L'attacco dei Giganti stagione 3: l'ultimo episodio rivela una strana relazione di Eren

L'attacco dei Giganti stagione 3: l'ultimo episodio rivela una strana relazione di Eren
di

L'attacco dei Giganti sta mettendo in scena una seconda parte di terza stagione roboante, con uno scontro tra le forze dell'umanità e quelle dei giganti che è giunta a conclusione lo scorso episodio, con Armin ed Eren che hanno sconfitto il Gigante Colossale, Mikasa che ha sconfitto Reiner e Levi che ha battuto il Gigante Bestia.

Nell'episodio 18 di L'attacco dei Giganti, "Sole di Mezzanotte", vediamo la conclusione dello scontro, con Eren che riesce ad estrarre Bertholt dal Gigante Bestia e inizia a piangere Armin, completamente bruciato su un tetto del distretto di Shiganshina. Di lì a poco, però, arriverà Zeke: il gigante bestia è estremamente malconcio e viene portato in bocca da un gigante.

L'incontro tra i due è molto strano perché, nonostante Eren prenda ostaggio Bertholt per difendersi, sembra che Zeke non abbia la minima intenzione di attaccare il ragazzo. Anzi, il gigante bestia affferma che Eren non assomiglia proprio a suo padre. "Credimi. So cosa stai passando. Siamo entrambi vittime di tuo padre. Ti ha fatto il lavaggio del cervello".

Con queste parole, Zeke dà il suo commiato a Eren e Bertholt, e si allontana. Zeke conferma quindi di conoscere Grisha Jaeger e di aver già sentito parlare di Eren, e che l'uomo morto anni fa sia un collegamento tra l'umanità nelle mura e gli umani che combattono per i Giganti. È possibile che nella cantina, che arriverà nel prossimo episodio di L'attacco dei Giganti, ci saranno ulteriori risposte per i protagonisti anche su questo scambio di battute.

FONTE: ComicBook
Quanto è interessante?
2