L'Attacco dei Giganti 122: un capitolo eccezionale tra la fine e l'inizio

L'Attacco dei Giganti 122: un capitolo eccezionale tra la fine e l'inizio
di

Ancora una volta, Hajime Isayama lascia sbalorditi e produce ancora una volta un capitolo di altissimo livello. I primi spoiler di L'Attacco dei Giganti 122 anticipavano naturalmente contenuti del genere, eppure non si può far altro se non rimanere a bocca aperta. Vediamo insieme cosa ci aspetta in questa nuova storia mensile.

L'Attacco dei Giganti 122 si lascia momentaneamente dietro le guerre, diatribe e conflitti dell'isola di Paradiso di oggi, con Eren e Zeke che cercano di ottenere il favore della progenitrice. Isayama decide di spostare lo sguardo verso Historia che, in un flashback, desidera diventare una dama come Ymir e che a sua volta, tramite un libro, viene sfruttata per lanciarci a 2000 anni prima e assistere alla storia del mondo.

Proprio questo è il titolo del capitolo, "Da te, 2000 anni fa", un legame ovvio con il primo capitolo di L'Attacco dei Giganti pubblicato nel 2009. Una bambina dai capelli chiari vaga come schiava in un villaggio di Eldia, mentre accadono cose brutali intorno a lei. Un giorno, sotto ordine del re, viene accusata da tutti di aver liberato dei maiali e pertanto "liberata": farà da divertimento da caccia per i nobili.

Solo che, durante la fuga, entra in un albero enorme nella foresta per nascondersi, cadendo però in una pozza d'acqua profonda. La ragazzina, già ferita, riesce a salvarsi solo a causa di uno strano essere dalla forma di midollo spinale che si unisce a lei, trasformandola nel primo gigante della storia. Col suo nuovo potere, Ymir diventa la schiava preferita del re ed è costretta a figliare con lui per poter tramandare il suo sangue.

Contemporaneamente, nel nome dei Fritz, è costretta a fare da arma da guerra per abbattere i marleyani alle porte del regno di Eldia. I giorni passano così, tra distruzione e figlie generate, finché un ribelle non tenta di uccidere il re e, in modo automatico, Ymir si frappone tra la lancia e il suo padrone, morendo.

Neanche le ultime parole del re lasciano scampo alla schiavitù di Ymir, la cui coscienza inizia a vagare mentre le tre figlie Maria, Rose e Shina le mangiano le carni e il fluido spinale per poter ereditare il potere della madre. Col tempo, le tre inizieranno a dare vita ai loro discendenti fino a creare il vero e proprio popolo di Ymir, capace di trasformarsi nei giganti.

Il regno durerà per sempre, mentre Ymir si trova da sola a fare da schiava per il sangue reale nel crocevia dei sentieri. Tuttavia Eren irrompe e blocca la marcia solitaria della ragazzina, facendole capire di non essere né una schiava né una prescelta, ma solo un'umana che può decidere da sola cosa fare. Nonostante le parole di Zeke che cerca ancora di convincere la progenitrice, ella apre gli occhi e, con rabbia, cede il suo potere ad Eren: nel mondo reale, la testa del protagonista si ricongiunge al corpo da una lunghissima colonna vertebrale, mentre le mura crollano lasciando vivi i Giganti Colossali rinchiusi al suo interno.

La marcia finale che decreterà la fine del mondo è iniziata.

Quanto è interessante?
2