Akira: il capolavoro di Otomo bandito dalla Russia? Può far male ai bambini

Akira: il capolavoro di Otomo bandito dalla Russia? Può far male ai bambini
di

La situazione degli anime in Russia è sempre effervescente. Più volte ci sono state proposte o giudizi statali in merito alla proposta di alcuni anime. Recentemente sono finiti nel mirino gli isekai, banditi completamente dalla corte, mentre adesso sotto i riflettori c'è Akira di Katsuhiro Otomo.

Il noto capolavoro diventato ormai un cult è stato negli ultimi giorni al centro di un problema in Russia. Mentre tutto il mondo apprezza Akira, il canale "Corte di San Pietroburgo" su Telegram avvisa che il film del 1988 è stato bandito dal paese. Secondo la traduzione del post su Telegram caricato dal canale, la motivazione in questo ban è da ricercarsi nei "contenuti che possono essere pericolosi per la salute e per lo sviluppo psicologico dei bambini". Contemporaneamente, sembra che sia stato sancito anche il ban per le canzoni elfiche.

La situazione è ancora da confermare completamente dato che San Pietroburgo è sì sede della corte costituzionale russa ma non sembra esserci una corrispondenza esatta tra il nome del canale Telegram "Frunzenskiy District Court of St. Petersburg" e il nome della corte. In ogni caso, è sempre dalla corte di San Pietroburgo che sono partiti i ban di Death Note, Tokyo Ghoul e di tanti altri anime considerati "per degenerati" in Russia.

FONTE: SoraNews24
Quanto è interessante?
2