Black Clover 333: l'ascesa e l'errore del Salvatore del Mondo

Black Clover 333: l'ascesa e l'errore del Salvatore del Mondo
di

Il ritorno di Black Clover dopo tre mesi di pausa è stato segnato da un significativo time skip, e da un importante traguardo raggiunto dai due protagonisti. Asta e Yuno sono saliti nella scala gerarchica dell’Ordine dei Cavalieri Maghi, ma una nuova minaccia sembra portare ombra sul Regno di Spade, ed è più vicina di quanto si pensi.

Le prime due tavole del capitolo 333, “Il Salvatore del Mondo e il suo Difetto”, si aprono con un flashback riguardante Lucius Zogratis, e le sue visioni sul futuro del mondo. La scena si sposta poi nel presente, dove Asta, coinvolto in una conversazione con sorella , viene interrotto proprio da Lucius, che appare come l'Imperatore Magico.

Sorpreso dall’arrivo di quell’individuo, Asta rimane inizialmente paralizzato. Lucius ferma il tempo, lasciando liberi unicamente lui e il ragazzo, di cui cerca di studiare l’Antimagia. Asta riconosce quella magia come quella dell’Imperatore Magico, e la sua confusione trova presto una spiegazione nelle parole dell’uomo. Lucius ha assorbito Lucifero, e dopo la morte dell’Imperatore Julius ha preso lui il suo posto, proclamandosi salvatore del mondo.

Zogratis intende uccidere l’intera umanità per farla risorgere attraverso la magia, dando così origine ad un’esistenza felice ed equa per tutti i popoli. Tutto sembra essere andato secondo i suoi piani, tranne un piccolo dettaglio: la presenza di Asta, nato senza magia e quindi riconosciuto da Lucius come un errore.

Offeso da tale giudizio, e dalle notizie apprese, Asta si trasforma. Il tempo è tornato a scorrere normalmente, e di fronte ai volti sorpresi dei presenti, il protagonista afferma di voler superare l’imperatore Magico, sfoggiando la sua spada contro Lucius.

FONTE: MANGAPLUS
Quanto è interessante?
0