L'anime di Boruto arricchisce la sceneggiatura del manga con una sequenza inedita

L'anime di Boruto arricchisce la sceneggiatura del manga con una sequenza inedita
di

Dopo la trasmissione di oltre 80 puntate filler, lo staff dell'anime di Boruto: Naruto Next Generations ha deciso attingere al materiale cartaceo, partendo con l'adattamento dell'arco narrativo dei Banditi Mujina.

Come ben sappiamo, i ritmi di serializzazione dell'editoria giapponese non sono propriamente una passeggiata, e può capitare che durante la scrittura di un'opera l'autore sia costretto ad omettere qualche dettaglio non indispensabile per la storia.

In questo contesto entra in gioco l'adattamento animato, che può migliorare la sceneggiatura originale - laddove possibile - arricchendola di quei particolari che conferiscono una marcia in più all'impatto narrativo, ed è proprio ciò che è accaduto con l'episodio 149 di Boruto.

Durante la puntata viene introdotto il personaggio di Yamaoka, a cui purtroppo dovremo dire addio pochi istanti dopo, essendo stato ucciso nei meandri di una foresta da alcune figure oscure. In coda all'episodio apprendiamo che il corpo di Yamaoka è stato rubato dal boss della Mujina Gang, Shojoji. Si tratta di una sequenza originariamente assente nel manga, ma che lo staff dell'anime ha incluso per ricollegarsi agli accadimenti di qualche episodio prima.

L'arco narrativo del Castello di Hozuki, infatti, ha rivelato che l'antagonista è in grado di rubare il corpo di chiunque individui come proprio bersaglio, perciò era piuttosto facile ipotizzare chi si celasse dietro al suo omicidio.

Il "Sexy no Jutsu" torna a infiammare i fan dopo l'ultimo episodio di Boruto. Boruto e Tento come Naruto e Konohamaru? Le due serie sono costellate di similitudini.

FONTE: CB
Quanto è interessante?
2