Black Clover, una terribile scoperta si è abbattuta sul protagonista Asta

Black Clover, una terribile scoperta si è abbattuta sul protagonista Asta
di

Con l’avvento dei nuovi episodi, l’anime di Black Clover sta lentamente entrando nel suo secondo arco narrativo, ma nel frattempo la serie ha sconvolto i fan del protagonista Asta con una preoccupante notizia bomba che riguarda proprio le condizioni del personaggio...

Terminata la battaglia contro Vetto - un mago appartenente al gruppo noto come “Eye of the Midnight Sun” - Asta è stato visitato dal migliori guaritori di tutto il Regno di Clover, dai quali ha appreso che non potrà mai più utilizzare una spada: le ossa delle sue braccia sono state distrutte e per giunta colpite da una tremenda maledizione.

Come i fan sapranno, il giovane protagonista di Black Clover ha già dovuto vivere con la dura consapevolezza di essere nato senza poteri magici in un mondo in cui la magia conta più di ogni altra cosa. Se il ragazzo è riuscito a diventare un Cavaliere Magico è solo perché all’inizio della serie si è imbattuto in un bizzarro grimorio che gli ha conferito una spada anti-magia. Non potendo più brandire l’oggetto, Asta ha dunque perso l’unica cosa che finora lo ha aiutato a realizzare il proprio sogno.

Molti personaggi sarebbero letteralmente impazziti dopo aver udito una prognosi così negativa, ma Asta ha invece rifiutato l’idea di arrendersi. Il ragazzo venne preso dallo sconforto quando scoprì che il suo corpo privo della benché minima energia magica gli avrebbe impedito di diventare l’Imperatore Magico, e in quell’occasione promise di non lasciarsi abbattere mai più. Di conseguenza, se non potrà più usare le proprie braccia, è convinto di riuscire a trovare un altro modo per continuare a combattere.

La sua coraggiosa reazione ha dunque ispirato il resto dei Tori Neri a comportarsi in maniera assai differente dal solito: poiché ogni singolo compagno si è messo alla ricerca di una cura per il povero Asta, il ragazzo è scoppiato a piangere per la prima volta da quando ha udito la prognosi dei guaritori. L’iniziativa dei compagni rappresenta infatti una concreta speranza per il futuro: quanto accaduto potrebbe dunque non essere la rovina definitiva di Asta, ma solo una momentanea parentesi della sua vita. Di conseguenza, se il personaggio non ha ancora rinunciato a combattere, nemmeno i suoi sostenitori dovrebbero gettare la spugna tanto presto!

L’anime di Black Clover è tratto dall’omonimo manga di Yuki Tabata, il quale ha lanciato la propria opera nel 2015. Serializzato sulla rivista Weekly Shonen Jump di Shueisha, il fumetto si compone ormai di 17 volumetti, di cui 13 sono stati pubblicati anche nel nostro paese da Planet Manga (Panini Comics). Incalzato sulla longevità del proprio manga, l’autore ha recentemente rivelato che vorrebbe farlo durare tanto quanto Naruto, il capolavoro realizzato da Masashi Kishimoto.

FONTE: CB
Quanto è interessante?
1

Scopri le migliorie offerte del Black Friday 2018: sconti e promozioni per risparmiare sui tuoi acquisti!