L'Attacco dei Giganti 133: Eren e il nuovo contatto mostrano l'estensione dei suoi poteri

L'Attacco dei Giganti 133: Eren e il nuovo contatto mostrano l'estensione dei suoi poteri
di

Bessatsu Shonen Magazine di ottobre ha portato con sé la pubblicazione de L'Attacco dei Giganti 133. Questo è un capitolo che ci fa muovere un altro passo verso la conclusione di questa storica opera di Hajime Isayama, che dura ormai da ben undici anni. E mentre ci volgiamo verso la fine non poteva mancare un nuovo sguardo a Eren Jaeger.

La marcia dei giganti è ormai attiva e ha già distrutto diverse città del continente di Marley. A capo di quest'ora di colossali c'è Eren Jaeger nella sua forma da gigante progenitore, ovvero quella vista alcuni capitoli fa: un mostro enorme e scheletrico, composto da tantissime costole e uno sguardo assatanato. Ma il protagonista, con i nuovi poteri, è diventato anche in grado di ascoltare ciò che dicono gli eldiani, in particolare i suoi amici Armin, Mikasa e gli altri.

Riesce infatti a trascinarli nei sentieri eldiani dove ha una conversazione mentale con loro. Qui Eren sembra essere inamovibile e, mentre si mostra con le sue sembianze da bambino al fianco di Ymir che ha ormai conquistato, rivela che l'unico modo per fermarlo è ucciderlo. Mentre Armin e gli altri tornano sull'aereo, Eren si mostra nelle pagine finali de L'Attacco dei Giganti 133 ma stavolta col suo corpo reale da gigante progenitore, al comando di un'ondata di giganti che sta per affacciarsi sull'ultima battaglia con Marley.

FONTE: ComicBook
Quanto è interessante?
2