L'Attacco dei Giganti: 2009 vs 2020, l'eccezionale miglioramento di Isayama in un'immagine

L'Attacco dei Giganti: 2009 vs 2020, l'eccezionale miglioramento di Isayama in un'immagine
di

L'Attacco dei Giganti esordì nel 2009 su Bessatsu Shonen Magazine. A settembre di quell'anno arrivò la nuova rivista con un gran numero di nuovi autori tra cui lo sconosciuto Hajime Isayama, che pochi mesi prima si era presentato alle porte di Weekly Shonen Jump. Isayama si vide respinto e ripiegò poi sulla rivista di Kodansha.

Quando fu presentato il numero in questione, L'Attacco dei Giganti fu uno dei titoli di punta dato che fu introdotto con pagine a colori. Tuttavia come in molti notarono, al netto di una storia crudele e affascinante, i disegni del manga lasciavano molto a desiderare. In tanti hanno anche pensato di abbandonare o hanno effettivamente abbandonato la lettura della serie per questa caratteristica che purtroppo in un manga non può essere assolutamente trascurata.

Tuttavia col passare del tempo, con l'allenamento e con l'esperienza, Hajime Isayama ha iniziato a migliorare i disegni de L'Attacco dei Giganti. Ci ritroviamo adesso con un manga facile da capire per inquadrature e regia ma soprattutto proporzioni e stile dei personaggi: è tutto completamente diverso rispetto al 2009 e un fan ha voluto riassumere tutto con un confronto tra due tavole.

Nel tweet in basso osserviamo due immagini, una appartenente al capitolo 2 di fine 2009 e una del capitolo 130 de L'Attacco dei Giganti, pubblicato da poche ore ufficialmente. Il confronto è impietoso e mostra anche i passi da gigante fatti da Isayama nel comparto artistico. Dalle espressioni alle proporzioni, dall'inchiostratura alla definizione dei tratti, sembra essere all'opera un mangaka diverso.

A breve però saluteremo il manga e con la fine ormai vicina è ora di iniziare a pensare a chi sopravviverà alle fasi finali de L'Attacco dei Giganti.

Quanto è interessante?
4