Act-Age, "la disegnatrice è a pezzi": sostegno da Weekly Shonen Jump e i mangaka

Act-Age, 'la disegnatrice è a pezzi': sostegno da Weekly Shonen Jump e i mangaka
INFORMAZIONI SCHEDA
di

L'arresto dello sceneggiatore di Act-Age ha scatenato un terremoto fuori e dentro Weekly Shonen Jump. Negli scorsi mesi il mangaka è stato colto in flagrante dalle telecamere mentre molestava alcune studentesse e due giorni fa è arrivato l'arresto ufficiale. Tatsuya Matsuki dovrà quindi affrontare un duro processo.

Il sostegno di fan del manga e di tutti va inevitabilmente verso le vittime: oltre le ragazzine molestate che si spera torneranno a vivere normalmente nel quotidiano, chi ha subito delle pesanti conseguenze è stata anche la disegnatrice di Act-Age, Shiro Usazaki. Pur avendo già troncato i rapporti con lo sceneggiatore riducendo ai minimi termini i contatti, è stata lei a soffrire di più della scelta di cancellare Act-Age. Weekly Shonen Jump ha infatti comunicato che "Shiro Usazaki ha il cuore a pezzi" dopo la discussione sul futuro del manga ma ha anche sottolineato come la sosterrà in ogni modo per farla tornare a lavorare con un mangaka meritevole.

Oltre ai messaggi di sostegno di Weekly Shonen Jump e dei fan di Act-Age verso la giovane disegnatrice, accorrono anche dei colleghi mangaka che hanno seguito la vicenda. Tra i più famosi c'è Yusuke Murata, mangaka di One-Punch Man, che si dice dispiaciuto e che intanto condivide gli ottimi disegni della collega.

Un altro autore a unirsi ai tweet di sostegno è Taishi Tsutsui, mangaka di We Never Learn, che ha espresso solidarietà verso le vittime, verso Usazaki, verso i fan e verso coloro che stavano lavorando per rendere realtà lo spettacolo teatrale di Act-Age. Anche Yokoyari Mengo, attuale disegnatrice di Oshi no Ko, supporta le vittime e spera che Shueisha dia il giusto appoggio a Shiro Usazaki.

Quanto è interessante?
3