Attack on Titan, perché Mikasa può raggiungere quel luogo?

Attack on Titan, perché Mikasa può raggiungere quel luogo?
di

L'ultimo episodio de L'Attacco dei Giganti è stato inaspettato quanto brutale. Il piano di Eren è stato infatti svelato e ora l'ex componente del Corpo di Ricerca ha finalmente completato la prima fase per realizzare il suo sogno. A dichiarare i suoi obiettivi è stato proprio il protagonista attraverso una scena straordinaria.

Attraverso le capacità del Gigante Fondatore, Eren ha richiamato tutti gli Eldiani per annunciare il suo piano: annientare l'umanità eccetto loro. Una decisione drastica e brutale che è però stata caratterizzata anche da un'inaspettata presenza. Richiamando gli Eldiani al luogo della Coordinata, infatti, curiosamente appare anche Mikasa che in teoria non dovrebbe essere una componente di Eldia.

In realtà, la risposta c'è stata data dallo stesso Eren in passato nel momento in cui raccontò all'amica le origini del Clan degli Ackerman. Sappiamo che ogni qualvolta che un Eldiano si riproduce, che sia anche con un membro di un altro gruppo, i discendenti saranno comunque considerati di fatto sudditi di Ymir. Ecco perché nonostante il sangue non sia puramente eldiano al 100% sono comunque in grado di potersi trasformare in Giganti. Il caso degli Ackerman sembra inoltre legato agli esperimenti della famiglia reale Fritz che volevano creare degli umani in grado di poter utilizzare i poteri dei Giganti. In conclusione, dunque, la presenza di Mikasa nel luogo della Coordinata sembra essere giustificata proprio per la presenza nel suo sangue, seppur in percentuali minori rispetto agli altri protagonisti, di sangue eldiano.

E voi, invece, cosa ne pensate di questa spiegazione? Fatecelo sapere, come di consueto, con un commento nell'apposito riquadro riservato qua sotto.

Quanto è interessante?
2