Annunciato ufficialmente il sequel di Fairy Tail, il manga di successo di Hiro Mashima

di

Qualora la conclusione del manga Fairy Tail, avvenuta soltanto lo scorso luglio, vi abbia lasciato un profondo e incolmabile vuoto, unito a tante domande sul futuro dei personaggi protagonisti, sarete felici di sapere che Kodasha ha ufficialmente annunciato il sequel dell’opera.

Stando alle informazioni riportate sull’ultimo numero di Weekly Shonen Magazine, Mashima stesso supervisionerà il lavori legati alla serie, che però verrà disegnata e sceneggiata da un autore non ancora annunciato. Il nuovo fumetto potrà dunque non vantare il tratto inconfondibile del sensei, ma sarà sempre e soltanto lui ad approvare o meno i disegni, i personaggi e gli archi narrativi studiati da colui (o colei) che prenderà il suo posto al timone di Fairy Tail.

La serie, di conseguenza, seguirà il sentiero già tracciato, in precedenza, dai manga di Dragon Ball Super e Boruto: Naruto Next Generations: due manga supervisionati da Akira Toriyama e Masashi Kishimoto, ma disegnati rispettivamente da Toyotaro e Mikio Ikemoto.

L’annuncio ufficiale, inoltre, rivela che la trama che verrà raccontata dal nuovo fumetto si ricollegherà al capito finale di Fairy Tail, in cui Natsu e compagni sono partiti per una nuova avventura. L’editore sta tuttavia tenendo per sé qualsiasi informazione legata allo staff che prenderà parte al progetto, confermando che i dettagli saranno condivisi in un secondo momento.

Serializzato sulle pagine di Shonen Magazine dal lontano 2006, Fairy Tail si è concluso nel mese di luglio 2017 con l’uscita del capitolo 545. Raccolta in 63 tankobon, la serie è edita anche in Italia grazie a Star Comics, che nei giorni scorsi ha pubblicato il 54° volumetto. L'opera ha finora ricevuto due trasposizioni televisive, per un totale di 277 episodi, cui se ne aggiungerà una terza - conclusiva - nel corso dell’anno corrente. Il manga ha infine ispirato anche due film d’animazione e vari OAV, purtroppo ancora inediti nel nostro paese, e una serie di spin-off cartacei.

Quanto è interessante?
7