Bleach: Aizen è vivo o morto? La situazione dopo il capitolo speciale

Bleach: Aizen è vivo o morto? La situazione dopo il capitolo speciale
di

Sosuke Aizen è stato uno dei più grandi nemici di Bleach. Ex capitano della quinta divisione, tradì l'intero Gotei 13 e tutta la società per mettere le mani sull'Hogyoku, la gemma spirituale preziosa nascosta da Kyosuke Urahara nel corpo di Rukia. Fu lui poi il nemico finale del primo lunghissimo arco narrativo del manga.

Aizen è poi tornato nelle fasi finali di Bleach, ripresentandosi a causa di Yhwach. Riuscirà però a rimanere vivo e resterà imprigionato, come visto anche dopo il timeskip. Alla fine del volume 74 di Bleach quindi Aizen era ancora vivo. Eppure una frase di Szayelaporro Grantz nella nuova iterazione del franchise ha scatenato alcuni dubbi e speculazioni sullo stato dello shinigami.

Questi spiega infatti come l'equilibrio tra i mondi si sia spezzato. Grazie alla morte di tre potenti capitani - Genryusai Yamamoto, Jushiro Ukitake e Retsu Unohana, per cui sono stati svolti i rituali degli shinigami - e alla scomparsa dei reiatsu di Aizen e Yhwach, ora l'inferno trabocca di potere e quindi può aprirsi anche dall'altro lato.

Quella frase sulla scomparsa dei reiatsu è molto ambigua. Sappiamo che Yhwach è morto e il suo reiatsu è scomparso anche grazie al gesto apparentemente innocente di Kazui. Ma Aizen in teoria dovrebbe essere ancora vivo e vegeto. Ciò può voler dire o che Aizen è stato giustiziato, ed è quindi morto, oppure che le sue restrizioni sono così potenti da annullare completamente il suo reiatsu ed eliminarlo dall'esistenza.

È possibile che Bleach approfondirà questo aspetto con la prossima saga, forse riportando anche altri vecchi personaggi in gioco oltre Aizen.

Quanto è interessante?
2