Boruto 47 spiega la vera natura della tecnica di Isshiki Otsutsuki

Boruto 47 spiega la vera natura della tecnica di Isshiki Otsutsuki
di

Nel mondo dei ninja di Naruto, poi proseguito in Boruto: Naruto Next Generations, ci sono alcuni personaggi che hanno dei poteri particolari. Alcuni li hanno sviluppati da sé, altri sono genetici, e ovviamente nel sequel di questo mondo che sta tenendo banco su V-Jump sono spuntati fuori altre abilità ninja inedite.

Una di queste appartiene a Jigen, o meglio a Isshiki Otsutsuki. Il membro del clan alieno aveva sfruttato la sua capacità di ridurre le dimensioni del suo corpo per manovrare il corpo del povero monaco Jigen, a cui ha trasferito parte delle sue abilità. Le ha messe poi in dimostrazione durante lo scontro con Naruto e Sasuke che hanno impiegato del tempo per capire di cosa si trattasse.

Nel capitolo 47 di Boruto: Naruto Next Generations, Amado ci fornisce un'ulteriore delucidazione del potere di Isshiki Otsutsuki: l'alieno può ridurre le dimensioni di qualunque oggetto ed entità oppure il proprio corpo, ma non può fare lo stesso con i corpi di altre persone. Tuttavia per farlo è richiesta una grossa quantità di chakra, energia che in quel momento non aveva dato che si stava ancora ricaricando dopo lo scontro con l'Hokage e il suo amico.

Ciò ha provocato una resurrezione obbligatoria in Jigen e quindi la sparizione del karma da Kawaki. Tutto questo per affrontare e uccidere Jiraiya, la vera identità di Koji Kashin.

FONTE: ComicBook
Quanto è interessante?
3