La battaglia prosegue in One-Punch Man 130, Tatsumaki ancora protagonista

La battaglia prosegue in One-Punch Man 130, Tatsumaki ancora protagonista
di

Prosegue l'eccezionale fase che vede contrapporsi eroi e mostri in One-Punch Man. Il lungo arco narrativo è contrassegnato da scontri su scontri, alcuni che hanno avuto un esito imprevedibile e altri ancora in corso, ma la scena del capitolo 130 è dedicata tutta a un unico personaggio.

Il capitolo 130 di One-Punch Man si apre con una scena su Fubuki, sorella di Tatsumaki, che si trova ancora insieme a Bang e Bomb. Il trio è strizzato insieme in una bolla protettiva che per poco non rischia di cadere in un crepaccio. Anche gli altri eroi presenti nell'area vengono salvati in questo modo dagli scontri con i mostri: Child Emperor, Atomic Samurai, Puri Puri Prisoner e tanti altri. Le barriere lasciano a terra i mostri e portano gli eroi verso l'alto che vengono identificati grazie a una ricetrasmittente.

Purtroppo però Zombieman ha lasciato la sua in alcuni frammenti di vestiti lontani dal suo teschio che sta rigenerando il resto del corpo. Anche Flashy Flash è senza barriera e così anche Saitama che deve intervenire per evitare che il palazzo crolli loro addosso. Tutto viene portato in superficie da Tatsumaki che ha deciso di affrontare la nuova Psykos con la sua vera potenza e lo scenario creato da Murata è mozzafiato. Mentre King e Genos si incontrano per caso, col cyborg che distrugge qualche altro pezzo di Orochi, la scena si sposta sulla nuova evoluzione di Psykos. La donna adesso è gigantesca e il suo potere psichico è senza pari.

La lotta finale tra Tatsumaki e Psykos sta per cominciare. Chi la spunterà nel prossimo capitolo di One-Punch Man?

Quanto è interessante?
3