istituto perché è convinta di trovare indizi riguardanti la morte del padre. Armata di una metà di una spada-forbice, Ryuko riuscirà a far traballare il governo dittatoriale vigente, affrontando l'intero consiglio studentesco, fino a giungere al tanto atteso scontro con Kiryuin.

Dragon Pilot: Hisone e Masota (21 settembre)

Hisone Amakasu è una recluta della Self-Defense Force dell'esercito giapponese, di stanza all'Air Self-Defense Force, nella città di Gifu. Hisone si è arruolata nell'esercito per cercare di mantenere una certa distanza dalle persone, perché in passato ha ferito i loro sentimenti, a causa della sua schietta onestà; non sa, però, che proprio questa sua decisione la porterà a fare un incontro che le cambierà drasticamente la vita. Un giorno, infatti, il soldato s'imbatte in un OTF (Organic Transformed Flyer), un drago, nascosto all'interno della base stessa. La creatura sceglie la protagonista come pilota e, quando si alzano in volo per la prima volta, i loro destini sono segnati. Hisone scoprirà come i draghi possano cambiare definitivamente le sorti del mondo.
Questi sono gli eventi a cui assisteremo in Dragon Pilot: Hisone e Masota, ultima fatica dello studio BONESe di Shinji Higuchi, il quale, oltre ad aver diretto il live action di Attack on Titan, è stato aiuto regista in Neon Genesis Evangelion: The End of Evangelion. La serie ha debuttato in Giappone lo scorso 13 aprile, ma a partire da settembre approderà anche qui da noi e sarà visibile per tutti gli abbonati Netflix.

Lost Song (30 settembre)

Il mese si chiude con quella che si preannuncia essere una serie ambiziosa: Lost Song.
Rin è una ragazza energica che ama mangiare e che vive in un verdeggiante villaggio di frontiera. Finis è una cantante che trascorre la sua vita in solitudine nelle profondità del palazzo reale della capitale. Le due hanno un potere fuori dal comune, che permette loro di guarire i feriti, creare acqua e agitare i venti: questo è il potere della canzone. Facendo affidamento su questa abilità, ognuna di loro affronta un viaggio difficoltoso, guidato solo dal destino. Nel frattempo, l'ombra di una sanguinosa guerra incombe sul regno, corrompendo persino il potere miracoloso delle canzoni con il sangue di milioni di innocenti. I destini di Rin e Finis si incrociano, e ci si chiede se l'ultima canzone che canteranno sarà un grido di disperazione, di speranza o di altro.

I 12 episodi di Lost Song sono stati rilasciati il 31 marzo scorso in esclusiva su Netflix Japan e sulle reti televisive giapponesi; finalmente anche noi avremo modo di conoscere Rin e Finis, seguire le loro imprese, udire le loro soavi voci e scoprire se riusciranno a salvare un mondo sull'orlo della distruzione.
Istituzioni scolastiche distopiche, creature fantastische, e il magico potere del canto: queste sono per ora le serie che Netflix sembra avere in serbo per gli appassionati dell'animazione nipponica, ma in caso di altre ulteriori aggiunte vi terremo aggiornati. Quali tra queste vi attirano e attendete maggiormente?