Boruto 48: c'è qualcosa che non va nella tecnica di Koji Kashin?

Boruto 48: c'è qualcosa che non va nella tecnica di Koji Kashin?
di

Svelata l'identità di Koji Kashin nel capitolo 47 di Boruto: Naruto Next Generations, il ninja deve solo prepararsi alla parte finale del suo scontro con Jigen, o meglio Isshiki Otsutsuki.

Durante la battaglia che si è tenuta in Boruto: Naruto Next Generations capitolo 48, il clone di Jiraiya ha messo ancora a frutto le sue capacità per tentare di ostacolare Isshiki Otsutsuki. Dapprima è partito con alcune tecniche di fuoco, poi con tecniche che utilizzano i capelli. Tutte naturalmente andate a vuoto per la potenza e i jutsu oculari dell'Otsutsuki, ma poi questo Jiraiya ha messo in scena la modalità eremitica, che nel manga di Naruto gli vedemmo usare contro Pain al Villaggio della Pioggia.

Diversamente da quella volta, Koji Kashin non ha avuto bisogno di concentrarsi per alcuni minuti per ottenere il chakra naturale. Inoltre, sembra non aver conservato minimamente i segni della trasformazione dovuti al controllo imperfetto che ha sempre avuto, come il naso che si gonfiava. Eppure la tecnica è sicuramente attiva perché Mikio Ikemoto mette in bella mostra, in una vignetta, i suoi occhi con le pupille allungate tipiche dei rospi.

Anche Isshiki Otsutsuki riconosce che l'avversario sta utilizzando quella storica tecnica: Amado è riuscito a modificare il corpo di Jiraiya rendendolo più capace di sfruttare al meglio il chakra naturale oppure è una svista da parte degli autori di Boruto: Naruto Next Generations? Intanto il clone è riuscito a sfuggire in extremis anche se con diverse ferite gravi, sarà quindi utile in futuro alla storia del manga.

FONTE: ComicBook
Quanto è interessante?
4