ONE PIECE: le 5 isole più belle tra Rotta Maggiore e Nuovo Mondo

Sono molte le isole che costituiscono l'universo di ONE PIECE e i pirati di Cappello di Paglia ne hanno esplorate tante. Ecco le 5 più belle secondo noi.

speciale ONE PIECE: le 5 isole più belle tra Rotta Maggiore e Nuovo Mondo
Articolo a cura di

Lo sconfinato universo piratesco di ONE PIECE creato da Eiichiro Oda può fare breccia in molti modi nei cuori degli appassionati. Uno tra questi è sicuramente la costruzione delle tante isole che i mugiwara si sono ritrovati a visitare durante il loro lungo viaggio, fermo temporaneamente al paese di Wano. Le tappe del percorso dei pirati di Cappello di Paglia sono state molteplici nel tempo, e abbiamo voluto soffermarci su quelle che, secondo noi, sono le 5 isole più belle apparse in tutto il manga.

Scegliere solo cinque isole risulta oltremodo complesso, poiché molte sono le zone costruite ad opera dal mangaka, ma proviamo a dire la nostra dopo avervi raccontato i misteri ancora irrisolti di ONE PIECE, che dopo la saga di Wano si avvierà verso i suoi atti finali.

Water Seven

Tra le tante isole è impossibile non ricordare Water Seven, l'isola della prima metà della Rotta Maggiore visitata dai mugiwara ricca di canali e nota per i suoi carpentieri navali, sede della famosa Galley-La company. Sulla sommità troviamo una grande fontana da cui sgorga acqua che va a costituire proprio i canali cittadini. Gli abitanti del posto utilizzano gli Yagara Bull per spostarsi nei suddetti canali, animali simili a cavalli con le pinne capaci di nuotare anche controcorrente, essenziali per la locomozione territoriale. L'arco di Water Seven segnerà l'ingresso di Franky nella ciurma di Monkey D. Rufy come carpentiere, che prima di partire come pirata risiedeva nella Franky House, quartier generale della Franky Family.

Ogni anno l'isola viene colpita dall'Acqua Laguna, una mareggiata che anno dopo anno si è fatta sempre più imponente. Iceburg, sindaco di Water Seven e presidente della Galley-La company, progetta un sistema per far galleggiare l'isola ed evitare così una catastrofe marittima. Per questo motivo la forma dell'isola insieme alle costruzioni sembrano protratte verso l'alto, per evitare l'annegamento, motivo per il quale ogni nuovo edificio viene costruito sopra il vecchio, ormai inagibile per l'acqua.

L'isola ha anche ospitato Tom, un carpentiere leggendario a capo dei Tom's Workers che costruì per l'ex re dei pirati Gol D. Roger la sua Oro Jackson, nave leggendaria con cui il grande pirata ha raggiunto Laugh Tale. Franky lavorò come apprendista di Tom e la sua esperienza del campo ha permesso di costruire l'attuale nave dei pirati di cappello di paglia: la Thousand Sunny, grazie all'aiuto dei migliori carpentieri di Water Seven.

L'isola in questione grazie ai treni marini è direttamente collegata a Enies Lobby, celebre terreno di proprietà del governo mondiale in cui si erge la Torre di giustizia in cui risiedono gli agenti del CP9.

Skypiea

L'isola situata in cielo sopra la Rotta Maggiore è sicuramente una delle più belle apparse nella saga. Il fascino di Skypiea risiede appunto nella sua posizione e nella struttura, comprendente Angel Island, parte originale di Skypiea e vera e propria isola di nuvole, e l'Upper Yard, composto da terreno solido e colmo di flora e fauna. Una Milky Road collega Angel Island ad Upper Yard, trattandosi di percorsi artificiali fatti di nuvole e percorribili come dei corsi fluviali. I mugiwara la percorreranno trovandosi di fronte a 4 portali corrispondenti ad altrettante prove.

Al centro dell'Upper Yard si erge il Giant Jack, una pianta di fagioli altissima che custodisce sulla cima la campana d'oro degli Shandia, antico popolo che abitava l'isola di Jaya e che dopo una Knock Up Stream (potente getto d'acqua ascendente) si è ritrovato nel mare bianchissimo a 10.000 metri sopra il mare.

Nei pressi del Giant Jack vi sono le rovine di Shandora, l'antica città abitata dagli Shandia che ricorda l'architettura relativa al periodo maya. La leggenda di Calgara e Noland permea l'area e, a detta del grande guerriero Shandia, la campana d'oro, posta sopra ad un Poignee Griffe, è stata creata per far sapere al mondo intero che il popolo è là ed è vivo, grazie ai rintocchi.

Sempre la simbolica pianta attraversa una nuvola con il santuario del dio di Skypiea, attuale residenza di Ener, il dio del tuono, che spodestò Gan Forr ma venne sconfitto da Rufy dopo una battaglia che lo ha visto in vantaggio grazie al suo frutto Gom Gom, che lo rende immune all'elettricità prodotta dall'antagonista, ora trasferitosi sulla luna.

Sabaody

L'arcipelago Sabaody è sicuramente una delle tappe più affascinanti che hanno segnato il cammino dei nostri protagonisti, oltre che a rappresentare un vero e proprio punto di rottura tra la prima parte della Grand Line e il Nuovo Mondo, trovandosi vicino alla Red Line. Parliamo di un gruppo di isole composte da foreste di mangrovie Yarukiman che spuntano dal mare andando a comporre ognuna un'isola diversa che va a costituire l'intero arcipelago. Quella di Sabaody è la foresta più grande al mondo di queste piante e appunto la composizione delle varie isole generata dalle mangrovie, garantisce all'arcipelago la scomparsa dai Log Pose, non possedendo un campo magnetico.

La straordinaria divisione in più isole data dai fusti, porta alla suddivisione delle varie zone in in Grove, collegati tra loro da dei ponti. Ci sono 79 alberi totali con 6 zone ben distinte tra loro, tra cui spicca il Sabaody Park, la zona fuorilegge, la zona turistica, la zona dei cantieri, il presidio della Marina e accesso governativo e la zona alberghiera.

L'intera atmosfera è permeata da bolle di resina che vengono utilizzate per qualsiasi cosa sull'isola, dai mezzi di trasporto ai rivestimenti per le navi intente a viaggiare sotto la superficie del mare.

L'arcipelago Sabaody viene utilizzato dai pirati per prepararsi al Nuovo Mondo, che tuttavia devono fare attenzione alla vicinanza dell'arcipelago stesso con la terra sacra di Marijoa, diventando dunque meta di tanti nobili mondiali che rendono l'atmosfera opprimente per ogni cittadino. Rufy farà tappa due volte a Sabaody, la prima volta creando confusione proprio con un drago celeste, e poi dopo i 2 anni di allenamento, pronto a ritrovare la sua ciurma e partire per il Nuovo Mondo.

Isola degli uomini-pesce

Proprio l'isola sottomarina raggiungibile grazie alle bolle sopracitate si è dimostrata ben costruita ed esteticamente accattivante durante il peregrinaggio dei Cappello di Paglia. Prima e importante tappa dopo il salto temporare di 2 anni che ha visto il gruppo rinforzarsi individualmente, l'Isola degli uomini-pesce è situata diecimila metri sotto il livello del mare, in una fenditura della Red Line, in cui vi abitano le omonime creature in aggiunta a tritoni e sirene.

L'isola in questione viene spesso utilizzata da coloro che vogliono recarsi nel Nuovo Mondo, senza passare da Marijoa, che ricordiamo essere la terra sacra in mano al Governo Mondiale. Il territorio è circondato da un'enorme bolla che permette la vita all'interno, generando ossigeno ed evitando la forte pressione marina data la profondità della comunità. Per favorire gli spostamenti sono state create delle strade acquatiche composte da bolle in cui è possibile nuotarvi all'interno.

Anche l'Isola degli Uomini pesce non si fa mancare alcuni quartieri importanti, come la baia delle sirene, dove le stesse si ritrovano per socializzare, oppure locali importanti per la definizione dell'identità del luogo, come il Dojo in cui è possibile apprendere il famoso Karate degli uomini-pesce. Uno dei luoghi più importanti è sicuramente il palazzo del drago, dove risiede la famiglia reale, che si erge in una bolla sopra quella che contiene l'intera isola.

Anche la foresta del mare ha una propria importanza, luogo a sud-est dell'isola con il soprannome di cimitero delle navi per i relitti portati dalle correnti oceaniche. Nello stesso luogo si radunano molte specie di pesci e crescono coralli di grande bellezza, grazie alla luce derivata da Eva, un albero gigantesco che assorbe l'energia solare e la trasmette alle radici, oltre a trasportare aria sul fondo dell'oceano mediante la respirazione, illuminando l'intera isola sebbene si trovi in fondo al mare.

Rufy qui entrerà in contatto con Shirahoshi, la principessa dell'isola e reincarnazione dell'Arma Ancestrale Poseidon, rendendo la relativa saga estremamente importante per il futuro.

Whole Cake Island

La penultima tappa attuale nel Nuovo Mondo dei mugiwara ha senz'altro un posto riservato nell'elenco grazie ai suoi colori vivaci e tanto zucchero. Parliamo dell'isola al centro dell'arcipelago Tottoland sotto il controllo dell'imperatrice Big Mom, caratterizzata da edifici che richiamano dolci giganti, come torte glassate, o frutti.

Le coste dell'isola sono ricoperte di meringa, mentre il castello principale dell'isola in cui risiede l'imperatrice è una gigantesca torta di dieci piani interni, la più alta di tutta Whole Cake Island, che sovrasta Sweet City, capitale di Tottoland e città principale dell'isola, costituita da edifici fatti di gelati, biscotti e creme. Proprio il castello dell'imperatrice si presenta come un dolce a cinque strati glassati, con finestre e una terrazza in cui vengono organizzati ricevimenti e cerimonie. Spicca senz'altro la foresta della seduzione a sud-ovest dell'isola, composta da alberi e fiori, attraversata da un fiume di succo di melone, con molti elementi commestibili, popolata dagli homeys che nascondo le uscite, intrappolando i visitatori a morte.

I pirati di Cappello di Paglia approderanno nel famigerato territorio dopo l'annuncio del matrimonio tra Sanji e Pudding per unire la potenza del Germa 66 a quella della famiglia Charlotte. Nel tentativo di riprendersi il loro compagno e dopo aver pianificato di assassinare l'imperatrice con l'aiuto di Capone Bege durante il matrimonio, si scatenerà il panico generale durante l'attacco a sorpresa.

Il tutto culminerà nell'ira della piratessa e nell'esplosione dello scrigno fatato che farà crollare il castello. Le ire della donna in assenza di dolci hanno creato molti danni all'isola, inclusa la capitale Sweet City che viene in parte distrutta.

La tappa di Whole Cake Island ha segnato il percorso di Rufy, che combattendo infine contro Katakuri, uno dei tre generali dei dolci della famiglia Charlotte, ha compreso le difficoltà che affronterà d'ora in poi contro gli imperatori per diventare a tutti gli effetti il re dei pirati. Quali sono invece le vostre isole preferite della serie ad oggi?