Berserk ha infine rimesso assieme i pezzi di un puzzle rimasto troppo a lungo incompleto!

di

Dopo una pausa di sei mesi, la serializzazione di Berserk è ripresa lo scorso dicembre, quando Kentaro Miura ha accompagnato i suoi fan in un viaggio atto a riportare indietro l’anima e la ragione di uno dei personaggi più importanti del fumetto: quell'esile figura che nel corso del manga ha sofferto più di chiunque altro.

Iniziato nel capitolo 347, il viaggio di Schierke e Farnese attraverso i sogni di Casca è giunto ormai al culmine: dopo aver ritrovato i vari frammenti della compagna, nel corso del capitolo 354, le due fanciulle sono giunte nel luogo più pericoloso e tetro del suo animo, dove appunto giace l’ultimo pezzo della bambola rotta che, nel mondo dei sogni, rappresenta la mente di Casca.

In questo luogo, le due fanciulle si sono imbattute nel figlio mai nato di Casca e Guts, e hanno visto coi loro occhi il preciso in momento in cui la donna ha perso la ragione: dopo aver assistito alla morte di tutti i suoi compagni della Squadra dei Falchi, la guerriera venne infatti violentata da Griffith sotto gli occhi impotenti dello stesso Guts, un atto terribile che non ha solo mandato in frantumi il suo fragile animo, ma ha persino corrotto il feto che portava in grembo, facendo sì che questo si trasformasse in un orrendo demone.



Proprio il cuore della donna, avvolto da una terribile maledizione (qui rappresentata da tetri rovi), rappresenta l’ultimo frammento di Casca, che Schierke e Farnese hanno ricongiunto al resto della bambola rotta dopo vari tentennamenti. Una volta completa, anche la minuscola Casca nella mano di Farnese è dunque tornata al proprio posto, permettendo al tremendo incubo di avere fine.

E mentre Farnese salutava la microscopica figura, promettendole che si sarebbero riviste, la vera Casca ha riaperto gli occhi, la cui luce sembra suggerire che la donna abbia infine ritrovato il senno. Come suggerito dai rovi che attanagliano il suo cuore, il risveglio di Casca (se così scegliamo di chiamarlo) potrebbe rivelarsi agrodolce, in quanto non è detto che la guerriera torni ad essere la feroce e spavalda persona di un tempo...

Scritto e disegnato dal sensei Miura, Berserk è serializzato su Young Animal dal lontano 1988, e attualmente si compone di 39 volumetti. Il 40° è stato annunciato lo scorso giugno, ma sfortunatamente non ha ancora una data di uscita. L’opera è disponibile anche in Italia grazie all’editore Planet Manga (Panini Comics), che negli anni ha pubblicato e ristampato più volte i primi 38 albi.

Dall’opera è stato tratto nel 2001 un anime di 25 episodi, disponibili anche in italiano grazia a Yamato Video. A partire dal febbraio 2012, invece, una trilogia cinematografica ha riassunto gli eventi della cosiddetta “Epoca d’oro”, mentre una nuova serie d’animazione lanciata il 22 dicembre 2015 sta tutt’ora raccontando le imprese del Guerriero Nero. Sfortunatamente quest'ultima incarnazione del brand non è ancora approdata nel nostro paese.

Quanto è interessante?
6
Berserk ha infine rimesso assieme i pezzi di un puzzle rimasto troppo a lungo incompleto!