I 5 migliori anime brevi e nostalgici, basati sui manga shonen più popolari

I 5 migliori anime brevi e nostalgici, basati sui manga shonen più popolari
di

Ci sono alcune serie animate giapponesi che, ancora oggi, sono estremamente influenti nel mondo degli anime e dei manga. Per questo motivo, i principianti non dovrebbero assolutamente perderseli. Per i veterani, invece, potrebbe essere l'occasione giusta per fare un bel rewatch! Ecco cinque anime leggermente più brevi che hanno fatto la storia.

Death Note è uno dei migliori titoli degli anni 2000. Con i suoi temi esistenzialistici ha messo gli spettatori di fronte ad un quesito a cui, ancora oggi, l'uomo cerca di rispondersi. Il fascino di quest'opera è che il manga è uno shonen che non scade nel ridicolo, senza tuttavia diventare un seinen. L'anime, da 37 episodi e due film, ha ispirato tantissime serie tv, videogiochi, un musical e tantissime altre opere.

Fullmetal Alchemist e Fullmetal Alchemist: Brotherhood, rispettivamente con 51 episodi, un film e 5 speciali e poi con 64 episodi e 4 OVA, è un classico degli anime moderno e amato dai fan nostalgici. Qualsiasi dei due titoli che sceglierete di vedere rappresentano una delle serie più influenti degli anime.

Inuyasha è la serie più lunga fra i titoli citati qui, con 167 episodi, 4 film e un OVA. Tuttavia, non può essere assolutamente tralasciata: è uno dei primi fantasy romantici dell'universo anime, che ha saputo ben appassionare i fan dei classici shonen e quelli degli shojo. Ancora oggi Inuyasha presenta temi e dinamiche attuali.

Rurouni Kenshin è un capolavoro nel suo genere, un racconto storico pieno di azione e di personaggi straordinari. Ancora oggi è notevolmente apprezzato dai fan, tant'è che ha ricevuto una serie reboot. Sfortunatamente, l'amore per Rurouni Kenshin è stato contaminato dai crimini del creatore Nobuhiro Watsuki. Alcuni fan hanno scelto di separare Watsuki dal loro amato anime retrò sui samurai, mentre altri hanno deciso di abbandonare il franchise.

Neon Genesis Evangelion è un anime molto pesante a livello emotivo, ma forse proprio per questo è notevolmente apprezzato dai fan cresciuti negli anni '90 e non solo. Con 26 episodi e un film auto-conclusivo, Rebuild of Evangelion, è un'opera da non perdersi assolutamente.