Il 20% dei mangaka rischiano la bancarotta: cosa succede dopo la manovra in Giappone

Il 20% dei mangaka rischiano la bancarotta: cosa succede dopo la manovra in Giappone
INFORMAZIONI SCHEDA
di

L'industria dei manga sta per affrontare un nuovo terremoto che potrebbe portare diversi artisti alla bancarotta. Il Giappone starebbe infatti per rimuovere, a partire dal mese di ottobre 2023, quel regime privilegiato di esenzione fiscale a liberi professionisti e ditte individuali a favore di un nuovo sistema di tasse.

Se da un lato esistono autori milionari come Eiichiro Oda, dall'altra è pur vero che la maggioranza degli artisti, come gli assistenti, guadagnano una cifra che oscilla tra i 7mila e i 14mila dollari all'anno. Questo sarebbe vero per un terzo del totale dove, una seconda fetta, vedrebbe altri artisti guadagnare addirittura meno di 7mila dollari annuali.

Se il nuovo sistema di contribuzione dovesse avverarsi così com'è stato pensato, dunque, oltre il 20% di artisti manga rischierebbe di andare in bancarotta, fenomeno che potrebbe addirittura aggravarsi qualora la pirateria dovesse intensificarsi. Un'altra questione, non di poco conto, è che con questa nuova manovra finanziaria non sarà più possibile utilizzare pseudonimi, come fece lo stesso Monkey Punch con Lupin III, con i nomi dei mangaka che diverrebbero di dominio pubblico.

Masuo Ueda, direttore rappresentativo di Skyfall, ha rivelato che questa situazione potrebbe colpire gravemente anche i freelancer del mondo anime: "La gente chiama l'industria degli anime un'industria nera. Tuttavia, negli ultimi anni, l'industria nel suo complesso ha lavorato per migliorare l'ambiente di lavoro e garantire lo status di dipendente per gli animatori. Tuttavia, la realtà è che non tutti possono diventare dipendenti e l'importanza di supportare i liberi professionisti rimarrà invariata in futuro. Costringere i liberi professionisti, in particolare gli animatori, a chiudere le loro attività significherà che i giovani non potranno più entrare nel settore. Temo che l'industria degli anime sarà devastata nel giro di pochi anni".

E voi, invece, cosa ne pensate? Diteci la vostra opinione a riguardo, come di consueto, con un commento qua sotto.

Quanto è interessante?
6