Black Clover: Tabata racconta cos'è successo quando la figlia è stata ospedalizzata

Black Clover: Tabata racconta cos'è successo quando la figlia è stata ospedalizzata
di

Non c'è niente di peggio per qualsiasi genitore sapere che il proprio figlio deve essere ospedalizzato. Lo sa bene Yuki Tabata, il papà di Black Clover, che ha recentemente raccontato la sua esperienza di qualche settimana fa con la figlia di 3 anni.

Un paio di giorni fa, infatti, Black Clover si è preso una pausa improvvisa di una settimana dopo che la piccola di casa Tabata è stata colpita da un bruttissimo raffreddore. Il volume 33 del manga ha riservato una piccola zona in cui il sensei ha raccontato l'esperienza di quei giorni che potete recuperare quanto segue:

"Mentre sono stato davvero occupato, mia figlia ha compiuto 3 anni! Ero sorpreso di vedere quanto grande sia una bimba di 3 anni! Le mie braccia riuscivano a malapena a farla saltare per aria, giocando ad Anpanman, per appena un paio di giri (un personaggio di un cartone animato per bambini). Adesso mia figlia non fa che dirmi "Papà!! Cavallo!"" e quindi ogni volta devo correre qua e là portandola a galoppo. L'altro giorno mia figlia è stata colpita da un brutto raffreddore ed è stata ospedalizzata per una settimana. Mi sono sentito molto solo senza di lei a casa e per poco non ho pianto quando l'ho vista in salute all'ospedale. Beh, in realtà ho effettivamente pianto. Adesso è a casa sana e salva che corre ovunque. Quando venni contattato per essere avvisato della ristampa del manga entrambi abbiamo urlato, mia moglie compresa, 'Ristampa! Ristampa!", il tutto accompagnato da un balletto. Il mio cagnolino stava impazzendo in tutto ciò. Evviva la famiglia!!!"

E voi, invece, cosa ne pensate di questo aneddoto? Fatecelo sapere con un commento qua sotto.

Quanto è interessante?
3