Black Clover 266: Asta inizia l'allenamento ma il suo avversario sarà arduo da sconfiggere

Black Clover 266: Asta inizia l'allenamento ma il suo avversario sarà arduo da sconfiggere
di

Sono state dure le sconfitte subite negli scorsi capitoli dai protagonisti di Black Clover. Tre fronti, tre grandi battaglie combattute, ma praticamente nessuna vittoria ottenuta, anzi. Vediamo cos'è accaduto in Black Clover 266.

L'imperatore della magia Julius Nova Chrono sta parlando tramite una magia di telecomunicazione con Gaja, che viene informato sugli ultimi sviluppi. L'uomo del regno di Heart avverte che loro si stanno allenando per l'invasione che avverrà tra qualche giorno e che gli elfi si stanno prendendo cura anche di Noelle e degli altri, facendo in modo che possano migliorare i propri poteri.

Passa poi il turno a Nacht che dice senza mezzi termini ai ragazzi del Toro Nero che sono inutili, anche se chiede loro di fare di tutto per diventare più forti nel giro di due giorni. Il vicecapitano si separa da tutti e porta con sé Asta verso una regione desolata dove solo un castello in rovina sembra essere rimasto in piedi: questa era la dimora di un casato nobiliare ormai scomparso di cui Tabata potrebbe parlare in futuro, considerata una foto in una vignetta strategica parzialmente coperta.

Il protagonista di Black Clover non può fare altro che seguire Nacht ed essere poi scaraventato in una stanza rituale raggiunta grazie alla magia delle ombre. Qui il vicecapitano del Toro Nero riferisce che se Asta vuole controllare il demone dovrà stringere un patto con lui. Tuttavia per farlo dovrà sconfiggerlo e, in tutta risposta, il braccio destro di Asta scompare.

Dopo pochi secondi davanti a lui c'è una figura nera che si libra in aria, mentre una parte del volto sembra ricordare quella di un Asta malvagio. Black Clover tornerà la prossima settimana con il capitolo 267.

Quanto è interessante?
1