L'Attacco dei Giganti 137: un personaggio affronta la sua fine dopo aver capito la vita

L'Attacco dei Giganti 137: un personaggio affronta la sua fine dopo aver capito la vita
di

Ormai mancano solo due capitoli de L'Attacco dei Giganti. Il capitolo 137 pubblicato pochi giorni fa su Bessatsu Shonen Magazine in giapponese e su Crunchyroll in inglese hanno fatto avvicinare ancora di più la storia verso la sua conclusione. E, vista la fase, naturalmente c'è stato chi ha abbandonato definitivamente le pagine di Hajime Isayama.

Dopo averlo rivisto nelle pagine finali del capitolo 136, L'Attacco dei Giganti 137 ha messo in scena un importante discorso tra Zeke e Armin. Il possessore del Gigante Bestia e del sangue reale ha spiegato tante cose ad Armin, dall'origine della vita alle domande sul senso della stessa e sui gesti e azioni di Ymir. Zeke sembra essersi ormai rassegnato alla fine, ma Armin riuscirà a fargli cambiare idea e non solo, anche radunare alcuni dei vecchi possessori del potere dei giganti che fino ad ora erano succubi del volere della fondatrice.

Liberato Armin a metà capitolo, Zeke riuscirà a presentarsi all'esterno del corpo di Eren spuntando da una delle vertebre. Mentre richiama Levi che si trova ancora su Falco, pensa alla giornata che ha davanti e rimpiange di non averlo capito prima, mentre un attimo dopo la sua testa salta via per l'attacco del capitano Ackerman. E così muore anche Zeke Jaeger, col suo gesto che provoca la fine del Boato della Terra con i giganti colossali che fermano la propria devastante marcia.

Il capitolo 137 de L'Attacco dei Giganti ha emozionato i fan e la scelta di Zeke è sicuramente uno dei motivi.

FONTE: ComicBook
Quanto è interessante?
1