L'Attacco dei Giganti 3, cos'è successo nell'ultimo episodio?

L'Attacco dei Giganti 3, cos'è successo nell'ultimo episodio?
di

L'ultimo episodio andato in onda nella giornata di ieri su VVVVID de L'Attacco dei Giganti 3 è stato veramente rivoluzionario, cambiando totalmente le sorti di una storia che è lontana da quello che ci ha proposto per oltre 50 episodi. Ma facciamo chiarezza su quello che è accaduto.

Solo la puntata di ieri ha sottolineato, ancora una volta, l'incredibile meticolosità con la quale Hajime Isayama ha creato la sua immensa opera. Un capolavoro narrativo che ci ha lasciati senza parole, il passato di Grisha Yeager è stato incredibile, un flashback di crudeltà, vendetta e idealismo, un tripudio di sentimenti che con le sue rivelazioni può aver confuso qualcuno. Grazie a ichirosr5, un appassionato dell'opera che ha schematizzato su Reddit gli event narrati, possiamo fare chiarezza su quanto accaduto.

Tutta l'ambientazione vista sinora, e nella quale si trovano le 3 grandi Mura e i Giganti, è isolata all'interno di un'isola, chiamata Paradiso. Le persone che la abitano vengono chiamate Eldiani, appartenenti alla stirpe di Ymir, in quanto si trasformano in Giganti di diversa statura in base alla quantità di iniezione di fluido spinale. Ymir Fritz, invece, non è altro che colei che 2000 anni prima ottenne il potere primordiale dei Giganti e da cui i 9 Titani (Bestia, Colossale, etc...) derivano dopo la sua morte.

Al di fuori, invece, vi è vita e le persone conducono la propria esistenza con naturalezza in un continente controllato per la stragrande dall'impero di Marley, la grande potenza che aveva il controllo di 7 Giganti durante la Grande Guerra. A seguito del confinamento del Re degli Eldiani dietro le Mura nell'isola Paradiso, i cittadini della stirpe di Ymir rimasti indietro vennero "rinchiusi" in Campi di Contenimento, con un velato razzismo da parte dell'Impero che condannavano il loro essere mostruosi e le malefatte compiute.

Tuttavia, fu con l'entrata di Grisha in un gruppo ristretto di Eldiani che venne messo in moto il grande progetto di rovesciare il potere e diffondere il vero ruolo che i Giganti hanno avuto nella storia della civiltà. Sotto gli ordini di un uomo chiamato "Gufo" e con il supporto di sua moglie discendente da sangue reale, Grisha tentò di plasmare suo figlio Zeke (colui che possiede ora il Gigante Bestia, nonché fratellastro di Eren) come il vero liberatore in grado di rovesciare la dittatura di Marley. Ma fu proprio la tremenda educazione imposto al ragazzino a costare molto caro al gruppo, in quanto Zeke accusò la sua famiglia di tradimento di fronte alle autorità. I membri del gruppo vennero condannati a morte e trasformati in Giganti (ricordate alcuni Titanti del primo episodio?) tranne Grisha, salvato in extremis dal Gufo, nonché il portatore dello stesso Gigante di Eren.

Qualora non fosse ancora chiaro qualche punto vi invitiamo a lasciare un commento con le vostre perplessità, tenteremo di aiutarvi a trovare una risoluzione alla vostra risposta, ovviamente nei limiti del possibile. In attesa del prossimo episodio, preparatevi all'episodio intitolato "Shingeki no Kyojin" con la preview della puntata 58.

FONTE: reddit
Quanto è interessante?
3