L'Attacco dei Giganti: Isayama non si aspettava una tale popolarità per Eren?

L'Attacco dei Giganti: Isayama non si aspettava una tale popolarità per Eren?
di

Mancano ormai circa due mesi alla conclusione della tragica storia dell'Attacco dei Giganti, e mentre la quarta stagione dell'anime sta presentando alla maggior parte degli appassionati una nuova versione di Eren Jaeger, mostrando i risultati della crescita avvenuta nei quattro anni trascorsi prima dell'assalto alla nazione di Marley.

Nonostante i lettori del manga siano ormai a conoscenza della vera natura di Eren, della follia indotta dal potere del Gigante Progenitore e dalla presunzione di poter uccidere chiunque non abbia nelle sue vene sangue eldiano, la popolarità di un personaggio così complesso e sfaccettato ha sorpreso in diverse occasioni il mangaka Hajime Isayama.

In un'intervista pubblicata nel 2017 sulla rivista Weekly Shonen Magazine, lo stesso Isayama ha commentato: "Considerato che Eren esiste perché strettamente legato alla storia, renderlo vivo è abbastanza difficile. In altre parole, è uno schiavo dello storia. Personalmente credo di non averlo creato con molta vivacità, anche se riconosco che la sua popolarità tra i lettori sembra affermare esattamente il contrario."

Parole molto particolari riguardanti soprattutto colui che è stato il personaggio principale per più della metà della storia raccontata, che si è poi trasformato da protagonista a genocida guidato da valori e obiettivi in contrasto con quanto lo aveva inizialmente reso un soldato dell'Armata Ricognitiva. Ricordiamo che un fan ha vestito i panni di Levi in un cosplay spoiler, e che l'Attacco dei Giganti ha superato le 100 milioni di copie nel mondo.

FONTE: CB
Quanto è interessante?
2