Berserk: Darth Vader entra nella Mano di Dio con questa inquietante raffigurazione

Berserk: Darth Vader entra nella Mano di Dio con questa inquietante raffigurazione
di

Non sapevamo chi o cosa fosse la Mano di Dio all'inizio del manga di Berserk, storica opera di Kentaro Miura in serializzazione ormai da più di trent'anni. Dopo però un lungo flashback incentrato sul protagonista Gatsu e sul suo amico e rivale, poi nemico, Grifis, abbiamo scoperto l'identità di questi esseri e di come avviene la loro creazione.

Dapprima in Berserk ci fu presentato Grifis, il falco bianco che era a capo della compagnia di cui faceva parte anche il protagonista Gatsu. Insieme a lui, fu introdotto il Behelit, quello strano ciondolo rosso e inquietante che il falco portava sempre con sé. Questo ciondolo fu la causa di tante disgrazie che coinvolsero Gatsu e Caska ma che resero Grifis una divinità e membro della Mano di Dio.

I fan sono sempre stati inquietati dalla Mano di Dio e hanno dedicato molte fan art al quintetto. Lo stesso si può dire per il falco Grifis, ma il fan e disegnatore Badalchemist85 ha deciso di vedere le cose in modo diverso fondendo Berserk all'universo spaziale di Star Wars. Nell'immagine che potete vedere in calce possiamo godere dell'inquietante disegno del fan che vede cosa sarebbe successo se Darth Vader avesse posseduto il Behelit.

Il volto senza occhi si allunga imitando la famosa maschera di Darth Vader, mentre il naso si sarebbe rivelato un semplice foro e il ghigno sempre visibile e pauroso. I colori del viso e del corpo richiamano invece a quelli di un altro Sith, Darth Maul, con la pelle rossa che si alterna a quella nera. Quanto sarebbe stato pericoloso un Vader in questa forma?

FONTE: ComicBook
Quanto è interessante?
1