Balloon, grande successo per la seconda edizione del festival

di
INFORMAZIONI SCHEDA

Si è chiusa domenica sera la seconda edizione di Balloon, la festa del fumetto e della letteratura per ragazzi di Policoro. L’organizzazione fa un primo bilancio a caldo e giudica molto positiva questa edizione, anche oltre il successo dell’anno scorso. Un pubblico numerosissimo ha riempito la festa partecipando alle varie attività. “Come nelle intenzioni è stata una festa basata sulla partecipazione” commenta il direttore artistico Enzo Perriello. “Il contatto diretto con gli artisti del fumetto ospiti, le attività dei tanti laboratori, lo show aperto e diretto di De Maria, Silver e Clod sabato sera, le stesse bancarelle di libri e di fumetti, sono stati gli elementi di un tuffo nel mondo dell’immaginazione e della fantasia, della creatività.

Ma soprattutto la partecipazione attiva dei bambini, sia quelli del corso di fumetti a scuola, sia quelli che hanno disegnato alla festa, sono stati l'essenza della manifestazione. Penso che questa dimensione partecipata, vissuta e non semplicemente ‘consumata', sia una delle chiavi più convincenti di Balloon".

"La forza di Balloon è stata anche l'organizzazione" aggiunge il direttore organizzativo Cosimo Minonni; "a cominciare dall'allestimento e dalla gestione di una festa molto complessa per finire al grande lavoro dei laboratori con i bambini. Un'organizzazione efficiente della quale dobbiamo ringraziare i ragazzi di Enfor, della Master Studio, quelli dell'associazione Ali, dell'associazione Infinito, le cooperative sociali. Fra i ringraziamenti, grande è quello che va all'amministrazione comunale e agli sponsor che hanno sostenuto e permesso la festa".

"Anche il calore, la passione e la comunanza che hanno contraddistinto l'intero staff, sono stati determinanti per la riuscita dell'evento" interviene Domenico Viola presidente dell'associazione Ali.
Abbiamo messo insieme una squadra affiatata e appassionata, ed è un vero piacere farne parte".

"Ormai mi sento adottato da Policoro e da Balloon" dichiara Silver, il padrino della manifestazione. "Essere immerso in una festa dei bambini e della gente, vivere tanto entusiasmo e tanta partecipazione, è stato per me una cosa davvero bella. Sarò felice di tornare, se vorranno invitarmi, per riassaporare questa festa in cui il fumetto è davvero vivo e fa comunicare la gente. Come è nella sua più intima natura".

"I bambini che hanno disegnato i fumetti sono stati davvero bravi" dice Clod; "il loro entusiasmo e la loro partecipazione sono stati coinvolgenti anche per noi tutti". "Ci lasciamo dandoci appuntamento alla terza edizione" conclude Enzo Perriello. "Questa formula può essere sviluppata e crescere di edizione in edizione. L'obiettivo è fare di Balloon un momento di attrazione per gli appassionati di tutte le regioni, conservando la radice popolare e partecipativa della sua natura. Ricordando che Balloon è l'unica manifestazione italiana a mettere insieme fumetto e letteratura per ragazzi. Siamo solo all'inizio".