Akira Toriyama e Tatsuya Nagamine ci parlano di Dragon Ball Super: Broly

Akira Toriyama e Tatsuya Nagamine ci parlano di Dragon Ball Super: Broly
di

Recentemente intervenuto per spiegare che Vegeth e Gogeta si equivalgono, e che nessuno dei due tipi di Fusion è inferiore all’altro, il sensei Toriyama ha rilasciato delle interessanti dichiarazioni su Dragon Ball Super: Broly. Ve ne proponiamo il contenuto subito dopo il salto, direttamente dalle pagine del magazine nipponico Weekly Shonen Jump.

Quando parlai al mio editore del successivo lungometraggio [di Dragon Ball], lui suggerì Broly, poiché il personaggio è sempre stato popolare. Mi ero completamente scordato di lui, ma effettivamente Broly compariva in alcune storie originali di Toei Animation; al tempo, dopo aver saputo grossomodo il contenuto della trama, fornii loro solo alcuni character design [del personaggio]. Poiché Broly è così popolare, utilizzarlo dovrebbe compiacere il pubblico.

Una volta stabilito il tema, ho utilizzato la storia originale come un trampolino di lancio per creare la mia versione completamente nuova di Broly. È una versione “Super” di Broly a cui è mescolato persino l’esercito di Freezer, inclusi i nuovi personaggi chiamati chiamata Cheelye e Lemo, che io adoro. Porgo le mie scuse a chiunque preferisca la versione originale [di Broly], ma ho voluto attribuirgli degli elementi più drammatici e umani per rendere felici tutti i fan. O almeno questo era il piano… Voi cosa ne pensate?

Quando si tratta di animare le importanti scene di battaglia, Toei Animation è fantastica. Io spiego grossomodo quello che deve accedere e lascio tutto il lavoro al team, che puntualmente si ripresenta con battaglie di prim’ordine. Sono davvero troppo violente per un anziano come me, ma sono certo che non dimenticherete tanto presto gli scontri feroci che vengono utilizzati nel progetto. L’intero staff ha svolto un lavoro strepitoso. Che siate fan di vecchia data, neofiti, o semplicemente delle persone curiose di vedere comunque il film, nulla mi farebbe felice quanto la possibilità che ‘Broly’ riesca a divertirvi.

Di seguito riportiamo invece il commento di Tatsuya Nagamine, direttore della pellicola intitolata Dragon Ball Super: Broly.

Dal momento che il lavoro originale di Toriyama era meraviglioso, la mia missione personale è diventata animarlo con entusiasmo, senza rimuovere alcun frame, cambiare battute o aggiungere qualcosa che non fosse strettamente necessario. Il Broly originale è un personaggio davvero popolare, quindi durante il lavori c’era molta pressione, ma penso di aver comunque reso omaggio ai vecchi film, aggiungendo effetti moderni [alla pellicola]. Inoltre, la personalità del vecchio Broly non è mai stata esplorata nel dettaglio, mentre stavolta il sensei Toriyama ne ha curato attentamente ogni dettaglio. […] L’unica cosa che voglio dire è ‘godetevelo’; è Dragon Ball, quindi sarà divertente!

Vi ricordiamo infine che Dragon Ball Super: Broly esordirà nelle sale cinematografiche di tutto il Giappone il prossimo 14 dicembre, mentre in Italia la pellicola sarà visionabile a partire dal 28 febbraio 2019. Koch Media e la sua divisione Anime Factory hanno recentemente rivelato che il film non verrà proiettato a giorni limitati come in genere accade nel nostro paese ai prodotti d'animazione, ma godrà di una normale uscita cinematografica. Di seguito ve ne proponiamo la sinossi ufficiale.

"41 anni fa, il sovrano del pianeta Vegeta ebbe un figlio destinato a diventare, in un futuro non troppo distante, il noto Principe dei Saiyan Vegeta, un individuo talmente orgoglioso del proprio potere latente da definirsi il guerriero più forte. Allo stesso tempo, il suo fedele braccio destro, Paragas, ebbe la gioia di dare alla luce il figlio Broly, che fin dalla nascita disponeva di un potere persino superare a quello di Vegeta; il geloso Re Vegeta, tuttavia, rinchiuse il piccolo Broly in una capsula spaziale e lo spedì su un oscuro e distante pianeta. Furioso, Paragas tradì Re Vegeta e si mise sulle tracce del figlio, che ritrovò su un tempestoso pianeta. Sfortunatamente, la nave spaziale del guerriero venne distrutta durante l’atterraggio e i due Saiyan rimasero soli e abbandonati per diverse decadi.

Nel presente, un Freezer intenzionato a realizzare le proprie ambizioni ha rubato ben sei Sfere del Drago dal laboratorio di Bulma. Nel frattempo, le sue truppe ricognitive dislocate ai confini della galassia si imbattono casualmente in Paragas e Broly e li conducono al suo cospetto, costituendo un potente battaglione. Sorpreso dall’elevato livello di combattimento di Broly, Freezer si dirige verso la zona innevata in cui si trovano le Sfere del Drago. Intenzionati a recuperare le sfere trafugate, anche Goku e Vegeta si dirigono nel medesimo luogo, nel quale si imbattono nell’eterno rivale Freezer e nel formidabile Broly. Comincia la fatale battaglia finale, ma dinanzi alla spaventosa forza di Broly, che continua a evolversi durante la lotta, Goku e Vegeta saranno costretti a giocare in difesa.

Quanto è interessante?
4

In attesa di Dragon Ball Super Broly sprigiona l'energia dei Saiyan con Dragon Ball FighterZ, il nuovo videogioco basato sulla serie di Akira Toriyama, in vendita su Amazon.it a prezzo scontato!

Dragon Ball Super: Broly

Dragon Ball Super: Broly
  • Genere: Shonen
  • Regia: Tetsuya Nagamine
  • Durata: 100 min
  • Anno: 2018
  • Char Design: Naohiro Shintani
  • Lingua: Italiano
  • Tipo: Manga
  • Tipo Fumetto: Manga
  • Casa Editrice: Non disponibile