Boruto 229: la storia di un paese maledetto da un'epidemia

Boruto 229: la storia di un paese maledetto da un'epidemia
di

Affinché diventi un vero ninja, nonché ufficialmente uno shinobi del Villaggio della Foglia, Kawaki deve completare una missione. Il nuovo arco narrativo inedito di Boruto: Naruto Next Generations, però, ci permette di scoprire che al di fuori delle cinque grandi terre, non in tutto il mondo ninja è stata raggiunta la pace.

Inserito nella squadra di Shikadai e Chocho al posto di Inojin, chiamato a prestare servizio per la squadra sensoriale, Kawaki ottiene il compito di scortare un giovane ragazzo verso il Paese del Mare Calmo, una piccola nazione che è stata devastata dalle guerre. Una missione apparentemente molto semplice, che se completata gli permetterà di diventare un genin.

Inizialmente, il ragazzo, chiamato Mozuku, rivela di stare trasportando un prezioso vaso acquistato per conto della nonna. Dunque, Kawaki e gli altri devono solamente proteggerlo dall’attacco di ipotetici banditi. Questa storia losca, però, si rivela una grande bugia.

Nel corso della puntata, scopriamo che in realtà Mozuku trasporta una importante medicina. Il Paese del Mare Calmo è attualmente sconvolto da una grave epidemia localizzata, che sta uccidendo molte persone. L’unico farmaco a disposizione è controllato dal Daimyo del luogo, che vendendola a caro prezzo ha messo sotto il suo controllo il governo e l’economia.

Il maestro di Mozuku ha però scoperto un’altra medicina, più rapida e meno costosa, attirando su di se le ire del Daimyo. Sulle tracce di Mozuku e della medicina vi sono due ninja assassini del Paese del Mare Calmo. Riuscirà Kawaki a scortare il suo protetto al sicuro, e a ristabilire la pace in quel paese devastato?

Vi lasciamo allo scioglimento della Ino-Shika-Cho in Boruto 228 e alla clip PV di Boruto 229.

Quanto è interessante?
4