Boruto 47: cade la maschera a causa di un destino già scritto

Boruto 47: cade la maschera a causa di un destino già scritto
di

Ormai l'arco degli Otsutsuki sta proseguendo a pieno ritmo in Boruto: Naruto Next Generations entrando sempre di più nelle fasi culminanti. I segreti su questo clan alieno vengono svelati capitolo dopo capitolo grazie alla comparsa di Amado, lo scienziato che aiutava Kara fino a poco tempo prima.

L'evoluzione della situazione in Boruto: Naruto Next Generations ha permesso a Naruto, Sasuke, Shikamaru e gli altri di ottenere informazioni fondamentali da Amado. È già da qualche capitolo che stiamo ottenendo rivelazioni sul potere degli Otsutsuki, sulla loro origine e sul come sconfiggerli. In quest'ultima situazione tornerà utile Koji Kashin, il misterioso ninja mascherato che ora sta affrontando Jigen.

In Boruto: Naruto Next Generations 47 continua la battaglia tra Koji Kashin e Jigen, con quest'ultimo che non riesce a usare tutto il suo potere a causa del limite del suo corpo e del tanto chakra utilizzato contro Naruto e Sasuke. Amado lo sapeva e stava aspettando questo momento dato che, come spiega, il modo per evitare una reincarnazione in Kawaki è che Isshiki si reincarni prima in Jigen.

Infatti il karma di Kawaki si attiva improvvisamente per poi lasciare completamente il suo corpo, arrivando da Isshiki che si reincarna definitivamente col corpo di Jigen. Stavolta è una figura diversa quella che Koji Kashin ha davanti, una figura ricca di potere che inizia a distruggere e rimpicciolire vari oggetti, tra cui la rana che forniva il video a Naruto e compagni.

Sul finale, Boruto: Naruto Next Generations rivela finalmente l'identità di Koji Kashin che non è altri che un clone di Jiraiya, confermando una delle tante teorie dei fan. Il sannin sarà probabilmente una vittima di questo processo, ma ciò ha fornito a Naruto e agli altri ninja del Villaggio della Foglia una chance per uccidere Isshiki Otsutsuki.

Quanto è interessante?
3