Black Clover 268: un dettaglio piccolissimo conferma la teoria dei fan su Asta

Black Clover 268: un dettaglio piccolissimo conferma la teoria dei fan su Asta
di

Asta è un personaggio straordinario nel mondo di Black Clover. Il ragazzo è nato senza magia e, nonostante la sua vita da emarginato, è riuscito a mettersi in gioco e a ottenere un potere unico che mina il concetto stesso su cui si sorregge tutto l'universo di personaggi creato da Yuki Tabata.

Ma perché è nato senza magia? Questa domanda è stata senza risposta per tantissimo tempo ma, come è arrivata per il suo amico-rivale Yuno, è forse arrivata anche per lui. Infatti un piccolissimo dettaglio in Black Clover 268 sembra voler confermare quello che i fan avevano già pensato con il finale del capitolo precedente.

Nell'appuntamento settimanale con Black Clover abbiamo scoperto la storia di Liebe e di Licita, legati a causa di varie condizioni naturali. Licita è identica ad Asta e per questo in tanti hanno subito pensato che fosse lei la madre del ragazzo, che sappiamo essere stato lasciato in tenerissima età alle porte di un orfanotrofio.

Durante il flashback, durante il combattimento con Lucifero, Licita ripensa a un momento passato in cui ha fatto un errore, riferendosi a un abbandono. E nella piccola vignetta di quella pagina vediamo lei che poggia un cesto sullo scalino di un edificio, quasi certamente un orfanotrofio. Pur non essendo stato detto chiaramente, è ormai certo che Licita sia la madre di Asta e che a causa del potere della madre, il ragazzo si sia ritrovato completamente senza mana fin dalla più tenera età.

FONTE: CBR
Quanto è interessante?
1