L'Attacco dei Giganti 122: Isayama ha svelato la genesi dei giganti

L'Attacco dei Giganti 122: Isayama ha svelato la genesi dei giganti
di

Il mondo di L'Attacco dei Giganti ha subito un'espansione fortissima dopo la scoperta del contenuto della famosa cantina Jaeger. L'obiettivo raggiunto sul finire della terza stagione di L'Attacco dei Giganti ha di fatto ampliato il mondo obbligando l'umanità tra le mura a sconfiggere un nuovo nemico e conoscere in parte le proprie origini.

C'erano ancora delle storie però da mostrare, la maggior parte riguardanti la nascita del potere dei giganti e di come Ymir fosse diventata la progenitrice del popolo eldiano. Il capitolo 122 di L'Attacco dei Giganti ci racconta come sono andate veramente le cose e quanto queste differiscano fortemente dalle leggende che si tramandano tra eldiani e marleyani.

"Da te, 2000 anni fa" è una lettera di aiuto che Ymir spedisce nel futuro. La schiava lavora indefessamente per il re Fritz, capo di Eldia. La tribù barbara nemica dei marleyani decide di punire la ragazza in seguito a un errore commesso nel badare ai porci, rendendola un animale da cacciare per divertimento.

Durante la fuga, nonostante le ferite, riesce ad arrivare in un enorme albero dentro il quale è presente una pozza profonda in cui cade. Ormai destinata a morire, Ymir viene però raggiunta da una sorta di essere parassitico che si unisce a lei e scatena la creazione del primo gigante della storia. Ymir tornerà poi al villaggio dove verrà usata come arma e dal re Fritz.

Non un demone quindi né una dea, come si tramandano i vari popoli del mondo, bensì una semplice ragazza che ha incontrato un potere enorme, usandolo secondo i dettami del proprio re. L'attacco dei Giganti 122 ha quindi svelato gli avvenimenti di 2000 anni prima dove le tribù e le forze in gioco ricordano fortemente romani e barbari del mondo reale.

FONTE: ComicBook
Quanto è interessante?
4