WandaVision: le storie a fumetti di Wiccan e Speed, i figli di Scarlet

Grazie a WandaVision in molti si sono chiesti chi fossero Wiccan e Speed, ecco alcune curiosità legate ai figli di Wanda Maximoff.

speciale WandaVision: le storie a fumetti di Wiccan e Speed, i figli di Scarlet
Articolo a cura di

Wiccan e Speed, i due gemelli figli di Wanda Maximoff e Visione (rimanendo sulla base di quanto visto nella serie targata MCU) sono protagonisti indiscussi di varie teorie sulla loro natura e sul ruolo che avranno negli ultimi episodi di WandaVision. Complice anche il non essere propriamente dei personaggi di punta della Casa delle Idee (a livello editoriale s'intende), riteniamo opportuno darvi una serie di utili informazioni per comprendere al meglio chi sono i due giovani superumani.

Spazieremo molto tra le origini e la crescita editoriale di queste due figure che, rimanendo sempre nel campo delle congetture personali, hanno diversi snodi narrativi nel futuro del MCU tra vicissitudini familiari e gesta eroiche con altri imminenti introduzioni come Kamala Khan (è peraltro attesa una serie televisiva su Ms. Marvel per Disney Plus). Insomma, c'è come sempre tantissima carne al fuoco quando si parla di Marvel.

Wiccan, manipolatore della realtà

Wiccan, il cui vero nome è Billy, è un personaggio "giovane" del roster della Casa delle Idee: nei comics nasce nel 2004 da Allan Heinberg e Jim Cheung. Figlio di Wanda Maximoff, ha ereditato da lei il potere di manipolare la realtà. Si definisce un mago e la sua abilità si manifesta nel pieno della sua potenza solo se l'incantesimo viene pronunciato nella sua interezza.

Sa anche teletrasportare sé stesso ed altre persone, localizzare individui mediante l'arte magica, creare campi di forza, indurre illusioni e levitare. Billy nasce dal conseguente utilizzo della magia da parte di Wanda e la sua anima: a causa di vicissitudini legate a Mefisto (ne parleremo successivamente), si reincarna nel figlio di una famiglia umana: i Kaplan.

Billy Kaplan è anche il fondatore dei Giovani Vendicatori, uno dei gruppi più apprezzati nel corso degli ultimi anni grazie alla costante voglia di sperimentalismo da parte degli autori e da diversi membri che, ne siamo sicuri, saranno protagonisti indiscussi anche nella controparte televisiva o cinematografica.

Come Giovane Vendicatore partecipa in prima linea ai più importanti e noti crossover narrativi della Casa delle Idee quali Civil War. In seguito spalleggia Captain America, fino a combattere la Secret Invasion e il Dark Reign del malvagio Norman Osborn.

Wiccan è inoltre un manifesto della lotta all'omofobia per via del suo orientamento omosessuale: la sua relazione con Hulkling è ormai nota nell'Universo Marvel, tanto da essere stata oggetto d'attenzione nel recente evento crossover Empyre. Billy Kaplan, o Maximoff, è quindi una delle figure più rappresentative del cosiddetto Fresh Start che da anni ha contraddistinto la Marvel Comics: guardare al futuro proponendo figure adatte all'attualità.

Speed, runner ad alta velocità

Spiace dirlo, ma - rispetto a Wiccan - Speed ha avuto una carriera editoriale alquanto anonima. Come accaduto al fratello gemello, Tommy ha ereditato un potere mutante simile a quello di un suo consanguineo, suo zio Pietro: la supervelocità. Può correre infatti quasi a pari merito con Quicksilver, grazie alla sua strabiliante rapidità corre anche sull'acqua e riesce a creare dei vortici esplosivi roteando le braccia. Nato anch'egli da Allan Heinber e Jim Cheung fa però la comparsa nel 2006, con due anni di ritardo rispetto al fratello, proprio all'interno della già consolidata testata de I Giovani Vendicatori. Partecipa anche lui all'acclamata Civil War, alleandosi con la fazione di Captain America, per aiutare i Runaways in una missione.

Proprio come Billy, anche Tommy (a causa di problematiche legate a Mefisto) si reincarna in uno dei figli di un'altra famiglia, i Shepherd. Rispetto a Wiccan però, dopo aver manifestato i primi poteri mutanti, i suoi genitori adottivi decidono di spedirlo in un laboratorio governativo per farlo analizzare. E proprio dalla sua liberazione da parte dei Giovani Vendicatori nasce la sinergia con il giovane team d'eroi.

Wanda, Mefisto e le anime dei Gemelli Maximoff

Non è questo l'articolo che parlerà delle origini e della figura di Mefisto, uno dei personaggi più eclettici creati da Stan Lee e John Buscema (precisamente nel 1968). Qui però spiegheremo il motivo per il quale tutti, puntata dopo puntata, sono ormai certi della presenza del Diavolo in WandaVision. Un supercattivo con poteri quasi illimitati, tanto da poter influenzare sia i mortali sia divinità comeThor e surclassare di netto il potere manipolatorio di Wanda. A quest' ultima infatti è legato a causa di una vicenda crudele, con ripercussioni che abbiamo velatamente già descritto: fa impazzire la Strega riassorbendo, poco dopo tempo, le anime dei suoi figli per mero capriccio e nulla più.

Il motivo? Wanda, non potendo generare di sua sponte, utilizza anche una parte del potere del Signore degli Inferi per dare vita a Billy e Tommy senza considerare però che, come detto più e più volte da Mefisto, ogni desiderio ha un prezzo da pagare. Ebbene, senza entrare nel dettaglio (visto che in questo discorso centrano anche Kang e Visione, e non vi diremo altro per non rovinarvi l'eventuale lettura o colpi di scena in WandaVision) il risultato è che le anime dei due gemelli Maximoff, a seguito della lotta sfrenata tra Wanda e il Diavolo, si reincarnano in due ignari mortali.

Una storia drammatica, con un finale altrettanto dolente per la Strega che può spiegare al meglio il legame tra WandaVision e Mefisto. Un evento che magari accadrà anche sul finale dello show prodotto dai Marvel Studios.