L'Attacco dei Giganti: le 5 morti più dolorose di sempre

L'Attacco dei Giganti: le 5 morti più dolorose di sempre
di

Il mondo dei manga spesso vede alcuni personaggi morire, con l'effetto drammatico dato da questi decessi è fondamentale per la crescita o per la trama. Negli anni recenti abbiamo assistito però alla caterva di morti presentate in L'Attacco dei Giganti, manga di Hajime Isayama conclusosi su Bessatsu Shonen Magazine dopo oltre undici anni.

Il mangaka Isayama non si è di certo trattenuto: fin dal primissimo capitolo assistiamo a morti su morti, per di più con decessi dolorosi e macabri, con alcuni di questi addirittura censurati nell'anime per la loro brutalità. Quali sono le cinque morti più dolorose de L'Attacco dei Giganti?

Ci sarebbero tanti personaggi da inserire in classifica, ma gli spazi sono limitati e partiamo dalla quinta posizione con Erwin Smith. Il comandante dell'Armata Ricognitiva muore durante la terza stagione de L'Attacco dei Giganti e lo fa andandosene dopo svariati minuti di agonia e dopo aver abbandonato il proprio sogno di vedere cosa c'è nella cantina della casa di Eren Jaeger.

Quarta posizione per Hannes, l'uomo che salvò i piccoli Eren e Mikasa dal gigante Dina. Ancora una volta si confronterà con quel gigante per salvare Eren, rapito da Reiner e Bertholt, e per cercare di salvare i ragazzi dal disastro incombente si lancia all'attacco facendo però una bruttissima fine in pochi secondi. Il gigante di Dina infatti lo divorerà senza pietà pezzo dopo pezzo.

Sul gradino più basso del podio inseriamo Sasha Braus, deceduta nella fase finale de L'Attacco dei Giganti. La vittoria eldiana in pieno territorio marleyano aveva fatto esaltare tutti, facendo abbassare l'attenzione e, durante la fuga, è arrivato l'imprevisto: Gabi sale sul dirigibile e col fucile ferisce mortalmente Sasha. Il passaggio dalla gioia al dolore per la morte della ragazza crea un impatto emotivo estremamente doloroso, considerato che Sasha era anche uno dei personaggi più di spicco.

Lotta difficile per le prime due posizioni, ma la medaglia d'argento la assegniamo a Carla Jaeger, la madre del protagonista de L'Attacco dei Giganti. Primissimo episodio, gli spettatori hanno visto solo parzialmente il mondo crudele che li aspetta e alla fine arriva l'enorme doccia gelata con una scena cruenta e cattiva. Il gigante di Dina va diretta verso Carla e la divora prima spezzandola a metà e poi tranciandola di netto con i denti, facendo schizzare il suo sangue in aria sotto gli occhi del figlio.

La morte più scioccante de L'Attacco dei Giganti è quella di Petra, morta nella prima stagione dell'anime e che avevamo appena conosciuto. Nonostante la sua comparsa da pochissimo tempo, si è resa subito un personaggio accattivante. Peccato che lo scontro con il Gigante Femmina ricorderà ancora una volta la crudeltà insita nel mondo creato da Hajime Isayama, finendo schiacciata durante la strage di Annie. Non è un caso se svariati sondaggi reputano questa morte de L'Attacco dei Giganti tra le più scioccanti di tutte. Quale sarebbe invece la vostra classifica?

Quanto è interessante?
1