Regali di Natale 2018: Cosa regalare a tema anime e manga ?

Decidere cosa acquistare a Natale è sempre complicato, ma fortunatamente Amazon ci regala un ampio catalogo a portata di click. Spulciamo la lista!

speciale Regali di Natale 2018: Cosa regalare a tema anime e manga ?
Articolo a cura di

Il 25 dicembre è alle porte, e molti si stanno scervellando per trovare il regalo ideale da fare nel momento più magico dell'anno. Tra sconti e mega promozioni, la gente si ritrova circondata da una moltitudine di articoli pronti per essere presi e impacchettati, ma sappiamo bene che l'eccitazione delle feste alcune volte ci fa compiere dei passi falsi, molte volte acquistando delle cose di cui ci pentiamo in seguito.
Ci vorrebbe quindi un buon cicerone, capace di guidare passo dopo passo tutti gli sventurati che s'imbattono nell'inferno degli acquisti dell'ultimo secondo. Ecco quindi che la redazione di Everyeye vi viene in soccorso, pronti come sempre a togliere le fantomatiche "castagne dal fuoco" a tutti gli appassionati del mondo nerd/geek a tema anime e manga. Volete rimediare qualcosa di bello che riguardi le passioni di un vero otaku? Bene, siete nel posto giusto! Ecco qui, un po' di oggetti da prendere seriamente in considerazione per non perdersi un Natale all'insegna dell'incalzante cultura nipponica.

Anime da acquistare ce ne sono? Anche troppi...

Sull'onda del successo riscosso negli ultimi anni dagli anime, abbiamo deciso di spulciare per bene in giro per consigliarvi qualche titolone assolutamente da non perdere, questione di vita o di morte. Ricordando i grandi della storia che stanno tornando a galla (grazie a scoppiettanti annunci di remake, reboot e chi più ne ha più ne metta), adocchiamo le grandi serie del passato, primo fra tutti City Hunter (ora disponibile in versione completa in un pratico cofanetto che contiene 3 DVD), e il sacrosanto Cowboy Bebop (tirato a lucido con il nuovo live-action targato Netflix dalla dubbia riuscita), che si mette in ballo sul nostro sito d'acquisti preferito, grazie anche ad una buona confezione Blu-ray.
Scendiamo con il tiro, e finiamo nelle braccia di Trigun, il lavoro più iconico di Yasuhiro Nightow aveva dato i natali ad un'interessantissima trasposizione animata durante gli anni '90, ora disponibile in una comoda box che racchiude tutti i 26 episodi della serie. Da segnalare sono anche serie incredibili come: Dragon Ball - Serie Classica, disponibile in due cofanetti da collezione ben realizzati, solo per i fan più esigenti; l'anime di Ken il Guerriero, diviso in più box; Hellsing Ultimate, Kill la Kill e Ergo Proxy; senza dimenticare però lavori d'animazione incredibili come il capolavoro di Hiromu Arakawa, Fullmetal Alchemist, trasposizione animata del omonimo magnifico manga.

Come ultimo consiglio della categoria, non può mancare uno dei titoli che ultimamente ha fatto parlare molto di sé a causa del cambio di sesso di uno dei suoi protagonisti, stiamo parlando ovviamente della serie classica de I Cavalieri dello Zodiaco, la più amata dai fan, quella che ricordiamo con più affetto grazie anche al doppiaggio aulico, e a tratti insensato, dei prodi cavalieri di Atena. Una serie ad un prezzo veramente competitivo, pronto per espandere il proprio cosmo fino alle stelle.

E di cartaceo? Alcuni manga da KO

Se tocchiamo la categoria dei manga il discorso inizia a complicarsi. Alcuni titoli sono così lunghi, da essere quasi impossibili da recuperare, per questo prodotti più popolari difficilmente verranno inseriti nell'articolo, e allo stesso modo difficilmente potrete trovare manga più di nicchia che richiederebbero uno spazio speciale per essere elencati e descritti a dovere. Per questo, abbiamo optato per le uscite più recenti che ci hanno interessato maggiormente, rimanendo comunque più o meno sulla scia delle nostre preferenze.
Iniziamo come sempre dal top di gamma: già da un po' di tempo sta venendo pubblicata l'edizione Full Color di Dragon Ball targata Star Comics, tanto che siamo già arrivati alla saga dei Saiyan. Su questa ediziona cosa c'è da dire? Unite il manga con una colorazione in digitale rispettosa delle tavole originali ed ecco che ci troviamo di fronte a dei volumi da avere a qualunque costo. Passiamo poi per ottimi prodotti J-POP del calibro di Pokémon, un gruppo di volumetti da avere in casa, sia per la bellezza del loro contenuto, che per l'estetica accattivante, un must have difficilmente rimpiazzabile. Continuiamo con la rivelazione Made in Abyss, per poi arrivare al più recente Goblin Slayer, che vede l'uscita del suo secondo volume proprio in questo mese di dicembre.
Seguono a ruota un paio di serie de Le Bizzarre avventure di JoJo: con l'uscita di un cofanetto manga di Vento Aureo (l'anime è attualmente in corso d'opera. Oltre alle JoJo pose possiamo trovare Il poema del vento e degli alberi, una collection di 10 volumi acquistabile sia in un'unica soluzione, che singolarmente (un capolavoro assoluto del genere), e la recente Osamushi Collection, iniziativa portata avanti da J-POP, in cui troviamo alcuni dei maggiori successi del mangaka Osamu Tezuka (autore che ha fatto la storia del manga), come: MW, Barbara, o anche I tre Adolf, tutti lavori dall'altissima qualità ad un ottimo prezzo, sicuramente un'eccellente base di lettura per approfondire la vita di un personaggio così importante.

Una breve sosta nei fumetti occidentali

Vista la prossima uscita di Spider-Man - Un nuovo universo nelle sale italiane questo Natale, perché non consigliarvi qualche bel titolo a tema Uomo ragno per arrivare alla proiezione del film belli preparati? Iniziamo con il più recente, uscito proprio per fare il verso al nuovo film, l'omonimo fumetto intitolato Un nuovo universo; altro articolo da prendere in considerazione è la collection riservata a Miles Morales, nuovo Spider-Man protagonista del suddetto film. Uno Spiderman quello di Morales (co-ideato dall'italiana Sara Pichelli), molto più moderno e urban del suo predecessore, più vicino alla nuova generazione di ragazzi. Sempre in tema Uomo ragno è da menzionare anche l'ultima collection uscita in questo mese, precisamente la numero 11, comprendente come protagonista quel fantastico personaggio dai toni cupi quale è lo Spider-Man Noir. Oltre a ciò, i fan delle nuove generazioni devono assolutamente recuperare uno dei pezzi da leggere almeno una volta nella vita, uno dei punti più alti della carriera del nostro amichevole Spider-Man di quartiere, L'ultima caccia di Kraven: una narrazione molto introspettiva quella del nostro Kraven, che ci regala un nemico più maturo, ma soprattutto più umano.

Allontaniamoci da Spider-Man e menzioniamo altri titoli come: la magnifica serie di Saga (ora si può trovare a pochi euro nella sua versione kindle), i due Quaderni Giapponesi di Igort (per amanti e non della terra del Sol Levante), The Killing Joke di Alan Moore, per poi passare in campo supereroistico da Civil War fino a Watchmen e la collection per arrivare anche a titoloni del calibro di V per Vendetta dello stesso Alan Moore, ma anche Il Corvo di James O'Barr (letture che non possono essere snobbate se si parla di fumetti).

Approdiamo però anche in Italia, con gli ottimi volumi di NaziVegan Heidi (scritto e disegnato rispettivamente da Don Alemanno e Boban Pesov), per non parlare del fantastico Big in Japan di quel pucciosissimo genio di Tuono Pettinato e di Dario Moccia, un volume unico, per il momento almeno, che non si prende sul serio, ma che allo stesso tempo, pagina dopo pagina, ci arricchisce sempre di più di informazioni importanti riguardanti per l'appunto il Giappone (usi, costumi, artisti, non saranno più un mistero dopo averlo letto).
Poi ci sono i BIG italiani, quelli che non scosti dalla cima neanche con le bombe a mano, quelli che conosci anche soltanto per sentito dire: Leo Ortolani con il suo recente Cinzia, storia dolce/amara sempre in pieno stile Ortolani che vede protagonista l'omonimo trans nato dalle storie del Rat-Man; la più famosa delle storie del fumettista romano Zerocalcare, La profezia dell'armadillo, recentemente adattata anche in un film per il cinema; e soprattutto l'ultima raccolta dei preziosissimi lavori di Gipi, Boschi mai visti, autore che senza dubbio non ha bisogno di introduzioni da parte nostra, un artista che dovrebbe essere letto a 360°.

Cinema e serie TV da guardare con una tazza di cioccolato bollente

Parlare di film è sempre molto difficile, perciò selezionare dei titoli senza dilungarsi inutilmente su trama, genere e qualità è l'unica soluzione possibile per non diventare troppo pedanti. Entriamo più nello specifico parlando di cinema d'animazione giapponese: entrano prepotentemente in questa lista, garantendoci dei lavori di prima qualità, titoli che possiamo considerare il top del top del genere.

Partiamo con: Redline di Takeshi Koike; il film vincitore di un premio oscar La città incantata di Hayao Miyazaki, onirica storia di folklore, miti e leggende orientali uniti tutti sotto lo stesso tetto; Lamù, o meglio Urusei Yatsura: Beautiful Dreamer: questo non si trova facilmente in italiano, ma per chi mastica l'inglese è una tappa fondamentale da dover vedere, poiché ritoccata ad hoc dal genio del regista Mamoru Oshii; Perfect Blue, Millennium, Paprika e Tokyo Godfathers di Satoshi Kon, visionario regista scomparso prematuramente. Una triste dipartita la sua, che ci ha privato di uno dei migliori artisti del panorama nipponico mai esistiti, lasciando così un vuoto nel cuore di tutti gli spettatori.
Chiudere in bellezza la rassegna sui film anime è un obbligo da non sottovalutare, per questo abbiamo colto l'occasione per gettare nella mischia il buon vecchio Katsuhiro Otomo e il suo famosissimo Akira. Il film è quello che rappresenta di più in assoluto l'animazione giapponese a livello globale, essendo Akira il lungometraggio che ha innalzato la cultura dell'animazione made in Japan in tutto il mondo. Quest'anno, Akira, esplode grazie ad una nuova edizione nuova di zecca, portata nei negozi per il suo trentesimo anniversario. La nuova edizione comprende un doppiaggio rinnovato, da tutti i punti di vista migliore del precedente, e una steelbook Blu-ray dalla veste grafica incredibile, un prodotto di collezione da mettere nel carrello ad ogni costo, specialmente se si parla soltanto di poco più di 20 euro.

Ciò che desiderate nel profondo del vostro cuore

Passiamo a qualcosa di leggero e molto ricercato dalla generazione contemporanea di appassionati, i FunKo Pop. I piccoli oggetti da collezione, sono diventati ormai una droga, finendo per riprodurre tutto il mondo Pop caratterizzato da manga, fumetti, film, serie tv, e chi più ne ha più ne metta.

Ovviamente vogliamo portare alla vostra attenzione un paio di FunKo che ci hanno colpito particolarmente: abbiamo quindi ancora una volta Dragon Ball, con il drago Shenron e Kid Goku in versione POP. Poi abbiamo un fantastico modellino di Vegeta direttamente dalla saga dei saiyan, comodo dentro la sua navicella e pronto a distruggere la terra con un solo colpo, come lasciarselo scappare?

Rimaniamo sulla zona comfort con i peluche a tema Nintendo. Super Smash Bros. Ultimate ci ha portato parecchie ore di divertimento in queste ultime settimane, per questo non potevamo non selezionare alcuni dei personaggi più belli dell'intera storia del picchiaduro (nello specifico dell'immaginario di Super Mario): Yoshi, Donkey Kong e il fantasma Boo. Tre peluche a tema Mario da sfoggiare alla presenza di tutti senza vergogna.
Nella nostra lunga lista abbiamo selezionato accuratamente degli oggetti molto ricercati, solamente per i gusti più raffinati. Come potete vedere qui, abbiamo le mani di Hulk, se voleste spaccare qualcosa al grido di "Hulk spacca" nei momenti di tensione più estremi; lo Spider-salvadanaio, capace di tenere al sicuro dai criminali tutti i nostri soldi; la paperella da bagno di Batman, sicuramente trash persino confrontato con altre stranezze. Ecco terminato il nostro "breve" sproloquio sugli acquisti natalizi da fare obbligatoriamente in questo periodo. Cosa avete comprato, o cosa comprerete durante le feste? Avreste inserito qualcosa di differente nella lista? Fatecelo sapere nei commenti così da poterne discutere insieme!