Attack on Titan, non tutto è perfetto: 3 volte in cui la narrazione non ha convinto

Attack on Titan, non tutto è perfetto: 3 volte in cui la narrazione non ha convinto
di

Attack on Titan viene riconosciuta ad oggi come una delle opere narrativamente più intriganti e coinvolgenti degli ultimi anni. L’intreccio elaborato da Hajime Isayama viene riconosciuto come esemplare da autori e appassionati, eppure esistono delle incongruenze e mancanze di dettagli che non hanno convinto la community.

Andiamo quindi a vedere le 3 volte in cui la coerenza e consistenza narrativa ha lasciato spazio a delle imprecisioni. Attenzione a possibili spoiler sulla serie.

Iniziamo dalla differenza tra Giganti Normali e Giganti Anormali. Nel corso della serie il gruppo di protagonisti si imbatte più volte nei giganti anormali, nei quali rientrato i giganti stravaganti, più intelligenti, più abili nel saltare e nel correre rispetto alla media, e, a volte, anche caratterizzati da peculiarità fisiche come deformazioni. Tuttavia, Isayama non ha mai realmente approfondito le origini o le cause scatenanti della formazione di questi Giganti, che restano relegati a una classificazione troppo generica che ha deluso molti lettori, vista l’attenzione data, giustamente, ai Mutaforma.

Passiamo ad un evento riguardante il Capitano Levi, raccontato nell’episodio 22 della prima stagione dell’anime e nel capitolo 30 del manga. Intenzionata a salvare Eren, Mikasa si lancia incoscientemente contro il Gigante Femmina, e Levi interviene per salvarla, rimanendo ferito a tal punto da costringere entrambi ad una ritirata. Rivista con una consapevolezza maggiore sul talento combattivo di Levi, considerato il miglior combattente dell’umanità, questa scena suscita ancora discussioni e dubbi.

Infine, uno degli elementi più criticati della serie è la relazione sentimentale tra Eren e Mikasa. Mikasa ha sempre visto, sin da bambina, Eren come un eroe e un protettore, mostrandosi spesso imbarazzata di fronte a lui. Il finale ha tolto ogni dubbio sei veri sentimenti di Mikasa nei confronti del protagonista, e anche sulle emozioni provate da Eren quando era ancora in vita. Anche Jaeger era infatti profondamente innamorato della ragazza, ma non ha mai apertamente manifestato i suoi sentimenti, e la motivazione dietro questa scelta non viene spiegata.

Per concludere, vi lasciamo ai 3 personaggi più sottovalutati di Attack on Titan.

FONTE: GAMERANT

Questo testo include collegamenti di affiliazione: se effettui un acquisto o un ordine attraverso questi collegamenti, il nostro sito potrebbe ricevere una commissione in linea con la nostra pagina etica. Le tariffe potrebbero variare dopo la pubblicazione dell'articolo.

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici
Unisciti all'orda: la chat telegramper parlare di videogiochi