Attack on Titan, Isayama: "Finale scritto dall'inizio. Successo? Mi sento un perdente"

Attack on Titan, Isayama: 'Finale scritto dall'inizio. Successo? Mi sento un perdente'
di

Hajime Isayama ha recentemente concesso un'intervista ancora inedita in occidente, pubblicata pochi istanti fa in versione integrale sul motore di ricerca cinese Baidu. Nel corso dell'intervista, l'autore ha discusso circa il successo dell'opera, del suo rapporto con i fan e del percorso dei protagonisti del manga. La traduzione riportata non contiene spoiler.

Ci teniamo a sottolineare che essendo tradotta direttamente dalla lingua cinese la traduzione potrebbe contenere qualche piccolo errore, ma nel complesso le dichiarazioni di Hajime Isayama risultano ben chiare. Le porzioni contenenti spoiler su tutto ciò che non è ancora stato mostrato nell'anime sono state rimosse, ma leggendo potrete comunque capire a cosa si riferisce l'autore.

All'inizio dell'intervista, Isayama ha parlato di Eren, Armin e Mikasa, affermando che per lui i tre protagonisti rappresentano coraggio, saggezza e forza. L'autore ha rivelato che il finale è sempre stato nella sua testa e che il destino dei protagonisti era segnato dal primo capitolo, ma ha anche affermato di aver effettuato qualche cambiamento in corsa, e di aver avuto difficoltà a disegnare alcune tavole con il "nuovo" Eren, visto che è sempre stato il suo personaggio preferito.

Per quanto riguarda Mikasa, l'autore ha svelato di aver pensato a lei come un'ipotetica protagonista, e che il suo design avrebbe dovuto essere occidentale. Eren, Armin e Mikasa sono stati creati prima ancora che la storia fosse completa, quindi molte cose avrebbero potuto essere diverse. Successivamente Isayama ha dichiarato che durante la scena del risveglio della coordinata Eren e Mikasa avrebbero dovuto baciarsi, ma in quel momento era troppo imbarazzato per disegnare una scena simile.

Per quanto riguarda la morte e il cambiamento di alcuni personaggi, l'autore ha affermato che per lui la morte non è qualcosa di definitivo in un manga, visto che i personaggi possono continuare a comparire in flashback o scene simili. Un altro episodio che ha influito nel suo lavoro è stato il matrimonio, visto che una volta sposatosi l'autore ha dichiarato di aver iniziato a comprendere meglio la vita, e di essere riuscito a scrivere in maniera migliore il percorso di crescita di alcuni personaggi (NdR. qui l'autore cita Reiner e alcune sue scelte effettuate nella porzione finale della storia).

Infine, Isayama ha dichiarato che nonostante il successo continua a sentirsi un perdente, e che soffre di gravi problemi di autostima. L'autore cerca di risolvere questo problema ripetendo più volte tra sé e sé "no, sono un genio!" ma i risultati non sono quelli sperati. Infine, il mangaka ha affermato di essersi sempre interessato ai commenti dei fan, e di aver letto tantissime teorie nel corso degli anni. Purtroppo con la trasmissione dell'anime i commenti sono diventati troppi, e l'autore non è più riuscito a leggere quanto avrebbe voluto.

L'Attacco dei Giganti si è concluso ad aprile, e il Volume finale del manga sarà pubblicato il 9 giugno. L'anime tornerà nell'inverno del 2022 con la seconda parte della stagione finale. In attesa dei nuovi episodi, vi lasciamo alla nostra recensione del manga.

FONTE: baidu
Quanto è interessante?
6