Berserk 360: questioni di magia, nuovi sviluppi in arrivo?

Berserk 360: questioni di magia, nuovi sviluppi in arrivo?
di

Dopo un attesa di svariati mesi, con Il capitolo 359 di Berserk che ci aveva lasciati col cuore a pezzi, Kentaro Miura è finalmente tornato con un nuovo numero. Magia, colpi di scena e nuovi sviluppi fanno da perno all'attesissima uscita.

Prima di raccontarvi i contenuti di questo nuovo capitolo, non possiamo esimerci dal ricordarvi che già dal prossimo mese Berserk tornerà in pausa a tempo indeterminato, in quanto l'autore non ha rilasciato alcuna nuova data d'uscita. L'episodio si apre proprio da dove eravamo rimasti, con la reazione di Casca al gesto di Gatsu che ha spezzato il cuore degli appassionati.

L'amata del celebre protagonista è stata costretta al riposo forzato dopo aver rievocato per un attimo il terribile trauma. Infatti, Casca non riesce ancora a controllare i propri ricordi e, al fine di scongiurare il peggio, Danann decide di utilizzare i propri poteri per addormentarla. Dopodiché, ricorda a Schierke e Farnese che la prima lezione di magia sta per cominciare. Prima di recarsi al luogo designato per la lezione, Danann consegna alla nobile Vandimion un abito intrecciato con petali di ciliegio.

Prima di cominciare le lezioni, viene chiesto loro di mostrare il livello dei propri poteri, per conoscere le loro abilità. Nonostante Farnese sia nuova al mondo della magia ed eccessivamente adulta per apprenderla, con appena tre mesi di studio, riesce a stupire tutti i presenti grazie alla "matrice dei quattro punti cardinali", rivelando tutto il mastodontico talento dell'apprendista. Il tutto, ovviamente, avviene sotto lo sguardo vigile e preoccupato di Serpico.

Dopodiché è il turno di Schierke che, proprio come la sua allieva, si prepara a utilizzare la magia senza l'ausilio di rune e cerchi magici, richiamando uno spirito oscuro da una fessura di un albero. Dopo aver attonito chiunque, la strega rivela che utilizzare i poteri senza alcun vettore è stato un sacrificio necessario per far fronte a tutte le difficoltà affrontate nel viaggio.

Farnese prende la parola e chiede all'arcimaga se è possibile apprendere alcune arti magiche, in particolare legate "alla cura dell'anima", a cui la stessa Danann si offre come insegnante. Per Schierke, invece, l'arcimaga propone lo studio dei demoni, in particolare a quelle creature che appartengono a un reame ancora più oscuro e profondo, ovvero coloro che una volta erano umani, stregoni ed eroi.

La scena si sposta in riva all'oceano, dove Gatsu, per non pensare al terrore di Casca, si sta allenando duramente con la spada. D'un tratto, tuttavia, qualcuno appare alle sue spalle: è il Cavaliere del Teschio. Nuovi sviluppi narrativi stanno per cominciare?

Quanto è interessante?
2